L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

mercoledì 18 maggio 2022

Ci sarà carenza di pane ma è solo l'inizio. Un fine anno scoppiettante

Ora ci viene detto di aspettarci carenze di cibo e diesel per il prossimo futuro

Tyler Durden's Photo
DI TYLER DURDEN
LUNEDÌ 16 MAGGIO 2022 - 20:05

Scritto da Michael Snyder tramite il blog The Economic Collapse,

Se pensi che la carenza di cibo e diesel sia cattiva ora, allora sarai assolutamente inorridito da ciò che il mondo sta vivendo entro la fine dell'anno. In tutto il pianeta, la produzione alimentare è paralizzata da una confluenza di fattori senza precedenti. La guerra in Ucraina, i modelli meteorologici estremamente bizzarri, le piaghe da incubo e una storica crisi dei fertilizzanti si sono combinati per creare una "tempesta perfetta" che non scomparirà presto. Di conseguenza, il cibo che non sarà coltivato nel 2022 diventerà un problema globale estremamente grave entro la fine di questo anno solare. I prezzi globali del grano sono già aumentati di oltre il 40% dall'inizio del 2022, ma questo è solo l'inizio. Nel frattempo, stiamo affrontando impensabili carenze di gasolio negli Stati Uniti quest'estate, e come vedrete di seguito non ci sono "piani" per aumentare la capacità di raffinazione in questo paese per il prossimo futuro.

Se mi avessi detto sei mesi fa che avremmo avuto a che fare con la peggiore carenza di latte artificiale nella storia degli Stati Uniti a metà del 2022, non sono sicuro che ti avrei creduto.

Ma questo è esattamente ciò che stiamo affrontando. Una giovane coppia in Florida ha cercato negozi nella loro zona per quattro ore e non è riuscita a trovare nulla. . .

Quando Erik e Kelly Schmidt, entrambi di 35 anni, sono andati in un negozio Target della Florida centrale questa settimana per comprare la loro solita formula per bambini, Up & Up Gentle, per i loro gemelli di cinque mesi, hanno trovato uno scaffale vuoto.

La coppia ha quindi intrapreso un viaggio di mezza giornata alla ricerca di formule, qualsiasi formula, e la loro ricerca non è finita qui. "Abbiamo trascorso più di quattro ore andando in ogni Target, diversi Walmart, diversi negozi di alimentari, semplicemente non trovando assolutamente nulla", ha detto Erik Schmidt.

Naturalmente l'amministrazione Biden si è assicurata che ci sia abbastanza latte artificiale per i migranti che attraversano illegalmente il confine, ma per milioni di famiglie americane ordinarie questa crisi è diventata un incubo completo e totale.

Un padre in realtà è scoppiato in lacrime proprio nel mezzo del corridoio del latte artificiale a Walmart perché le cose sono diventate così disperate per la sua famiglia ...

Sara Owens, della contea di Florence, ha detto che stava cercando una formula per bambini per sua figlia di sei mesi, Namoi, in mezzo a una carenza a livello nazionale quando ha incontrato un papà scoppiare in lacrime dopo aver guidato da un negozio all'altro alla ricerca della marca di formula di sua figlia.

"Mentre le lacrime continuavano a scorrere sul suo viso, ha detto: "Non avrei mai pensato di piangere perché non riesco a trovare ciò che mio figlio deve avere", ha detto Owens nel post di Facebook che è stato condiviso più di 180.000 volte. "Il mio cuore si è spezzato a 100 pezzi sul corridoio della formula a Walmart."

Purtroppo, non dovremmo aspettarci alcun miglioramento in tempi brevi.

Come ho discusso la scorsa settimana, l'amministrazione Biden ha chiuso uno dei più importanti impianti di produzione di latte in questo paese qualche tempo fa, e il CEO di Abbott Nutrition afferma che ci vorranno alcuni mesi per riportare i prodotti sugli scaffali una volta che la FDA consentirà loro finalmente di riaprire l'impianto ...

