L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

martedì 7 dicembre 2021

Il gioco sporco del governo italiano ti obbliga ad una inoculazione di vaccino sperimentale, MUORI, riconosciuta la correlazione ma niente risarcimento. La magistratura in questi casi è più che malata è complice. La firma è estorta OBBLIGATORIAMENTE

Il consenso è estorto. E non era “informato”.

Come dubitare dei giudici italiani?  La Vedova può essere sicura della loro fedeltà e obbedienza a qualunque progetto richiesto nella logge estere. Qui abbiamo il caso di un povero carabiniere, morto a causa del  vaccino Covid ;  la causalità è stata provata; ma siccome la vittima  aveva firmato il “consenso informato” a farsi inoculare, non si può più fare nulla.  Non chiedere, soprattutto, risarcimento allo Stato.

Inutile sottolineare la gravità della sentenza. E  la sua disonesta radicale, insultante per  la dignità umana. Basta a lumeggiarla  l’esame dei due termini, “consenso “ “informato”.

consenso-informato

Il consenso è stato estorto – 

a scanso di perdita del lavoro e minaccia allo stipendio, arretramento delle mansioni, persino divieto di mangiare alla mensa comune.  Un carabiniere non può esimersi, semplicemente.

Informato”  ? – Quanto informato è stato lo sventurato carabiniere? Gli inoculatori gli hanno fornito l’informazione che  l’inoculazione poteva portare alla sua propria morte? Informano di solito, gli inoculatori, di questo rischio e degli altri possibili effetti avversi neurologici, infartuali, pericardici e miocardici, grosso modo 10 volte più frequenti dei casi di decesso post-siero?  Ovviamente no. L’esistenza di effetti avversi vengono negati ufficialmente.

Il consenso non solo è stato estorto, ma l’informazione al poveretto è stata dolosamente taciuta. Ma naturalmente la magistratura italiana sta sistematicamente al gioco e contro il cittadino, particolarmente l’innocente.

Giusto per confronto di magistratura, ecco la notizia dall’India:

IL PRIMO CASO AL MONDO DI OMICIDIO per mezzo di VACCINO CONTRO BILL GATES DEPOSITATO PRESSO L’ALTA CORTE INDIANA

Il firmatario ha cercato di perseguire il produttore di AstraZeneca (Covishield) Bill Gates, il suo partner Adar Poonawalla e altri funzionari e leader governativi coinvolti nell’omicidio di un uomo di 23 anni, che ha perso la vita a causa della vaccinazione. Il defunto ha preso il vaccino Covishield credendo nella falsa narrativa che il vaccino sia completamente sicuro e anche a causa del requisito di conformità fissato dalle Ferrovie che solo le persone con doppia vaccinazione potrebbero viaggiare.

Il comitato AEFI (Adverse Event Following Immunisation) del governo indiano ha recentemente ammesso che la morte del Dr.SnehalLunawat è stata dovuta agli effetti collaterali del vaccino Covishield. Il suddetto rapporto ha messo in luce la falsità dell’affermazione fatta dal sindacato dei vaccini secondo cui i vaccini sono totalmente sicuri.

Il firmatario ha rivendicato  Rs. 1000 crore ($ 134 milioni di dollari)  e ha chiesto un risarcimento provvisorio di  Rs. 100 crore ($ 13,4 milioni di dollari).

…. Il firmatario ha anche cercato il rivelatore di bugie, il test di analisi dei narcotici dell’accusato Bill Gates e altri.

In una causa dinanzi alla Corte americana relativa agli effetti collaterali dei vaccini MR, la Corte ha accettato la liquidazione di un risarcimento di 101 milioni di dollari USA (circa 752 crore di rupie) alla vittima.

In un altro caso in America, la CIA, l’ufficio di indagine penale della FDA, ha recuperato circa 10,2 miliardi di dollari USA (circa Rs.76,00 crore) dalla società farmaceutica GlaxoSmithKline per vari reati tra cui la soppressione degli effetti collaterali dei medicinali e la messa a morte di americani in pericolo.

La promozione illegale da parte dell’azienda di determinati farmaci da prescrizione, la mancata comunicazione di determinati dati sulla sicurezza e la sua responsabilità civile per presunte pratiche di segnalazione di prezzi falsi.

Gli Stati Uniti affermano inoltre che GSK ha sponsorizzato programmi per cene, pranzi, programmi termali e attività simili per promuovere l’uso di Paxil nei bambini e negli adolescenti. GSK ha pagato un oratore per parlare con un pubblico di medici e ha pagato il pasto o le cure termali per i medici che hanno partecipato.

Tra il 2001 e il 2007, GSK non ha incluso alcuni dati sulla sicurezza dell’Avandia, un farmaco per il diabete.

Le informazioni mancanti includevano dati relativi ad alcuni studi post-marketing, nonché dati relativi a due studi intrapresi in risposta alle preoccupazioni dei regolatori europei sulla sicurezza cardiovascolare di Avandia. Dal 2007, la FDA ha aggiunto due avvertenze sulla scatola nera all’etichetta Avandia per avvisare i medici del potenziale aumento del rischio di (1) insufficienza cardiaca congestizia e (2) infarto miocardico (infarto).

[…]

Diverse organizzazioni sociali e persone comuni hanno deciso di esercitare il diritto di cittadinanza ad arrestare l’imputato come previsto  dall’articolo 43 del Cr.PC  Secondo la suddetta sezione, ogni cittadino può arrestare Bill Gates, Adar Poonawalla e altri imputati e consegnarli alla polizia.

 

Persino nell’Australia che ha aperto i campi d’internameto  per i  positivi,  la gente  pensa di avere magistrati migliori:

Più di 10.000 australiani hanno presentato reclami per lesioni da vaccino contro il coronavirus

I contribuenti stanno affrontando un pesante conto per lesioni da vaccino contro il coronavirus rare ma significative, con almeno 10.000 persone che intendono richiedere un risarcimento nell’ambito del regime di indennizzo senza colpa del governo federale.

Services Australia sta costruendo un portale online, da lanciare il mese prossimo, per richieste illimitate superiori a $ 5000 da coloro che hanno subito lesioni e perdita di reddito a causa del loro vaccino COVID-19, con un risarcimento per le spese mediche e la perdita di salario a carico del governo .

Clare Eves, capo della negligenza medica di Shine Lawyers, ha affermato che l’importo delle affermazioni “potrebbe essere davvero significativo” per le persone che hanno sperimentato reazioni avverse al vaccino rare ma gravi, come ictus e infiammazione del cuore.

Quando hai a che fare con qualcosa come un ictus, potresti avere qualcuno che è un camionista e non può tornare al lavoro, o un contabile che non può più elaborare grandi numeri”, ha detto.

“Nei casi più gravi, le persone continuano ad avere più ictus e potrebbero aver bisogno di cure 24 ore su 24”.

Le reazioni avverse da trattare  includeranno le condizioni cardiache miocardite e pericardite, la trombosi del disturbo della coagulazione del sangue con trombocitopenia, la rara condizione neurologica sindrome di Guillain-Barré e la trombocitopenia immunitaria.

Tutte quelle affezioni che in Italia si nascondono  -e  grazie ai “giudici”,  non si risarciscono

Nessun commento:

Posta un commento