L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

lunedì 6 settembre 2021

Più la situazione ha bisogno di essere chiara e più le Istituzioni creano cortine fumogene per nascondere dati informazioni elementi per capire

Speranza….

Speranza: «Puntiamo a firmare il ”Patto di Roma” per vaccinare gli abitanti del mondo intero».

«Sarà un momento stratosferico per l’Italia, avremo gli occhi del mondo addosso», si emoziona Roberto Speranza all’idea che oggi in Campidoglio presiederà il G20 dei ministri della Salute. «Una cosa enorme».

Quando usciremo da questa situazione?
Il ministro non azzarda date, ma cita l’immunologo consulente della Casa Bianca: «Fauci ha detto nel 2023… Dipenderà dalla nostra capacità di vaccinare tutto il mondo».

Al G20 inizia la cena, ma prima di salutare Speranza gela le attese sul prezzo dei tamponi: «È stato già calmierato e va bene così. Adesso dobbiamo incentivare i vaccini, che sono gratuiti per tutti».

https://www.corriere.it/politica/21_settembre_05/nuove-chiusure-covid-speranza-obbligo-vaccinale-9848a65e-0dbf-11ec-94b3-ee97ec98a47b.shtml?refresh_ce

Corriere della Sera
Speranza: «Più vaccini o si rischiano chiusure in autunno»
Il ministro della Salute: «Il vaccino è lo strumento per evitare nuove misure restrittive». E sull’obbligo vaccinale: «Si valuterà col passare delle settimane. Non è una scelta già determinata —

Due dosi e poi muore di corona

due-dosipiu-vax-sperdue-al-gdue-al-g1due-al-g3

Nessun commento:

Posta un commento