Nel frattempo, l'impianto rimane chiuso mentre la società lavora per effettuare aggiornamenti alla struttura per soddisfare le raccomandazioni della FDA. Abbott dice che può avere i prodotti della struttura di nuovo sugli scaffali dei negozi dopo alcuni mesi una volta che la FDA li ha approvati.

Inutile dire che il latte artificiale non è l'unica cosa che scarseggia in questo momento. Mentre le carenze crescono e i prezzi vanno fuori controllo, i negozi di alimentari stanno diventando sempre più obiettivi primari per i ladri.

In effetti, le cose sono già andate così male nel Midwest che una grande catena di supermercati ha deciso di inviare guardie armate nei loro negozi ...

Le toppe sulle spalle dicono: "Un sorriso utile in ogni corridoio", ma le uniformi in stile polizia, complete di cinture con taser imbottito e possibilmente pistole, possono inviare un messaggio molto diverso mentre Hy-Vee schiera un nuovo team di sicurezza al dettaglio nei suoi negozi.

La catena di supermercati con sede a West Des Moines inizierà a introdurre la propria forza di sicurezza "come parte dei suoi sforzi in corso per garantire la salute e la sicurezza sia dei suoi clienti che dei dipendenti", ha annunciato la società in un comunicato stampa il 29 dicembre. Il programma verrà implementato per tutto il 2022, ma i team di sicurezza sono già presenti in alcuni negozi.

Come ho avvertito per molti annialla fine vedremo guardie armate nei supermercati e sui camion di consegna di cibo in tutta la nazione.

Nei prossimi mesi, la produzione alimentare sarà molto al di sotto delle aspettative in tutto il mondo. Il seguente riassunto di ciò che gli agricoltori stanno attualmente affrontando proviene da Zero Hedge ...

In tutto il mondo, le principali regioni produttrici di grano stanno vivendo condizioni meteorologiche avverse che potrebbero minacciare la produzione. In luoghi come l'Ucraina, un'invasione militare da parte della Russia ha ridotto significativamente la produzione. Tutto ciò suggerisce che il mondo è sull'orlo di una crisi alimentare.

Siccità, inondazioni e ondate di calore hanno afflitto terreni agricoli negli Stati Uniti, in Europa, in India e in Cina. Per quanto riguarda l'Ucraina, il più grande produttore mondiale di grano, la guerra potrebbe ridurre la produzione di oltre un terzo.

Come ho già dettagliato in precedenza, alcuni paesi hanno già deciso di vietare alcuni tipi di esportazioni agricole mentre si preparano alla prossima crisi alimentare globale.

E abbiamo appena appreso che l'India ha deciso di vietare l'esportazione di tutto il grano...

L'India, il secondo più grande produttore di grano, ha vietato le esportazioni della merce, a causa di un rischio per la sua sicurezza alimentare.

Un avviso di venerdì nella gazzetta del governo firmato da Santosh Kumar Sarangi, direttore generale del commercio estero, ha affermato che un "improvviso picco" nei prezzi globali del grano stava mettendo a rischio l'India, i paesi vicini e altri paesi vulnerabili.

Questo è enorme.

Le scorte di cibo stanno diventando sempre più strette ogni settimana che passa, e questo sta già iniziando a scatenare rivolte alimentari in tutto il mondo.

Ad esempio, abbiamo assistito ad alcune proteste molto emotive in Iran la scorsa settimana ...

Le proteste sono scoppiate in Iran giovedì dopo che il governo ha tagliato i sussidi per il cibo, mandando i prezzi attraverso il tetto mentre le autorità si preparano a ulteriori disordini nelle settimane successive.

