L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

venerdì 3 settembre 2021

Il passaporto dei vaccini sperimentali serve solo a creare discriminazioni a creare untori. Ti vaccini e ti ammali solo un pochino infetti e ti infetti e ti becchi la terza inoculazione

"Il nostro obiettivo è di raggiungere l'80% entro settembre e questo è alla portata"
aggiornato alle 22:0901 settembre 2021

© POOL / AFP - Il ministro della Salute, Roberto Speranza

AGI - "I nostri scienziati sono al lavoro, una terza dose di vaccino sarà probabile, noi le dosi già le abbiamo quindi appena la comunità scientifica ci darà informazioni nette, noi saremo pronti". Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, a In onda su La7.

Dovranno riceverla prima i fragili, gli anziani, e poi tutti gli altri? "E' una valutazione da fare anche questa. Probabilmente bisognerà partire da coloro che hanno maggiore fragilità, penso a chi ha maggiori problemi di salute e a chi è stato vaccinato prima. Valuteremo se estendere a persone più giovani, è una valutazione che deve essere compiuta".

"Il nostro obiettivo è di raggiungere l'80% entro settembre e questo è alla portata" ha detto il ministro a proposito della copertura vaccinale.

"I numeri sui vaccini sono netti e chiari - ha affermato - abbiamo superato il 70% di popolazione che ha completato il ciclo vaccinale. C'e' una stragrande maggioranza di popolazione che sta rispondendo".

"C'è stato un lavoro importante del commissario Figliuolo, insieme ai farmacisti, che ci ha portato a calmierare i prezzi dei tamponi, specie per i più giovani, e questo è sicuramente giusto. Ma noi dobbiamo incentivare le vaccinazioni. E' la questione fondamentale. Su questo dobbiamo insistere, non su altro. Dobbiamo giocare tutte le nostre energie per incentivare le vaccinazioni, non per disincentivarle. Credo che questa linea del governo debba essere confermata". Lo ha detto Speranza commentando la proposta di Matteo Salvini di tamponi gratis.

Nessun commento:

Posta un commento