L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

venerdì 11 marzo 2022

Il gasolio alla pompa stamane ha superato in alcuni impianti sardi 2,50 euro a litro. Un prezzo che ferma l'autotrasporto

Proteste autotrasporto: previsti scioperi e blocchi anche in Sardegna


giovedì 10 marzo 2022

Intervenire al più presto per mitigare il caro-carburanti. Lo chiedono gli autotrasportatori sardi che da lunedì prossimo potrebbero entrare in sciopero. La decisione è emersa al termine di un'assemblea che a Tramatza (Oristano) a cui hanno partecipato 300 operatori del settore giunti da tutta l'isola.

Il blocco annunciato scaturisce dal balzo del prezzo dei carburanti: il gasolio alla pompa stamane ha superato in alcuni impianti isolani 2,50 euro a litro.

Dopo l'annuncio, lunghe file per l'acquisto di provviste

Una delegazione di cinque rappresentanti è stata designata a Tramatza per attivare un dialogo con i rappresentanti istituzionali prima di lunedì, un tentativo per evitare la paralisi del settore in Sardegna, annunciata nelle scorse ore.
L'annuncio ha fatto scattare l'allarme tra i consumatori e in alcuni supermercati della provincia di Oristano lunghe file per l'acquisto di provviste nel timore che possano scarseggiare i beni di prima necessità.

Alcuni esercizi si sono visti costretti a contingentare gli accessi per evitare situazioni di sovraffollamento all'interno. Segnalata, inoltre, la solidarietà espressa agli autotrasportatori riuniti a Tramatza, anche da alcune rappresentanze dei pastori sardi, già protagonisti anche loro negli scorsi anni della battaglia sul prezzo del latte.

Nessun commento:

Posta un commento