L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

giovedì 18 novembre 2021

?!?! - Tutti vaccinati ma aumentano i contagiati

16 Novembre 2021 17:00
Gibilterra, il paese più vaccinato al mondo, annuncia nuove restrizioni per Natale

Agata Iacono

La piccola Gibilterra, il Paese più vaccinato del Mondo con due dosi, il 100% degli adulti più gli stranieri residenti, e tra i primi con Israele ad essersi trasformato in quelli che sono stati definiti “i topi da laboratorio della Pfizer” dichiara l'annullamento di tutte le manifestazioni legate al Natale. E' noto come Gibiliterra fosse stato il primo paese, a marzo-aprile, ad aver vaccinato l'intera popolazione adulta e in gran parte con il vaccino della multinazionale statunitense.

Il governo di Gibilterra ha invitato a comportamenti responsabili e ha "fortemente" sconsigliato qualsiasi evento sociale per almeno le prossime quattro settimane, raccomandando anche di annullare eventi natalizi privati.

Gibilterra ha visto un costante aumento dei casi attivi di COVID-19 - 47 casi al giorno negli ultimi sette giorni - per tutto ottobre e novembre, che ha guadagnato ritmo negli ultimi giorni.

Il ministro della Salute, l'onorevole Samantha Sacramento, ha descritto l'aumento del numero di casi come "notevole", incoraggiando le persone a farsi avanti per ricevere la terza dose di vaccino.

Il governo raccomanda di indossare mascherine, evitare assembramenti e mantenere il distanziamento sociale. Hanno anche consigliato alle persone di "comportarsi in modo cauto e ragionevole", ricordando a tutti che "siamo ancora in una pandemia globale e che le persone stanno perdendo la vita ogni giorno in tutto il mondo".

Il ministro Sacramento ha dichiarato: "Il drastico aumento del numero di persone risultate positive al COVID-19 negli ultimi giorni è un duro promemoria che il virus è ancora molto diffuso nella nostra comunità e che è responsabilità di tutti noi prendere ogni ragionevole precauzione per proteggere noi stessi e i nostri cari."

"Il programma di vaccinazione per i giovani dai 12 ai 15 anni e il programma di vaccinazione di richiamo sono ora in corso, e Gibilterra ha ricevuto altre 4680 dosi questa settimana. "Tutti coloro che sono idonei per un vaccino o un richiamo (NDA: cioè bambini e vaccinati per la terza dose) sono fortemente incoraggiati ad assumere l'offerta quando vengono chiamati"

In una dichiarazione rilasciata dal governo di Gibilterra, un portavoce ha dichiarato: "Dato l'aumento esponenziale del numero di casi, il governo, ad esempio, intende annullare una serie di proprie funzioni tra cui feste di Natale ufficiali, ricevimenti ufficiali e incontri simili."

Nessun commento:

Posta un commento