L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

venerdì 17 giugno 2022

Anche in agricoltura i costi di produzione sono aumentati, si parla del 30%, questo si rifletterà sul prezzo degli alimenti tutti

"Ce la stiamo facendo a malapena": Furious Farmer diventa virale spiegando perché i prezzi del cibo "saliranno"

Tyler Durden's Photo
DI TYLER DURDEN
GIOVEDÌ 16 GIU 2022 - 00:00

La scorsa settimana abbiamo notato come il sentiment degli agricoltori statunitensi sia crollato a maggio, poiché i produttori sono diventati ansiosi per la salute finanziaria della loro azienda.

Secondo l'indagine mensile della Purdue University / CME Group, il rapido aumento dei costi di produzione e l'incertezza sulla direzione dei prezzi degli input hanno contribuito in modo importante al calo del sentiment. Circa il 44% degli agricoltori, secondo il sondaggio mensile, ha citato i costi di input come la loro più grande preoccupazione per il prossimo anno, secondo l'Epoch Times.

In effetti, il 60% degli agricoltori prevede che i prezzi dei fattori di produzione agricoli saranno almeno il 30% più alti quest'anno rispetto al 2021.

A tal fine, l'agricoltore dell'Ohio Holly Weilnau ha preso TikTok due settimane fa in un video ora virale per spiegare come gli agricoltori stanno soffrendo sotto i costi di input gonfiati, il che invierà il prezzo del cibo molto più alto di quanto non sia in questo momento.

"Ci sono cose che dobbiamo comprare", ha detto, aggiungendo "C'è qualcosa che dobbiamo comprare che due anni fa ci è costato $ 24, l'anno scorso era di circa $ 46, quest'anno ci costa $ 96".

"Per favore, capisci, i prezzi del cibo saliranno", continua. "Vuoi comportarti come se fosse colpa degli agricoltori, non è colpa degli agricoltori. Stiamo a malapena facendo crescere la roba in modo che voi ragazzi siate in grado di ottenerla in agosto, settembre, ottobre. "

"Ragazzi, questo non sta andando via. Smetti di infilare la testa nella sabbia e pensare 'oh, andrà tutto bene' -- non andrà tutto bene."

In un video di sabato, Weilnau ha trasmesso una storia su un altro agricoltore che non è stato in grado di bloccare i prezzi del diesel per questo autunno, e gli è stato detto che era a causa dell'incertezza tra i costi del diesel in rapido aumento.

"Questo da solo, ragazzi – per riempire i trattori e le attrezzature necessarie per far uscire il prodotto dal campo – sarà astronomicamente cattivo tutto intorno", ha detto, aggiungendo: "Quindi capisci, la gente dice: 'Oh, pianifica in anticipo' - ci stiamo provando. Non ci permettono."

Oh - e almeno al momento della stesura di questo documento, Twitter ha considerato i video di Weilnau "contenuti potenzialmente sensibili".

Questo è ben lungi dall'essere il primo agricoltore a offrire un terribile avvertimento. Tre settimane fa John Boyd Jr., presidente della National Black Farmers Association, ha dichiarato: "Siamo in crisi in questo momento per quanto riguarda la catena alimentare con l'agricoltore in questo paese", aggiungendo "Vedremo molti scaffali vuoti e prezzi alimentari molto più alti".

Nella sua quarantennale carriera come agricoltore, Boyd ha detto che non avrebbe mai immaginato che avrebbe "pagato $ 5,63 per un gallone di gasolio, $ 900 a tonnellata per fertilizzante e prezzi elevati di tutti i tempi per i semi di soia". Tutti i prezzi che ha menzionato sono a livelli record, mettendo sotto pressione i margini degli agricoltori.

Ha detto che il popolo americano ha bisogno di svegliarsi alla crisi del settore agricolo, aggiungendo: "L'agricoltura non è repubblicana o democratica, è cibo, la terra è neutrale ... questo è il momento in cui il popolo americano ha bisogno di sostenere l'agricoltore americano e fare pressione sull'amministrazione Biden per mettere le cose in atto per aiutare gli agricoltori."

Ha detto che le banche devono fornire finanziamenti di emergenza agli agricoltori per ottenere i loro raccolti nel terreno. L'inflazione fuori controllo ha lasciato alcuni agricoltori incapaci di piantare a causa dell'impennata dei costi.

Boyd ha detto: "Abbiamo solo una breve finestra di opportunità per dare finanziamenti agli agricoltori".

Ha affermato che lo scenario peggiore è "un sacco di carenze" di cibo che potrebbero materializzarsi entro la fine dell'anno.

Preparati di conseguenza.

https://www.zerohedge.com/economics/were-barely-making-it-furious-farmer-goes-viral-explaining-why-food-prices-are-going-go?utm_source=&utm_medium=email&utm_campaign=724

Nessun commento:

Posta un commento