L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

mercoledì 8 dicembre 2021

Stagflazione 59 - Ogni individuo adeguatamente preparato è, come sempre, un ostacolo all'autoritarismo. È tempo di scegliere quale sarai.

Gli economisti mainstream stanno lottando per nascondere il collasso economico in arrivo

DI TYLER DURDEN
MARTEDÌ 7 DICEMBRE 2021 - 14:11


Per molti anni c'è stato un contingente di economisti alternativi che lavorano diligentemente all'interno del movimento per la libertà per combattere la disinformazione diffusa dai media mainstream riguardo alla vera condizione economica dell'America. I nostri sforzi si sono concentrati principalmente sulla continua svalutazione del dollaro e sulla dipendenza forzata dal globalismo che ha esternalizzato ed eliminato la maggior parte della produzione e della produzione di materie prime negli Stati Uniti.

I problemi di svalutazione e stagflazione sono presenti dal 1916, quando la Federal Reserve è stata ufficialmente formata e ha ricevuto il potere, ma il vero impulso per un crollo della valuta e la distruzione del potere d'acquisto americano è iniziato nel 2007-2008, quando la crisi finanziaria è stata usata come scusa per consentire alla Fed di creare trilioni e trilioni di dollari di stimolo per oltre un decennio.

L'affermazione dei media mainstream è sempre stata che la Fed ha "salvato" gli Stati Uniti dal collasso imminente e che i banchieri centrali sono "eroi". Dopotutto, i mercati azionari sono per lo più saliti alle stelle da quando il quantitative easing (QE) è stato introdotto durante il crollo del credito, e i mercati azionari sono una misura della salute economica, giusto?

L'affare del diavolo

La realtà non è una storia dei media mainstream. L'economia degli Stati Uniti non è il mercato azionario.

Tutto ciò che la Federal Reserve ha davvero realizzato è stato quello di forgiare un patto del diavolo: scambiare una crisi deflazionistica gestibile con almeno una (forse più) crisi inflazionistica altamente ingestibile lungo la strada. Le banche centrali hanno preso a calci il barattolo sul collasso, rendendolo molto peggiore nel processo.

L'economia degli Stati Uniti, in particolare, è estremamente vulnerabile ora. Il denaro creato dal nulla dalla Fed è stato utilizzato per sostenere banche e società in fallimento, non solo qui in America, ma anche banche e aziende in tutto il mondo.

Poiché il dollaro è stato la valuta di riserva mondiale per la maggior parte del secolo scorso, la Fed è stata in grado di stampare denaro con abbandono selvaggio e per lo più evitare conseguenze inflazionistiche. Ciò è stato particolarmente vero nel decennio successivo alla crisi dei derivati del 2008.

Perché? Lo status di riserva globale del dollaro significa che è probabile che i dollari siano detenuti all'estero in banche straniere e casse aziendali da utilizzare nel commercio globale. Tuttavia, non esiste una festa che va avanti per sempre. Alla fine il pugno si esaurisce e le luci si spengono. Se il dollaro viene svalutato troppo, sia con la stampa infinita di nuovo denaro o con implacabili pressioni inflazionistiche in patria, tutti quei dollari d'oltremare torneranno a inondare gli Stati Uniti. Il risultato è una valanga inflazionistica, una massiccia iniezione di liquidità esattamente quando causerà più problemi.

Ora siamo vicini a questo punto di non ritorno.
La differenza tra una crisi e una crisi reale

Come ho detto per qualche tempo, quando l'inflazione diventa visibile al pubblico e i loro portafogli prendono un colpo, questo è quando inizia la vera crisi.

Si verifica una situazione Catch-22 e la Fed deve fare una scelta:
  1. Continuare con i programmi inflazionistici e rischiare di prendersi la colpa per gli aumenti estremi dei prezzi
  2. Ridurre questi programmi e rischiare un'implosione dei mercati azionari che sono stati a lungo gonfiati artificialmente dagli stimoli
Senza il sostegno della Fed, i mercati azionari moriranno. Ne abbiamo avuto un assaggio l'ultima volta che la Fed ha flirtato con il tapering nel 2018.

