L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

venerdì 19 novembre 2021

Ne hanno segreti da nascondere se non vogliono rendere pubbliche le carte per almeno cinquant'anni

“FDA chiede al giudice federale di segretare fino 2076 i dati sul VACClNO Pfizer.

Maurizio Blondet 19 Novembre 2021

La FDA è la Food and Drug Administration, ente federale USA:

il governo federale protegge Pfizer dalle responsabilità. Gli dà miliardi di dollari. Fa sì che gli americani prendano il suo prodotto. Ma non ti consente di vedere i dati a supporto della sua sicurezza/efficacia. Per chi lavora il governo?


Nov 1717 novembre 336 336 253 253


La FDA ha chiesto a un giudice federale di far aspettare il pubblico fino all’anno 2076 per divulgare tutti i dati e le informazioni su cui si è basata per autorizzare il vaccino COVID-19 di Pfizer. Non è un errore di battitura. Vuole 55 anni per produrre queste informazioni al pubblico.

Come spiegato in un precedente articolo , la FDA ha ripetutamente promesso ” piena trasparenza ” per quanto riguarda i vaccini Covid-19, incluso riaffermando ” l’impegno della FDA per la trasparenza ” quando ha concesso la licenza per il vaccino COVID-19 di Pfizer.

Con questa promessa in mente, ad agosto e subito dopo l’approvazione del vaccino, più di 30 accademici, professori e scienziati delle università più prestigiose di questo paese hanno richiesto i dati e le informazioni presentate alla FDA da Pfizer per autorizzare il suo vaccino COVID-19.

La risposta della FDA? Non ha prodotto nulla. Quindi, a settembre, la mia azienda ha intentato una causa contro la FDA per conto di questo gruppo per richiedere queste informazioni. Ad oggi, quasi tre mesi dopo aver autorizzato il vaccino di Pfizer, la FDA non ha ancora rilasciato una sola pagina. Non uno.

Invece, due giorni fa, la FDA ha chiesto a un giudice federale di dare tempo fino al 2076 per produrre completamente queste informazioni. La FDA ha chiesto al giudice di consentire la produzione delle oltre 329.000 pagine di documenti che Pfizer ha fornito alla FDA per autorizzare il suo vaccino al ritmo di 500 pagine al mese, il che significa che la sua produzione non sarebbe stata completata prima del 2076. La promessa di trasparenza della FDA è, per usare un eufemismo, un mucchio di illusioni.

La FDA ha impiegato esattamente 108 giorni da quando Pfizer ha iniziato a produrre i record per la licenza (il 7 maggio 2021) a quando la FDA ha autorizzato il vaccino Pfizer (il 23 agosto 2021). Prendendo in parola la FDA, ha condotto una revisione e un’analisi intensa, solida, approfondita e completa di tali documenti al fine di garantire che il vaccino Pfizer fosse sicuro ed efficace per la concessione di licenze. Sebbene possa condurre quell’intensa revisione dei documenti di Pfizer in 108 giorni, ora richiede oltre 20.000 giorni per rendere questi documenti disponibili al pubblico.

Quindi, mettiamolo in chiaro. Il governo federale protegge Pfizer dalla responsabilità . Gli dà miliardi di dollari . Fa sì che gli americani prendano il suo prodotto . Ma non ti permetterà di vedere i dati che supportano la sicurezza e l’efficacia del suo prodotto. Per chi lavora il governo?

La lezione ancora una volta è che i diritti civili e individuali non dovrebbero mai essere subordinati a una procedura medica. Tutti coloro che vogliono essere vaccinati e potenziati dovrebbero essere liberi di farlo. Ma nessuno dovrebbe essere costretto dal governo a partecipare a qualsiasi procedura medica. Certamente non uno in cui il governo vuole nascondere le informazioni complete su cui si basa la sua licenza fino all’anno 2076!

Nessun commento:

Posta un commento