L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

sabato 11 giugno 2022

Guerra igiene del mondo - Nel caso un'acceleratore contro l'egemonia del dollaro

Iran e Venezuela 'costruiranno un mondo senza egemonia Usa'
Lo afferma il presidente Maduro in visita a Teheran



Redazione ANSATEHERAN
11 giugno 202210:05NEWS

(ANSA) - TEHERAN, 11 GIU - "Sebbene siano geograficamente distanti, Iran e Venezuela attueranno un cambiamento storico e costruiranno un mondo più equo e multipolare, senza l'egemonia degli Stati Uniti": lo ha affermato il presidente venezuelano Nicolas Maduro, arrivato a Teheran venerdì, terza tappa del suo tour eurasiatico, che lo ha già portato in Turchia e Algeria.

"Teheran e Caracas firmeranno una tabella di marcia per la cooperazione nei prossimi 20 anni durante la visita in corso", ha detto il leader venezuelano alla HispanTV di stato iraniana in lingua spagnola.

Maduro aveva visitato l'Iran l'ultima volta nel 2016.
Iran e Venezuela, entrambi soggetti a dure sanzioni statunitensi, sono stretti alleati all'interno dell'Opec. L'Iran è l'unico paese ad esportare benzina e condensato di gas in Venezuela, nonché attrezzature di raffineria per la ristrutturazione delle raffinerie del Paese. (ANSA).

Nessun commento:

Posta un commento