L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

venerdì 24 settembre 2021

Sanno perfettamente che il CROLLO CLIMATICO lo si combatte con gli alberi, con la manutenzione e il monitoraggio continuo della nostra casa, la Terra in cui i profitti non devono dominare le azioni delle multinazionali, che vuol dire una rivoluzione copernicana

Parco Italia: Amazon pianterà 22 milioni di alberi


Amazon ha comunicato che investirà 2 milioni di euro nel programma Piano Italia che prevede di piantare 22 milioni di alberi in 14 aree metropolitane.

Luca Colantoni
23 settembre 2021

Amazon ha annunciato un investimento di 2 milioni di euro per il programma Piano Italia, grazie al quale verranno piantati 22 milioni di alberi in 14 aree metropolitane. Lo stanziamento complessivo per l'Europa di 20 milioni di euro è parte del Right Now Climate Fund, il fondo da 100 milioni di dollari costituito nel 2019 con l'obiettivo di finanziare progetti che permettono di ottenere una riduzione delle emissioni di CO2.

Piano Italia: 22 milioni di alberi da Amazon

Il Right Now Climate Fund consentirà ad Amazon di investire in progetti di riforestazione e altre soluzioni basate sulla natura. Oltre che per la riduzione delle emissioni di CO2, i 20 milioni di euro destinati all'Europa serviranno anche per migliorare la biodiversità e sostenere economicamente i progetti che offrono benefici basati sulla scienza e migliorano il benessere delle persone.

Il primo beneficiario del fondo sarà il Piano Italia, programma di riforestazione e ricerca sostenuto dalla Società Italiana di Selvicoltura ed Ecologia Forestale, dalla Fondazione AlberItalia e da Stefano Boeri Architetti. Grazie all'investimento di 2 milioni di euro, Parco Italia prevede di piantare 22 milioni di alberi (uno per ogni abitante) in 14 aree metropolitane italiane.

Questa attività verrà eseguita insieme ad altre già in corso, come il progetto di Forestami che prevede di piantare 3 milioni di alberi entro il 2030 nella Città Metropolitana di Milano, dove risiedono oltre 1.400 dipendenti di Amazon (uffici corporate, AWS e siti logistici).

Zak Watts, EU Sustainability Director di Amazon, ha dichiarato:

Il nostro obiettivo, attraverso investimenti in soluzioni basate sulla conservazione e il ripristino dell’ambiente naturale come il programma Parco Italia, è quello di creare un impatto ambientale e sociale positivo, più vicino ai nostri clienti e alle comunità in Europa. Nella lotta per combattere il cambiamento climatico e preservare la biodiversità, avremo bisogno sia di azioni su larga scala che locali e noi ci stiamo impegnando a investire su entrambi i fronti.

Questo è invece il commento sull'iniziativa di Roberto Cingolani, Ministro della Transizione Ecologica:

Il PNRR del Governo italiano sta stanziando risorse significative per progetti green volti alla decarbonizzazione. In particolare, la riforestazione urbana è una componente chiave del programma, sia per rigenerare le città nel loro complesso, sia per preservare un ambiente pulito per i cittadini. Oggi è importante vedere che un'azienda come Amazon abbia deciso di unire le forze con le università e le associazioni italiane per lanciare un progetto di grande rilevanza per il nostro Paese. Significa che stiamo andando tutti nella stessa direzione, lavorando insieme per combattere il cambiamento climatico con un impegno comune per la transizione ecologica.

Nessun commento:

Posta un commento