L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

giovedì 3 febbraio 2022

Scuola parentale

La Scuola parentale si estende a tutta Italia

Le organizzatrici mi hanno scritto:

Con telegram abbiamo attivato regioni provincie e città..i membri che si uniscono si organizzano nel proprio territorio”

> ***
>
> Per noi è stata una missione dare la possibilità a tantIssime
> famiglie di apprendere l’esistenza dell’Istruzione parentele, di
> incontrarsi , di creare sociale , con l’obiettivo di progettare
> realtà alternative alla scuola pubblica ed in totale legalità .
>
> La situazione di grave crisi che il sistema e scuola/famiglia sta
> attraversando da ormai da oltre 2 anni è il motivo che ha spinto
> Simona Boccuti e Nadia Di Rocco , due mamme con i loro ragazzi in
> istruzione parentale da anni, a creare un progetto nazionale che
> prendesse proprio per mano le famiglie anche da lontano ,
> mettendo a loro disposizione delle chat telegram territoriali in cui
> relazionarsi e creare comunità.
>
> Il progetto è stato chiamato “Aiuto alle Mamme ” dedicato alla
> famiglia , alla madre che genera la vita e salvaguardia i propri figli
> con amore.
> ed è un vero anello di congiunzione tra famiglie ed educatori che
> oggi conta attive circa 260 chat telegram di provincia e oltre 8.000
> famiglie iscritte in chat provinciali che si confrontano e si
> incontrano nel proprio raggio di azione e organizzano un percorso
> collettivo , famigliare o affidato al supporto di educatori-docenti.
>
> Nadia e Simona spiegano i motivi che conducono una famiglia alla
> scelta dell’IP.
>
> Simona :
> “mancanza di integrazione, tempi diversi di apprendimento, bullismo,
> indottrinamento, obblighi vaccinali, avversità verso la scuola
> pubblica, per ordine pedagogico, antropologico, psicologico, sociale,
> religioso, , scientifico, culturale o naturale.”
>
> Nadia aggiunge:
>
> “Una scelta dettata anche dalla spiritualità, un vero atto
> d’amore per tutelare i propri figli
> Bisogna essere molto attenti anche a chi ci affidiamo per infornarci e
> optare l’istruzione parentale
> Molti Canali Social informativi, come YouTube, Telegram cercano di
> boicottare l’istruzione parentale , che come detta la nostra
> Costituzione è UNA
> Detto ciò ,attenzione a chi ci si affida , non solo crea confusione
> nell’ apprendere burocraticamente i passi da seguire ,
> ma spesso portano le famiglie a incombere in problemi con il Sindaco,
> scuola e servizi sociali.
>
> Simona:
> “Ricordiamo sempre che l’istruzione parentale può essere scelta
> da chiunque , non ci sono persone o motivazioni religiose che
> intercedono in tale scelta .
> Esistono percorsi individuali domiciliari ( famiglia – fanciullo ),
> collettivi informali continuativi o a giorni alterni ( ci si organizza
> singolarmente o tra famiglie in comunità ),
> con un supporto educativo ( insegnante educatore preposto) o tramite
> associazioni e scuole parentali , quest’utile possono essere anche
> di ordine cattolico”
>
> Oggi, con l’esperienza acquisita negli anni ,
> Nadia e Simona hanno istituito un Canale dedicato alla conoscenza dell
> istruzione parentale aperto a tutti .
> Per chiunque volesse entrare nel Canale Telegram per conoscere la
> realtà dell’istruzione parentale con articoli delle costituzione,
> diritti e doveri dettati anche dal Miur , per progettare un percorso
> di istruzione o formazione costituzionale, aggiornamenti , modulistica
> e iter burocratico ,
> può accedere qui:
>
https://t.me/+G3VVfefpc29kZmQ0


https://www.maurizioblondet.it/la-scuola-parentale-si-estende-a-tutta-italia/

Nessun commento:

Posta un commento