La mia posizione è sempre stata che la Federal Reserve non è un'istituzione bancaria in missione per proteggere gli interessi finanziari americani. Piuttosto, credo che la Fed sia un attentatore suicida ideologico in attesa di farsi esplodere e far deragliare o distruggere deliberatamente l'economia americana al momento giusto. La mia posizione è stata anche a lungo che i banchieri avrebbero avuto bisogno di un evento di copertura per nascondere il loro attacco economico calcolato, altrimenti si sarebbero ingenti la piena colpa del disastro risultante.

La pandemia di Covid, i successivi lockdown e i ringhii della catena di approvvigionamento hanno ora fornito quell'evento di copertura.

Due anni dopo l'inizio della pandemia e la Fed ha pompato circa 6 trilioni di dollari in più in stimoli (ufficialmente) ed helicopter money attraverso prestiti PPP e assegni Covid. Inoltre, Biden è pronto a far cadere altri $ 1 trilione nell'arco dei prossimi due anni attraverso la sua legge sulle infrastrutture recentemente approvata. Nel mio articolo 'Infrastructure Bills Do Not Lead To Recovery, Only Increased Federal Control', pubblicato in aprile, ho notato che:

"La produzione di denaro fiat non è la stessa della produzione reale all'interno dell'economia ... Trilioni di dollari in programmi di lavori pubblici potrebbero creare più posti di lavoro, ma gonfieranno anche i prezzi man mano che il dollaro va in declino. Quindi, a meno che i salari non vengano costantemente adeguati in base agli aumenti dei prezzi, le persone avranno un lavoro, ma non saranno ancora in grado di permettersi uno standard di vita confortevole. Ciò porta alla stagflazione, in cui i prezzi continuano a salire mentre i salari e i consumi ristagnano.

Un altro Catch-22 da considerare è che se l'inflazione diventa dilagante, la Federal Reserve potrebbe essere costretta (o affermare di essere costretta) ad aumentare significativamente i tassi di interesse in un breve lasso di tempo. Ciò significa un rallentamento immediato del flusso di prestiti overnight alle principali banche, un rallentamento immediato dei prestiti alle grandi e piccole imprese, un crollo immediato delle opzioni di credito per i consumatori e un crollo generale della spesa dei consumatori. Potresti riconoscere questa come la ricetta che ha creato la recessione del 1981-1982, la terza peggiore del 20 ° secolo.

In altre parole, la scelta è la stagflazione, o depressione deflazionistica".

Sembrerebbe che la Fed abbia scelto la stagflazione. Ora abbiamo raggiunto la fase del gioco in cui la stagflazione sta diventando un termine familiare, e da qui in poi peggiorerà solo.

Bugie, dannate bugie e statistiche

Secondo i calcoli ufficiali dell'indice dei prezzi al consumo (CPI) e i dati della Fed, stiamo assistendo alla più grande impennata dell'inflazione in oltre 30 anni, ma la vera storia è molto più preoccupante.

I numeri CPI sono manipolati e lo sono stati dal 1990, quando i metodi di calcolo sono stati modificati e alcuni fattori sgradevoli sono stati rimossi. Se guardiamo all'inflazione secondo il modo originale di calcolo, in realtà è il doppio di quella riportata oggi dal governo..

In particolare, beni di prima necessità come cibo, alloggio ed energia sono esplosi di prezzo, ma siamo solo all'inizio.

Per essere chiari, il disegno di legge sulle infrastrutture di Biden e lo stimolo pandemico non sono gli unici colpevoli dietro l'evento di stagflazione. Questo è stato un lungo periodo di tempo; è il culmine di molti anni di sabotaggio di stimoli da parte delle banche centrali e di più presidenti che sostengono molteplici schemi di svalutazione del dollaro. Biden sembra semplicemente essere il presidente a mettere l'ultimo chiodo nella bara dell'economia statunitense (o forse Kamala Harris, vedremo per quanto tempo Biden manterrà la sua facciata di salute mentale).

Ma quanto sarà grave la situazione?
"Collasso" non è una parola troppo forte

Penso che la maggior parte degli economisti alternativi abbia chiamato correttamente la situazione nel prevedere un "collasso". Questo è spesso trattato come un termine caricato, ma non so cos'altro si potrebbe chiamare lo scenario che stiamo affrontando. I lockdown covid e la battaglia sui mandati vax hanno forse distratto gli americani da un pericolo ancora più grande di instabilità finanziaria. Questa lotta è importante e deve continuare, ma fermare i mandati non significa che la minaccia generale del caos economico scompaia, ed entrambi servono l'interesse dei banchieri centrali e dei globalisti.

