L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

domenica 14 novembre 2021

Linea rossa - In tutti gli altri paesi consigliano vivamente di NON vaccinare gli infanti, ma questa tipologia di scienziati ed esperti non viene ascoltata. Il crimine contro i bambini prende forma e sostanza

12 NOVEMBER 2021


Cari Genitori,

ci siamo arrivati. Sì, anche il tabù dell'infanzia che non si tocca è stato violato. Purtroppo avevano già aperto la strada Renzi e la Lorenzin con vaccini a decine da somministrare ai bambini. Una sorta di cottimismo vaccinale che ha aperto la strada a quel meta-stato che chiamano Big Pharma, le quali hanno il potere di commissariare i governi. Forse se foste stati più determinati, avreste già potuto salvare l'inviolabilità dei corpicini dei vostri figli e la loro salute. Ora però concentriamoci su questo nuovo abuso. In tutti gli altri paesi consigliano vivamente di NON vaccinare gli infanti, ma questa tipologia di scienziati ed esperti non viene ascoltata. I nuovi Erodi nostrani sono tornati all'attacco a ridosso del periodo natalizio (e non è un caso) trattando i vostri figli come "piccoli untori". Sta a voi proteggere le sorti dei vostri bambini da effetti collaterali (immediati o riscontrabili nel tempo) dovuti a iniezioni. Sappiate che è stato appurato che molti vaccini sui più piccoli creano miocarditi e pericarditi.. Non lasciatevi raggirare con promesse pseudo-scientifiche che poi verranno smentite nello spazio di un mattino. Non lasciatevi turlupinare da miraggi fasulli del green pass, con il quale potete portare il vostro figlioletto a Gardaland. Non cedete a ricatti come "ma poi mio figlio viene discriminato a scuola". Non è una buona scuola quella che ricatta e discrimina con proposte indecenti come " o il vaccino o saltano la scuola". Siate uniti e ce la farete. Non fatevi coinvolgere in guerricciole intestine con altri genitori, fomentate e istigate per l'uopo.

Forti dell'art. 34 della nostra costituzione, impugnatelo:

"La scuola è aperta a tutti. L'istruzione inferiore, impartita per almeno otto anni, è obbligatoria e gratuita. I capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi".

E se proprio volete sentirvi maggiormente sicuri, ricorrete a un buon legale che vi darà tutte le coordinate necessarie in punta di diritto. Ricordate che loro hanno la forza ricattatoria dei media che li sorreggono, ma non la ragione. Ricorrere alla violenza per strapparvi i figli richiede che la vostra risposta sia altrettanto risoluta. Questi sono gli stessi del "metodo Bibbiano" e ora vogliono vincere la partita di un siero genico che serva a manipolare il genoma dei più piccoli. Ricordatevi che hanno provato a togliere in varie altre circostanze, la patria potestà strappando i figli ai genitori, perché magari, secondo loro, avevano un "padre omofobo" o la madre "razzista"(vedi i vari casi Bibbiano con una giustizia che arriva finalmente dopo 8 anni!). Non ci vuole niente per questi mentitori seriali ad affermare che rifiutarsi di sottoporre i figli alla vaccinazione significa qualcosa come mantenere dei "piccoli untori" in famiglia che potrebbero contagiare i "nonni". Quei nonni dei quali nella realtà di fatto se ne strafregano bellamente facendoli morire nelle RSA con doppie o triple dosi vaccinali e con proposte di eutanasia. A costoro, importa tanto dei nonni? E allora perché con l'ecatombe che abbiamo già avuto raccolgono firme per l'eutanasia? Bugiardi, falsoni, ipocriti e bari ! Questo sono. Non ascoltate le minacce nemmeno troppo larvate dei Pregliasco che annunciano apartheid scolastici per i piccoli non vaccinati. Questa deriva e catastrofe umanitaria non potrà durare a lungo. Ma solo la vostra risoluta opposizione, può fermarla. Pertanto, non lasciate che anche i più piccoli vengano sacrificati all’altare di un dispotismo rivestito di sicurezza sanitaria!

Questo è uno dei loro manifesti pro vaccino di sapore ricattatorio e discriminatorio

E' evidente che nella nuova moderna "Erodiade", si richiede il sacrificio dei pargoli per creare quella "nuova normalità" che hanno in mente gli autori diabolici del Grande Reset. Perciò, unitevi e resistete, cari Genitori, se avete davvero a cuore la salute dei vostri bambini. Le difficoltà che incontrerete oggi nell'opporvi strenuamente, sono nulla a fronte dei danni che potreste riscontrare domani.

Giorno di S. Renato

Nessun commento:

Posta un commento