L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

giovedì 13 gennaio 2022

I vaccini non vaccinano - Negli Emirati Arabi Uniti, vaccinati sperimentalmente al 100%, i tamponi farlocchi scovano i contagiati e abbiamo qualche morto

Wed 12-01-2022 16:36 PM
Gli Emirati Arabi Uniti annunciano 2.511 nuovi casi di COVID-19, 795 recuperi, 3 decessi nelle ultime 24 ore

ABU DHABI, 11 gennaio 2022 (WAM) - Il Ministero della salute e della prevenzione (MoHAP) ha annunciato di aver condotto 292.415 ulteriori test COVID-19 nelle ultime 24 ore, utilizzando apparecchiature per test medici all'avanguardia.

In una dichiarazione, il Ministero ha sottolineato il suo obiettivo di continuare ad ampliare l'ambito dei test a livello nazionale per facilitare la diagnosi precoce dei casi di coronavirus ed eseguire le cure necessarie. Nell'ambito della sua intensificata campagna di test, MoHAP ha annunciato 2.511 nuovi casi di coronavirus, portando il numero totale di casi registrati negli Emirati Arabi Uniti a 790.698.

Secondo il ministero, le persone contagiate sono di varie nazionalità, sono in condizioni stabili e ricevono le cure necessarie.

MoHAP ha anche annunciato tre decessi dovuti a complicazioni dovute al COVID-19, portando il numero totale di decessi nel Paese a 2.177.

Il Ministero ha espresso le sue più sincere condoglianze alle famiglie dei defunti e ha augurato ai pazienti COVID-19 una pronta e completa guarigione. Ha invitato tutti i membri della società a collaborare con le autorità sanitarie, rispettare le istruzioni e la distanza fisica per garantire la salute e la sicurezza di tutti.

MoHAP ha anche notato che altre 795 persone si erano completamente riprese da COVID-19, portando il numero totale di guariti a 754.688.

Tradotto da: Mina Samir Fokeh
WAM/Italian

Nessun commento:

Posta un commento