L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

mercoledì 5 gennaio 2022

Italia dove Mattarella Mattarella ha permesso la costituzione dell'Apartheid, sei hai il Passaporto da inoculato di vaccini sperimentali hai il diritto di lavorare di avere vita sociale altrimenti non c'è l'hai, questo non c'è scritto nella Costituzione ma il nostro Garante ha permesso a Draghi, lo stregone maledetto/vile affarista di farlo

Francia: il Parlamento si rivolta a Macron – e affonda il pass vaccinale

In Francia respinta la proposta di convertire il pass sanitario (equivalente al greenpass) in pass vaccinale (equivalente al greenpass da vaccino).

Si è trattato di una vera rivolta, che la stampa di regime ha chiamato coup de théatre : “La maggioranza dei deputati [dunque anche sostenitori del governo] ha rifiutato la continuazione dei dibattiti dopo la mezzanotte, secondo un conteggio del presidente della sessione. Quando è stato annunciato il risultato, una parte dell’opposizione ha lanciato un forte applauso”

“L’adozione del testo è rinviata – scrive la stampa di regime – il che rischia di far deragliare il calendario previsto dal governo.

Rimane quindi il governo del Draghistan sostenuto da tutti i partiti e senza alcuna opposizione politica a imporre misure ogni giorno più restrittive.

Video Player
00:00
01:17

Ovviamente la nostra TV Né i nostri media daranno la notizia, loro pubblicizzano solo le misure restrittive che vengono decise all’estero. Ancor meno daranno notizia seguente:

Video Player
00:00
06:26

L’AVVOCATO AJANOVIC HA SCONFITTO IL GOVERNO FACENDO VALERE LA COSTITUZIONE ED IMPEDENDO L’INTRODUZIONE DEL GREEN PASS (COVID PASS)


https://www.maurizioblondet.it/francia-il-parlamento-si-rivolta-a-macron-e-affonda-il-pass-vaccinale/

Nessun commento:

Posta un commento