L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

domenica 22 maggio 2022

Ci aspettiamo molto ma molto di più da Eurasia nel suo complesso soprattutto da Cina e Federazione Russa

India e Giappone per fornire aiuti per un valore di milioni allo Sri Lanka
- 21 Maggio 2022



India e Giappone forniranno aiuti alimentari per milioni di dollari allo Sri Lanka, alle prese con la sua peggiore crisi economica, che porterà a proteste a livello nazionale per la cattiva gestione del governo.

L’Alto Commissariato indiano ha affermato qui venerdì che una nave indiana carica di aiuti urgenti come riso, medicinali e latte in polvere per il popolo dello Sri Lanka colpito dalla crisi dovrebbe raggiungere Colombo domenica.

Il primo ministro del Tamil Nadu, MK Stalin, ha fermato mercoledì la nave carica di rifornimenti di soccorso, i primi ad essere spediti in Sri Lanka, da Chennai.

La prima spedizione comprende 9.000 tonnellate metriche (MT) di riso, 200 tonnellate di latte in polvere e 24 tonnellate di medicinali salvavita con un valore combinato di Rs 45 crore.

“Il popolo dell’#India, al fianco dei suoi fratelli in #SriLanka. Riso, latte in polvere e medicinali per un valore di oltre 2 miliardi di SLR (5,6 milioni di dollari) dovrebbero raggiungere il #Colombo domenica”, ha twittato la missione indiana.

Il primo ministro Stalin ha fermato il carico che trasportava i soccorsi, dal porto di Chennai, alla presenza dei suoi colleghi di gabinetto e alti funzionari.

Il Giappone ha anche annunciato di fornire 1,5 milioni di dollari attraverso un programma del Programma alimentare mondiale (WFP) per razioni alimentari essenziali e un programma di pasti scolastici.

Siamo lieti di annunciare che il governo del Giappone concederà 1,5 milioni di dollari di assistenza di emergenza attraverso il WFP per fornire forniture alimentari essenziali per tre mesi, inclusi riso fortificato, dhal e petrolio, a circa 15.000 persone urbane e rurali e 380.000 scolari in tutta l’isola , ha detto Katsuki Kotaro, Charge d’Affaires ad interim del Giappone allo Sri Lanka.

Ci auguriamo che questa assistenza umanitaria aiuti a migliorare l’accesso al cibo e la nutrizione per la popolazione dello Sri Lanka nel mezzo della crisi economica, ha aggiunto Kotaro.

Utilizzando il contributo, il WFP procurerà riso per i pasti scolastici gratuiti giornalieri e distribuirà anche pacchi razioni comprendenti beni essenziali alle famiglie vulnerabili.

Fornire la giusta alimentazione a coloro che ne hanno più bisogno aiuterà a mitigare gli effetti a lungo termine della recessione economica odierna, ha affermato Abdur Rahim Siddiqui, Rappresentante del WFP e Direttore Nazionale in Sri Lanka.

Il primo ministro Ranil Wickremesinghe ha annunciato questa settimana che lo Sri Lanka si troverà ad affrontare una grave carenza di cibo.

Ha sostenuto l’uso della terra demaniale inutilizzata per la coltivazione come misura di mitigazione.

Lo Sri Lanka sta attraversando la peggiore crisi economica dall’indipendenza nel 1948. Una grave carenza di riserve estere ha portato a lunghe code per carburante, gas da cucina e altri beni essenziali, mentre le interruzioni di corrente e l’impennata dei prezzi dei generi alimentari hanno accumulato miseria sulle persone.

La crisi economica ha innescato anche una crisi politica in Sri Lanka e una richiesta di dimissioni dei potenti Rajapaksas.

L’India ha affermato che, in quanto amica eterna e affidabile dello Sri Lanka, Nuova Delhi sostiene pienamente la democrazia, la stabilità e la ripresa economica della nazione insulare.

In linea con la politica indiana di vicinato, Nuova Delhi ha esteso solo quest’anno un sostegno per un valore di oltre 3,5 miliardi di dollari al popolo dello Sri Lanka per aiutarli a superare le loro attuali difficoltà, ha affermato il 10 maggio il Ministero degli Affari Esteri.

(Solo il titolo e l’immagine di questo rapporto potrebbero essere stati rielaborati dal personale di Business Standard; il resto del contenuto viene generato automaticamente da un feed distribuito.)

Nessun commento:

Posta un commento