L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

venerdì 24 dicembre 2021

Monte dei Paschi di Siena - Quell'omicidio su cui non si è dovuto indagare

Morte David Rossi, la moglie si sfoga e fa una rivelazione. Cosa sapeva

La procura di Siena e la Commissione parlamentare d'inchiesta stanno analizzando i nuovi indizi sulla morte dell'ex manager di Mps

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il: 23-12-2021 12:1320

La vicenda della morte di David Rossi, ex capo della comunicazione del Monte dei Paschi di Siena, durante le ultime settimane sta vivendo una delle fasi più intense dal giorno della sua morte, avvenuta il 6 marzo 2013.

David Rossi, la puntata delle Iene e le parole della moglie

A portare nuovi elementi per ricostruire l’intricata vicenda è intervenuto il colonnello dei carabinieri Pasquale Aglieco, che ha riferito del sopralluogo fatto nell’ufficio di Rossi poco dopo la sua morte insieme ai tre pm di Siena Antonio Nastasi, Nicola Marini e Aldo Natalini.

Le dichiarazioni di Aglieco – che davanti alla Commissione d’inchiesta parla di un grave inquinamento probatorio da parte dei magistrati – andrebbero però a cozzare con l’esame del telefono di Rossi e dei tabulati telefonici finiti agli atti (in cui compare anche una telefonata ricevuta dalla senatrice Daniela Santanchè, amica del manager), come rivelato durante una recente puntata del programma tv ‘Le Iene’.


David Rossi, parla la moglie Antonella Tognazzi

A chiedere chiarezza durante tutti questi anni è stata soprattutto Antonella Tognazzi, moglie di David Rossi.

In un’intervista rilasciata al ‘Corriere della Sera’, la donna ha rivelato che “David custodiva informazioni molto sensibili per il ruolo nevralgico che ricopriva”.

Antonella Tognazzi ha poi affermato di provare “una forte rabbia” perchè nei verbali “si parla di prove inquinate“. Poi si è rivolta al colonnello Aglieco, chiedendo “perchè una persona che sa tutte queste cose le racconta dopo quasi 9 anni?“.

David Rossi, tutte le novità dell’inchiesta sulla sua morte

Durante questi anni, sulla morte di David Rossi ha indagato la Procura di Siena. Prima di oggi, altre due indagini svolte durante i primi anni erano arrivate alla conclusione che si trattasse di un suicidio, ma molti elementi non sono mai stati chiariti.

David Rossi, la Commissione d’inchiesta alla Camera dei Deputati

L’11 marzo 2021 la Camera dei Deputati ha istituito una Commissione parlamentare di inchiesta sulla morte di David Rossi con il compito di ricostruire in maniera puntuale i fatti, le cause e i motivi che portarono alla sua morte.

David Rossi cadde dalla finestra del proprio ufficio nella sede del Monte dei Paschi di Siena di Rocca Salimbeni e le eventuali responsabilità di terzi. La commissione è presieduta dal deputato di Forza Italia Pierantonio Zanettin.

David Rossi, la maxi-perizia nell’ufficio di Monte dei Paschi

A fine novembre la Commissione d’inchiesta ha affidato una maxi-perizia ai carabinieri dei reparti Ros e Racis per effettuare una serie di accertamenti tecnici.

Tra i test spiccano le rilevazioni telemetriche per determinare la caduta del manager e l’utilizzo di uno scanner tridimensionale per ricostruire la dinamica.

Inoltre – tramite l’utilizzo di un manichino – è stata effettuata la simulazione dell’atto che ha preceduto il tragico volo, con tanto di luci e pioggia artificiali per ricreare le condizioni atmosferiche.

Nessun commento:

Posta un commento