L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

venerdì 1 aprile 2022

Il Post di New York aveva ragione Biden e i suoi loschi affari internazionali ci sono stati eccome, in Cina e guarda caso in Ucraina dopo il golpe del 2014 di piazza Maidan

 

La diga di Hunter Biden sta per scoppiare? WaPo, la CNN va terra bruciata su 'Laptop From Hell'

Tyler Durden's Photo
DI TYLER DURDEN
GIOVEDÌ 31 MARZO 2022 - 12:15

Qualcosa di strano sta succedendo con la storia del laptop di Hunter Biden.

Come sanno i lettori abituali di ZeroHedge, il Post di New York è stato scomunicato dai social media poco prima delle elezioni statunitensi del 2020 da Big Tech per aver riferito di loschi rapporti commerciali internazionali da parte della famiglia Biden - in particolare in Ucraina e Cina, contenuti all'interno di una miniera di e-mail, messaggi di testo, fotografie e documenti finanziari che erano su un laptop che Hunter ha abbandonato in un negozio di riparazioni di computer del Delaware nell'aprile 2019.

Per rinfrescare la memoria:

Coprendo i Biden per aiutarlo a vincere le elezioni del 2020, persone come il deputato Adam Schiff (D-CA) hanno insistito sul fatto che si trattava di propaganda russa, e gli organi di stampa che hanno riferito sul laptop sono stati imbrattati come teorici della cospirazione.

Più di 50 "ex alti funzionari dell'intelligence" hanno firmato una lettera pre-elettorale proclamando che la storia del laptop "ha tutte le classiche caratteristiche di un'operazione di informazione russa.'

La marea gira

Due settimane fa, il New York Times ha confermato che il laptop esiste ed è legittimo - e ha confermato diversi aspetti precedentemente riportati della storia, tra cui la corrispondenza tra Hunter e il suo socio in affari Devon Archer, entrambi membri del consiglio di amministrazione del gigante energetico ucraino Burisma.

Oggi, il Washington Post e la CNN si stanno accumulando - con il post che conferma ancora più dettagli sui contenuti del laptop, e la CNN che gestisce un segmento bollente e riferisce che l'indagine federale su Hunter si sta "riscaldando"..'

Il Washington Post, nel frattempo, riporta gli "accordi multimilionari di Hunter con una società energetica cinese."

Cosa sta succedendo qui?

In ogni caso, Glenn Greenwald non lascerà indenne l'MSM da questa inversione a U.

 https://www.zerohedge.com/markets/hunter-biden-dam-about-burst-wapo-cnn-go-scorched-earth-over-laptop-hell?utm_source=&utm_medium=email&utm_campaign=578

Nessun commento:

Posta un commento