L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

giovedì 25 novembre 2021

Non temiamoli: di loro non rimarrà nulla

DEMONI INCARNATI?

Maurizio Blondet 25 Novembre 2021


Gianluca Marletta
Non starò a commentare ulteriormente la questione del nuovo, delirante Green Pass o degli obblighi distopici inflitti agli insegnanti e alle forze dell’ordine. Ormai é evidente che certi esseri hanno come scopo quello di devastare la nostra società e ridurla al lumicino intrappolandola in una rete folle.
Voglio parlare di una questione metafisica.
Com’é noto, nella tradizione indù è presente l’idea che alcuni esseri umani possano essere in realtà degli Asura (letteralmente dei “demoni”). Il Cristianesimo su questo punto é meno esplicito, anche se Gesù afferma chiaramente che nel campo del mondo vi é il grano (seminato dall’Alto) e la zizzania (che non é da Dio). Persino un Dante ha sostenuto l’ipotesi estrema che alcuni uomini – soprattutto quelli che hanno tradito ogni fedeltà – possano in realtà aver “già perso l’anima” ed essere quindi ridotti, nei fatti, a zombi colonizzati da demoni.
I fatti di attualità credo che confermino questa visione: alcuni esseri sono umani solo in apparenza. L’uomo, certo, può essere malvagio e peccatore, ma alcuni apparenti uomini appaiono (persino fisicamente) come dei robot “meccanici” privati di coscienza e dominati da forze “altre”.
In ogni caso, anche tali esseri sono in fondo strumenti di Piani Superiori e divini che a loro sfuggono (e non potrebbe essere altrimenti). Non temiamoli: di loro non rimarrà nulla. Essi sono, da ogni punto di vista, i PIU’ ILLUSI FRA TUTTI GLI ESSERI.
Combattere!

 

Ancora un poco e l’empio scompare,
cerchi il suo posto e più non lo trovi.
I miti invece possederanno la terra
e godranno di una grande pace.
L’empio trama contro il giusto,
contro di lui digrigna i denti.
Ma il Signore ride dell’empio,
perché vede arrivare il suo giorno.
(Sal 36,10-13)

Schwab  nel suo libro spiega cosa serve il vax

schwab-manipola

Nessun commento:

Posta un commento