L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

martedì 11 gennaio 2022

Iniziati e terminati i colloqui tra Stati Uniti e Russia. I primi, senza argomentazioni hanno mandato in caciara l'incontro. Tutto previsto

Iniziati a Ginevra i colloqui Russia-Usa sull'Ucraina
Delegazioni presiedute da viceministri Esteri Ryabkov e Sherman

Redazione ANSAGINEVRA
10 gennaio 202210:56NEWS

(ANSA) - GINEVRA, 10 GEN - I colloqui tra russi e americani sono iniziati stamane a Ginevra, tra i timori di un'invasione dell'Ucraina da parte di Mosca.

L'incontro è iniziato alle 08.55, ha annunciato una nota della Missione Usa presso le Nazioni Unite a Ginevra I viceministri degli esteri dei due paesi - il vicesegretario di Stato Wendy Sherman e il viceministro russo Sergei Riabkov, capi delle due delegazioni, hanno avuto un primo incontro ieri sera.

"Il Vice segretario di Stato e il Vice Ministro degli Esteri hanno discusso gli argomenti bilaterali che entrambe le parti affronteranno durante la riunione straordinaria del Dialogo per la stabilità strategica (Ssd) del 10 gennaio", aveva precisato una nota della Rappresentanza Usa. La vicesegretario di Stato Wendy Sherman - aggiungeva la nota - ha sottolineato "l'impegno degli Stati Uniti nei confronti dei principi internazionali di sovranità, integrità territoriale e libertà delle nazioni sovrane di scegliere le proprie alleanze. Il vicesegretario ha affermato che gli Stati Uniti apprezzerebbero un reale progresso attraverso la diplomazia". (ANSA).

Nessun commento:

Posta un commento