L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

domenica 26 dicembre 2021

I politici, gli scienziati al servizio delle multinazionali, l'informazione asservita insiste a dare la sua dose di veleno basata sulla Paura&terrore dell'influenza covid

Il 70% dei ricoveri COVID di Londra diagnosticati DOPO essere stati ricoverati per altri disturbi

DI TYLER DURDEN
VENERDÌ 24 DICEMBRE 2021 - 07:10

Il 70% dei ricoveri COVID di Londra è stato diagnosticato dopo che il paziente era già stato ricoverato per altri disturbi, è stato rivelato.


La cifra è importante perché un cosiddetto "aumento" dei ricoveri di Londra per COVID viene utilizzato come giustificazione per fare pressione per ulteriori restrizioni di blocco sul pubblico britannico.

Tuttavia, come rivela la giornalista del Telegraph Allison Pearson, gran parte del panico è guidato da casi conteggiati come COVID nonostante il paziente sia stato ricoverato per altri motivi.

"Fatto sorprendente. Il 70% dei cosiddetti "ricoveri COVID" di Londra viene diagnosticato diversi giorni dopo il ricovero per altri disturbi ", ha twittato.

"NON sono pazienti COVID. Un test positivo 8 giorni dopo il ricovero significa che l'ospedale ha sostanzialmente dato al paziente COVID. "

Pearson è di tendenza su Twitter perché ha sconvolto i bagnanti seriali affermando che "è tempo che l'umanità prevalga sugli scienziati".

Tuttavia, il suo articolo, basato su fonti all'interno del NHS, contiene diversi dettagli interessanti.

"Lasciate che vi dia un esempio del modo in cui operano i nostri signori scienziati", scrive Pearson.

Il 10 dicembre, il professor Neil Ferguson ha sottolineato che i ricoveri ospedalieri Covid erano circa 700 al giorno. Quello che non ha tenuto in considerazione è che un numero così preoccupante sarebbe bilanciato da circa 600 dimissioni Covid ogni giorno. Secondo la mia fonte, l'attuale media di sette giorni per le dimissioni ospedaliere Covid è di 623 al giorno rispetto ai ricoveri medi di 780. Mentre entrambe le metriche sono, in effetti, aumentate, l'occupazione dei letti d'ospedale è rimasta all'incirca la stessa. "

Il giornalista continua sottolineando come solo il 5% dei letti ospedalieri sia occupato da pazienti COVID in Inghilterra e che "l'occupazione ospedaliera complessiva sia attualmente pari all'89%", che è una cifra decente per il NHS in inverno.

"Secondo la mia fonte affidabile nhs england, i ricoveri con Covid sono effettivamente diminuiti nell'ultima settimana, se si guarda alla media mobile di sette giorni. Il numero di pazienti in ospedale per altri disturbi che risultano positivi al Covid – ma sono subdolamente conteggiati come "ricoveri Covid" – è in leggero aumento ma la maggior parte dell'aumento si osserva tra coloro che sono stati in ospedale per più di otto giorni. Quindi – preparatevi – a quei poveri malati è stato dato il Covid proprio dall'ospedale dove sono andati per stare meglio. Salva il NHS, eh?"

Il primo ministro Boris Johnson potrebbe ancora essere pronto a imporre ulteriori restrizioni di blocco al Regno Unito la prossima settimana, nonostante gli studi confermino che la variante Omicron è più mite e causa significativamente meno ricoveri rispetto a Delta.

Pearson rivela anche di aver parlato con "una figura di alto livello nella catena di approvvigionamento alimentare" che le ha detto che ai capi dei principali supermercati è già stato detto che ulteriori restrizioni saranno imposte il 28 dicembre, nonostante questa decisione sia ancora presumibilmente "in bilico".

Nessun commento:

Posta un commento