L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

domenica 27 febbraio 2022

Gli statunitensi ancora non riescono a considerare Eurasia perchè usano categorie non più adatte a leggere la realtà. Abbiamo un mondo multipolare

Il governo degli Stati Uniti ha appena ammesso che questa è una guerra che determinerà chi governerà il Nuovo Ordine Mondiale

DI TYLER DURDEN
SABATO 26 FEBBRAIO 2022 - 18:00

Ora abbiamo una guerra che la stragrande maggioranza di noi non ha mai voluto. Tutte le nostre vite saranno capovolte, l'economia globale sarà assolutamente sviscerata e un numero infinito di persone morirà. Sono molto arrabbiato con Vladimir Putin e i russi per aver lanciato un'invasione in piena regola, perché non doveva accadere. E sono anche molto arrabbiato con l'amministrazione Biden perché sarebbe stato così facile trovare una soluzione diplomatica a questa crisi. Sfortunatamente, il tempo della diplomazia è ormai finito e la terza guerra mondiale è iniziata.


Giovedì, il portavoce del Dipartimento di Stato Ned Price ha fatto un'ammissione sbalorditiva su ciò che questa guerra è davvero.

Secondo Price, anche la Russia e la Cina "vogliono un ordine mondiale", ma ha avvertito che se vincessero il loro ordine mondiale "sarebbe profondamente illiberale"...

La Cina ha dato "tacita approvazione" per l'ultima invasione dell'Ucraina da parte del presidente russo Vladimir Putin, a giudizio dei funzionari statunitensi, come parte di uno sforzo congiunto per minare le istituzioni che i leader americani e alleati hanno istituito per ridurre al minimo il conflitto nei decenni successivi alla seconda guerra mondiale.

"Anche la Russia e la RPC vogliono un ordine mondiale". Il portavoce del Dipartimento di Stato Ned Price ha detto mercoledì. "Ma questo è un ordine che è e sarebbe profondamente illiberale. ... È un ordine che è, per molti versi, distruttivo piuttosto che additivo".

Ci vorrebbe un intero libro per disimballare tutto ciò che Price ha detto lì.

Prima di tutto, affermando che anche la Russia e la Cina "vogliono un ordine mondiale", stava tacitamente ammettendo che gli Stati Uniti e le altre nazioni occidentali desiderano avere un "ordine mondiale" proprio.

E ha lasciato intendere che ciò a cui stiamo assistendo è una battaglia su chi alla fine gestirà l'"ordine mondiale".

Questo dovrebbe allarmare profondamente tutti noi.

Non sarebbe bello vivere in un mondo in cui nessuno ha come obiettivo il dominio globale?

Voglio anche sottolineare che Price ha usato il termine "profondamente illiberale" per descrivere un "ordine mondiale" guidato da Russia e Cina, e questo suggerisce che un "ordine mondiale" guidato dagli Stati Uniti e da altre nazioni occidentali sarebbe "liberale"(influenza covid docet+ varie invasione e bombardamenti umanitari di stati sovrani).

E questa è in realtà un'affermazione abbastanza accurata. Praticamente in ogni nazione occidentale di oggi, anche i partiti politici che dovrebbero essere "conservatori" sono estremamente liberali.

Se cerchi su Google la frase "ordine mondiale liberale", scoprirai che è stata usata dagli elitari per molti anni. Ma certamente non voglio un "ordine mondiale liberale" e nemmeno voi dovreste.

Naturalmente non voglio nemmeno un "ordine mondiale" gestito da Russia e Cina.

Sfortunatamente, non credo che otteniamo un voto in questo.

Ora che la terza guerra mondiale è iniziata, le cose si muoveranno molto rapidamente. NBC News riferisce che Joe Biden sta considerando di lanciare "massicci attacchi informatici" contro la Russia ...

Al presidente Joe Biden è stato presentato un menu di opzioni per gli Stati Uniti per effettuare massicci attacchi informatici progettati per interrompere la capacità della Russia di sostenere le sue operazioni militari in Ucraina, quattro persone che hanno familiarità con le deliberazioni dicono a NBC News.

Due funzionari dell'intelligence statunitense, un funzionario dell'intelligence occidentale e un'altra persona informata sulla questione affermano che non sono state prese decisioni definitive, ma dicono che l'intelligence statunitense e i guerrieri informatici militari stanno proponendo l'uso di armi informatiche americane su una scala mai contemplata prima. Tra le opzioni: interrompere la connettività Internet in tutta la Russia, interrompere l'energia elettrica e manomettere gli interruttori ferroviari per ostacolare la capacità della Russia di rifornire le sue forze, hanno detto tre delle fonti.

Sarebbe un atto di guerra, e i russi inevitabilmente reagirebbero duramente.

E inutile dire che siamo molto vulnerabili agli attacchi informatici.

Se iniziamo ad andare avanti e indietro con i russi, alla fine saremo spinti sull'orlo della guerra nucleare.

In effetti, Vladimir Putin ha già sollevato la possibilità di utilizzare armi nucleari ...

Trasmesso in diretta televisiva alle 5.45 ora di Mosca, il presidente Putin ha dichiarato: "Chiunque cerchi di ostacolarci, per non parlare di creare minacce per il nostro paese e il suo popolo, deve sapere che la risposta russa sarà immediata e porterà alle conseguenze che non avete mai visto nella storia".

"Tutte le decisioni pertinenti sono state prese. Spero che tu mi ascolti".

Quando l'ho visto per la prima volta, riuscivo a malapena a credere a quello che stavo leggendo.

Ma è proprio lì in bianco e nero.

È così semplice che anche un bambino può capire cosa stava dicendo, ma è così che Biden ha risposto quando gli è stato chiesto delle dichiarazioni di Putin ...

REPORTER: "Putin ha detto che l'Occidente affronterà conseguenze più grandi di quelle che avete affrontato nella storia. Sta minacciando un attacco nucleare?"

BIDEN: "Non ne ho idea."

Mi prendi in giro?

In realtà, considerando fino a che punto le capacità mentali di Biden sono ovviamente diminuite, forse non sorprende che sia completamente all'oscuro in questa fase.

Il resto del mondo può vedere quanto siano deboli, corrotti e assolutamente incompetenti Biden e i suoi tirapiedi, e quindi semplicemente non hanno più paura degli Stati Uniti.

E ora che l'invasione russa dell'Ucraina è andata così bene, molti stanno anticipando che potrebbe essere solo una questione di tempo prima che la Cina invada Taiwan ...

Mentre i carri armati russi sorvolano l'Ucraina, la crisi di Vladimir Putin si riverbererà in tutto il mondo, forse più pericolosamente nello Stretto di Taiwan. Un tentativo da parte di Pechino di rivendicare Taiwan con la forza è appena diventato più probabile. Questo non è necessariamente perché c'è un legame diretto tra l'invasione dell'Ucraina da parte di Putin e la minaccia di Pechino a Taiwan, ma perché la guerra per l'Ucraina è l'indicazione più sfortunata della direzione spaventosa della geopolitica globale: gli autocrati stanno reagendo.

E se la Cina invade Taiwan, la Corea del Nord potrebbe decidere che è un grande momento per lanciare un'invasione della Corea del Sud.

Sarebbe così facile per il domino iniziare a cadere.

L'attuale "ordine mondiale" sta iniziando a sgretolarsi e un tempo di grande caos è direttamente davanti a noi.

Alla fine, qualcuno finirà per dominare l'intero globo una volta che la Terza Guerra Mondiale sarà finita, e tutte le nostre vite appariranno molto diverse una volta arrivati a quel punto.

Nessun commento:

Posta un commento