L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

sabato 9 aprile 2022

Mariupol continuano le operazioni dei servizi speciali degli Stati Uniti/NATO per cercare di portare via i militari statunitensi/NATO che combattono spalla con spalla con i nazisti ucraini nelle acciaierie, anche quest'ultima operazione è fallita

Un'altra operazione di esfiltrazione del porto di Mariupol da parte di commando marittimi questa volta
Strategika51 07/04/2022


La nave comando Donbas (Progetto 304, codice NATO: Amur) della Marina ucraina, un ex edificio di superficie di riparazione sovietico costruito in Polonia nel 1969. È stato catturato dalla Marina russa il 17/04/2014 e poi restituito all'Ucraina per danni da incendio a Odessa nel settembre 2016. È stato fotografato sopra il 06/04/2022 poco dopo che i commando speciali congiunti Navy Seals (USA) e SBS (Special Boat Service-British Royal Navy) hanno tentato di sequestrarlo in un'operazione navale molto audace volta a esfiltrare persone di altissimo interesse dal porto di Mariupol.

Questa operazione speciale estremamente spericolata ha sfruttato la mancanza di copertura navale russa di Mariupol per inviare commando dal mare. Secondo le informazioni fornite da fonti cecene, i commando stranieri erano a bordo di canoe veloci ma altri erano già sulla nave donbas e non è escluso l'uso di speciali mini-sommergibili. Questa ennesima operazione per esfiltrare agenti di alto rango dei paesi della NATO e leader della brigata Azov ha dato origine a una furiosa lotta con unità operative speciali della polizia cecena durante la quale la nave è stata colpita da colpi di mortaio. Come le altre due precedenti operazioni di esfiltrazione con elicotteri, questa operazione anfibia è stata tenuta sotto controllo.

Va ricordato che le due precedenti operazioni di esfiltrazione hanno mobilitato una dozzina di elicotteri, quattro dei quali sono stati abbattuti dalle forze russe. Questa nuova operazione navale dei servizi speciali ha coinciso con il volo delle ultime unità da Azov al porto e ha quindi rivelato una costante comunicazione e coordinamento con il comando delle operazioni speciali dei paesi della NATO. Questi sforzi operativi sovrumani e audaci per esfiltrare i consiglieri militari stranieri di Azov sono il risultato di intensi sforzi diplomatici che coinvolgono la Turchia e la Grecia come mediatori con Mosca e indicano il livello di importanza di coloro che sono distaccati al comando della Brigata Azov. Chi sono questi uomini che si nascondono a Mariupol, inseguiti dai ceceni, e cosa stavano facendo in questa città trasformata in un inferno terreno?

Nessun commento:

Posta un commento