L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

sabato 22 gennaio 2022

"Senza Green pass niente pensione. Il governo dei migliori raggiunge un altro traguardo memorabile sulla strada delle libertà. Il prossimo passo quale sarà? Senza green pass ti portano via la casa? I risparmi? O ti impalano direttamente?"

Green pass, Mario Giordano "sbrana" Mario Draghi: "La prossima volta ti impalano direttamente?"



Sullo stesso argomento:

"Senza uccidere libertà e diritto". Mario Giordano scatenato contro Draghi: Covid, quello che non dice agli italiani
"Siamo carichi?" Mario Giordano fa impazzire Mediaset, delirio e urla selvagge: choc su Rete 4 | Video

21 gennaio 2022

Mario Giordano polemico nei confronti del governo. Il conduttore di Fuori dal Coro, il programma in onda su Rete 4, non ha mai nascosto la sua disapprovazione nei confronti delle nuove limitazioni imposte da Mario Draghi e ministri. Così, in attesa dell'ufficializzazione del nuovo Dpcm, cinguetta al vetriolo. "Senza Green pass niente pensione. Il governo dei migliori raggiunge un altro traguardo memorabile sulla strada delle libertà. Il prossimo passo quale sarà? Senza green pass ti portano via la casa? I risparmi? O ti impalano direttamente?". A differenza di quanto era stato previsto, il certificato verde sarà richiesto anche per ritirare la pensione.



"Il caffè della mattina illegale? Mette in salvo la moka": Mario Giordano svela l'ultima follia dell'Europa

Una norma che a Giordano non va proprio giù. La posizione del giornalista è chiara e ribadita nei tweet precedenti: "Misure necessarie? Draghi stasera spiegherà perché in Gran Bretagna, Svezia o Sudafrica la curva dei contagi scende senza bisogno di uccidere diritto e libertà? Se non lo farà, lo faremo noi domani sera. Chi non urla è complice". Proprio per le sue idee, Giordano è stato al centro di diversi rumors: tutti davano il suo programma vicinissimo alla chiusura.


"Vita breve, c'è chi lo giura". Voci da incubo su Mario Giordano ai piani alti di Mediaset: "Non è un caso..."

"C'è chi giura - scriveva Giuseppe Candela - che, al netto delle smentite del caso, la trasmissione potrebbe non avere vita lunga. Sarà vero?". I retroscena parlavano di malumori ai piani alti per la presenza di No vax nel programma. Retroscena smentiti poi con i fatti: Fuori dal Coro è andato in onda come di consueto l'11 gennaio e si prepara a una lunga edizione fino a giugno.


"Con questo decreto l'ha persa". Mario Giordano una furia contro Draghi. E davanti a tutti volano insulti | Guarda

https://www.liberoquotidiano.it/news/personaggi/30179769/green-pass-mario-giordano-mario-draghi-pensionati-prossima-volta-impalano.html


Nessun commento:

Posta un commento