Alcune delle politiche chiave all'interno della letteratura per il "Grande Reset" e ciò che il World Economic Forum chiama "La 4a Rivoluzione Industriale" includono il Reddito di Base Universale (UBI), la "Sharing Economy" e infine un sistema globale di valuta digitale che utilizza il paniere dei Diritti Speciali di Prelievo del FMI come base. Essenzialmente, sarebbe una forma di comunismo tecnocratico globale, e se si gode della libertà individuale, essere costretti a fare totale affidamento sul governo per la propria sopravvivenza non sembra attraente.

Ottenere un tale sistema richiederebbe una catastrofe di proporzioni epiche. La pandemia di Covid porta i globalisti in parte, ma ovviamente non è abbastanza. Il Covid non ha convinto molte centinaia di milioni di persone in tutto il mondo a rinunciare alle loro libertà per motivi di sicurezza.

Ma forse un collasso stagflazionario realizzerà ciò che il Covid non ha?

L'accelerazione dei picchi dei prezzi delle necessità, tra cui alloggi e cibo, genererà povertà di massa e senzatetto. Non c'è alcuna possibilità che i salari tengano il passo con i costi. Il governo potrebbe intervenire con più stimoli per aiutare le grandi aziende e le imprese ad aumentare i salari, ma questo sarebbe fondamentalmente l'inizio di un reddito di base universale (UBI, o denaro gratuito per tutti) e causerebbe solo più svalutazione del dollaro e più inflazione. Potrebbero cercare di congelare i prezzi come molti regimi comunisti hanno fatto in passato, ma questo porta solo ad un aumento delle chiusure manifatturiere perché i costi di produzione sono troppo alti e gli incentivi al profitto troppo bassi.

Sospetto che l'establishment riporterà controlli regolari (come i controlli Covid) per il pubblico che ora lotta per far fronte a spese e incertezze sempre crescenti, ma con vincoli. Non aspettarti un controllo UBI, ad esempio, se ti rifiuti di rispettare i mandati vax. Se gestisci un'azienda, non aspettarti aiuti di stimolo se assumi lavoratori non conformi. L'UBI dà al governo il controllo finale su tutto, e una crisi stagflazionaria dà loro l'opportunità perfetta per introdurre l'UBI permanente.

Il mainstream non può più negare il fatto che la stagflazione sta accadendo ed è una minaccia, quindi si spera che quelle persone che non sono state istruite sulla situazione impareranno abbastanza rapidamente da completare i preparativi necessari per sopravvivere. Contrastare la stagflazione richiederà una produzione localizzata, il decentramento e un allontanamento dalla dipendenza dalla catena di approvvigionamento globale, dall'istituzione di sistemi di valuta locale, forse utilizzando banche statali come quella del Nord Dakota come modello, mercati di baratto e metalli preziosi fisici che aumentano di valore insieme a pressioni inflazionistiche. C'è molto che deve essere fatto e pochissimo tempo per farlo.

In fondo, la lotta contro il collasso economico e il "Grande Reset" inizia con ogni individuo e come si prepara. Ogni persona colta di sorpresa e colpita dalla povertà è solo un'altra persona aggiunta alla folla affamata che implora l'establishment per soluzioni draconiane come l'UBI. Ogni individuo adeguatamente preparato è, come sempre, un ostacolo all'autoritarismo. È tempo di scegliere quale sarai.

* * *

Con le tensioni globali alle crescenti, migliaia di americani stanno spostando la loro IRA o 401 (k) in un'IRA sostenuta da oro fisico. Ora, grazie a una legge fiscale IRS poco conosciuta, puoi farlo anche tu. Scopri come con un kit informativo gratuito sull'oro di Birch Gold Group. Rivela come i metalli preziosi fisici possono proteggere i tuoi risparmi e come aprire un IRA d'oro. Clicca qui per ottenere il tuo Info Kit gratuito su Gold.

Nessun commento:

Posta un commento