Nei video condivisi sui social media, i manifestanti possono essere visti marciare attraverso Dezful e Mahshahr nella provincia sud-occidentale del Khezestan, cantando "Morte a Khamenei! Morte a Raisi!" riferendosi al presidente iraniano Ebrahim Raisi ha promesso di creare posti di lavoro, revocare le sanzioni e salvare l'economia.

E in Sri Lanka i cittadini sono così arrabbiati che in realtà stanno bruciando le case dei politici...

I manifestanti in Sri Lanka hanno bruciato case appartenenti a 38 politici mentre il paese colpito dalla crisi precipitava ulteriormente nel caos, con il governo che ordinava alle truppe di "sparare a vista".

La polizia della nazione insulare ha detto martedì che oltre alle case distrutte, altre 75 sono state danneggiate mentre gli srilankesi arrabbiati continuano a sfidare un coprifuoco a livello nazionale per protestare contro quella che dicono essere la cattiva gestione da parte del governo della peggiore crisi economica del paese dal 1948.

Questa è solo la punta dell'iceberg.

Le cose diventeranno davvero folli nei prossimi mesi, poiché le forniture alimentari globali diventeranno molto più strette.

Nel frattempo, siamo stati avvertiti che è probabile che ci sarà una "carenza di gasolio sulla costa orientale" nei prossimi mesi ...

La possibilità di una carenza di gasolio viene monitorata poiché i prezzi del gasolio in tutto il paese e nel Maryland continuano a superare i massimi storici.

Secondo gli esperti del settore dei carburanti, tutti i segnali indicano una potenziale carenza di gasolio sulla costa orientale che potrebbe paralizzare una catena di approvvigionamento già fragile.

La scorsa settimana, il prezzo del gasolio negli Stati Uniti è salito a un massimo storico di $ 5,62 al gallone, e sta solo andando più in alto.

Il motivo principale per cui stiamo affrontando una tale crisi di approvvigionamento in questo momento è perché ci sono "semplicemente troppo poche raffinerie che trasformano il petrolio in combustibili utilizzabili" ...

Dai prezzi record della benzina alle tariffe aeree più elevate ai timori di un razionamento del diesel in futuro, il mercato energetico americano in fuga sta inquietando sia i viaggiatori statunitensi che l'economia in generale. Ma il principale driver non sono gli alti prezzi del greggio o anche il rimbalzo della domanda: sono semplicemente troppo poche raffinerie a trasformare il petrolio in combustibili utilizzabili.

Sicuramente vengono costruite più raffinerie per soddisfare la crescente domanda, giusto?

Sbagliato.

Montagne di regolamenti che sono stati istituiti dai nostri politici rendono estremamente difficile costruire e gestire una nuova raffineria in questo paese.

Di conseguenza, ci viene detto che "la stretta dell'offerta non farà che peggiorare" per il prossimo futuro ...

Più di 1 milione di barili al giorno della capacità di raffinazione del petrolio del paese – o circa il 5% complessivo – si è chiuso dall'inizio della pandemia. In altre parti del mondo, la capacità si è ridotta di 2,13 milioni di barili aggiuntivi al giorno, secondo le stime della società di consulenza energetica Turner, Mason & Co. E senza piani per portare online nuovi impianti statunitensi, anche se le raffinerie stanno raccogliendo profitti record, la stretta dell'offerta non farà che peggiorare.

In larga misura, lo abbiamo fatto a noi stessi.

E come continuo a dire ai miei lettori, decenni di decisioni molto sciocche stanno iniziando a raggiungerci in modo importante.

I nostri camion e i nostri treni funzionano a diesel, e quindi una carenza di diesel non farà che peggiorare ulteriormente la nostra crisi della catena di approvvigionamento in corso.

Questo incubo sembra non finire mai, e ci sarà molto dolore nei mesi a venire.

https://www.zerohedge.com/political/now-we-are-being-told-expect-food-and-diesel-shortages-foreseeable-future?utm_source=&utm_medium=email&utm_campaign=670

Nessun commento:

Posta un commento