L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

mercoledì 5 gennaio 2022

Eurasia chiama e Russia e India rispondono

Russia-India: telefonata Lavrov-Jaishankar, focus su cooperazione bilaterale e interazione regionale

Mosca, 04 gen 17:42 - (Agenzia Nova) - 

Il ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov e l'omologo indiano Subramanyam Jaishankar hanno discusso della cooperazione bilaterale e dell'interazione negli affari internazionali e regionali tra Mosca e Nuova Delhi in una conversazione telefonica. Lo comunica il ministero degli Esteri russo in una nota. In particolare i diplomatici hanno parlato dello sviluppo dei risultati del vertice russo-indiano a Nuova Delhi del 6 dicembre 2021, nel quale è stato confermato il rafforzamento dei rapporti di partenariato strategico particolarmente privilegiato tra i due Stati nei settori economia e investimenti, energia nucleare, spazio, alte tecnologie e sanità. Inoltre Lavrov e Jaishankar hanno concordato ulteriori passi per espandere l'interazione negli affari regionali e internazionali, tra cui la cooperazione nell'Organizzazione per la cooperazione di Shanghai (Sco), a livello di Brics e di Ric, che include anche la Cina, nonché nell'Onu e nel suo Consiglio di sicurezza. Infine si è svolto un colloquio sulla preparazione dei prossimi contatti ad alto livello, compresa una riunione della Commissione intergovernativa per il commercio, la cooperazione economica, scientifica, tecnica e culturale, nonché incontri tra i ministri degli Esteri.

Nessun commento:

Posta un commento