L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

venerdì 12 novembre 2021

Una pandemia nata su un tampone farlocco

Come vi permettete di essere così stupidi?



Così va il mondo, anzi no è così che una marea di stupidi lo fa andare perché la stupidità, al contrario del cretinismo e dell’imbecillità, non è una condizione intellettuale, è una scelta morale, ovvero quella di non volersi sottrarre al “si dice”, all’opinione comune anche quando è evidente che essa è falsa e persino quando i meccanismi dell’inganno sono scoperti e ampiamente visibili. La stessa parola che deriva dal latino stupere si riferisce alla passività, al rimanere attoniti e storditi. Essere stupidi significa soggiacere alla volontà altrui e accettare di essere presi in giro da chi comanda pur di non prendere in mano il proprio destino anzi magari pensando di poterne trarre vantaggio. E non è forse una presa in giro il fatto che l’amministratore delegato di Pfizer, Bourla ( nomen omen) dica che la “disinformazione” sui vaccini è un crimine, quando è ormai chiaro che lo studio clinico con cui questa multinazionale pluricondannata ha strappato ( non certo gratis) l’approvazione di emergenza di un preparato genico sperimentale, è stato pesantemente manipolato per dare l’impressione che il cosiddetto vaccino funzionasse e non avesse invece reazioni avverse?

Non è una presa in giro il fatto che da due anni tutte le cifre sul covid sono assurdamente basate su un test Pcr il cui inventore ha sempre sostenuto che non ha valore diagnostico e che persino l’Oms e poi il Cdc americano hanno dichiarato del tutto fuorviante perché può rivelate la presenza di molti virus e non solo del Sars Cov 2 ? Oltretutto i risultati di questo test possono essere modulati a piacere diminuendo o aumentando i cicli cui è sottoposto il materiale raccolto dai tamponi: con meno cicli si trovano meno positivi e viceversa, così che un governo o le autorità sanitarie per esso, possono tranquillamente manipolare le cifre per dichiarare una diminuzione o un aumento dei contagi e per esempio vietare di scendere in piazza perché è pericoloso. In più come ha fatto il Cdc in Usa si può stabilire che i vaccinati debbano essere testati con un massimo di 28 cicli, mente per i non vaccinati si può salire a numeri dove il test non ha letteralmente più senso più senso in maniera da poter “dimostrare” che dopotutto il vaccino funziona , nonostante gli ospedali si riempiano ormai di vaccinati anche con la terza dose. Tutto questo è assolutamente vero anche se non “si dice” come esigono gli stupidi: se fosse per loro staremmo ancora a scheggiare pietre.

Non c’è dubbio che la stupidità nel mondo moderno è dilagata e si applica a qualsiasi campo: il conformismo non conosce confini e arriva anche all’autodiagnosi di disturbi o intolleranze di moda, l’adattamento al gregge e alle sue logiche non è stato mai così visibile e misurabile tanto che gli algoritmi dei social si fondano proprio sui comportamenti dei gli stormi di uccelli e dei banchi di pesci, cosa che ha reso quanto mai opportuno che una sorta di movimento elettorale organizzato dall’alto sia stato battezzato delle sardine. Ma come ci si permette di essere così stupidi da rinunciare alle proprie libertà in nome di una malattia che di fatto è solo una mistificazione? Come ci si permette di essere così stupidi dopo due anni in cui prima si è detto che le mascherine non servivano e poi che erano indispensabili, in cui è stato detto che i vaccini erano efficaci nel prevenire la diffusione della malattia , fino a quando casi di contagio dopo il vaccino in tutto il mondo hanno dimostrato che non era così , e l’efficacia è stata declassata a ” contro il ricovero e la morte “. E oggi anche questo comincia a risultare falso.

Come si fa ad essere così stupidi da accettare che si accusi di complottismo chi non ripete a pappagallo la verità ufficiale: così chiunque abbia suggerito che la pandemia avesse avuto origine in un laboratorio di Wuhan e non in un mercato cinese è stato etichettato come teorico della cospirazione da fonti ufficiali che in seguito hanno dovuto ammettere che forse avevano ragione . Lo stesso si è verificato per tutti coloro che hanno accusato Fauci e il National Institutes of Health di finanziare la ricerca sul guadagno di funzione in laboratorio: erano pazzi, finché non hanno avuto ragione . I Cdc statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie e l’ American College of Obstetricians and Gynecologists hanno esortato tutte le donne in gravidanza a farsi vaccinare, affermando che le nuove iniezioni erano completamente sicure. Ora, una nuova revisione degli stessi dati suggerisce che una donna su otto ha abortito spontaneamente dopo aver ricevuto il vaccino. Come si fa a scambiare questo mercato delle vacche per scienza o meglio per “la scienza” come dicono gli stupidi ripetendo ciò che altri stupidi hanno scritto e detto. Per capire di cosa si tratta in realtà basterebbe solo citare cosa è accaduto alla Fda quando si è trattato di approvare un richiamo del vaccino Moderna: l’illustre professore di biochimica Patrick Moore ha detto tutto orgoglioso: “È più una sensazione istintiva che qualcosa basato su dati davvero seri. I dati in sé non lo dicono, ma stanno sicuramente andando nella direzione che è favorevole a un voto positivo”. Non ho alcun dubbio che il contro in banca del professor Moore vada in quella direzione, ma questa non “Scienza”, è “Merda” e anche malamente travestita.

Ditemi come ci si può permettere di essere così stupidi da causare la propria rovina? Perché mica si può pensare che si fermino ad iniettare codici genetici inutili da un lato, pericolosi dall’altro: questo è solo l’inizio.

Nessun commento:

Posta un commento