L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

mercoledì 1 giugno 2022

L'inflazione "transitoria" decolla e la Fed inizia il tapering, non abbastanza sufficiente e troppo in ritardo e poi arriveranno le elezioni statunitensi

TAPERING D-Day: si entra nella storia

Scritto il  alle 14:02 da Danilo DT

Anche se passa sotto traccia, oggi 01/06 è una giornata che passerà alla storia. Dopo tante parole, tante supposizioni, e miliardi di dati analizzati, oggi, 01/06/2022, è il D-Day della politica monetaria USA. Dopo anni in cui il bilancio FED è stato gonfiato all’inverosimile con una politica monetaria estremamente accomodante, da oggi la FED partirà con il processo di snellimento del suo bilancio causa tasso inflazione galoppante.

Ebbene si, è il TAPERING DAY: da oggi e per i prossimi 3 mesi la Fed inizierà la fase di dimagrimento prima pari a 47.5 mld $ al mese, per poi passare a 95 mld $. Pensate che non più tardi di due anni fa, in piena crisi Covid, la stessa FED stava comprando invece titoli come non mai, con punte pari a circa 600 miliardi a settimana.

FED TOTAL ASSET vs SP500

Il bilancio non lascia spazio all’immaginazione. Il grafico già lo conoscete, e la correlazione (allarmante) con lo SP500 . In questo percorso di tightening, la FED sarà accompagnata prossimamente anche dalla nostra BCE che da marzo ha terminato il suo PEPP anche se il programma di snellimento per la Lagarde è ancora “work in progress”. L’unica certezza è che l’inflazione è diventata più che un problema temporaneo e l’esigenza principale oggi è drenare liquidità.

Come vi ho già manifestato più volte, nel mondo perfetto uno scenario del genere sarebbe ideale con un economia in reflazione. Invece lo scenario è molto diverso, tanto che ci viene più volte da domandarci se diventare restrittivi in questo contesto non rischia di essere controproducente. Ed è per questo che le banche centrali camminano sulle uova, massima prudenza, perché poi fare la frittata è un attimo.

Ci vorrà abilità, fortuna e anche un po’ di spavalderia perché per assurdo, siamo nel contesto peggiore per mettere in moto un qualcosa che rischia di frenare un’economia che non solo NON è surriscaldata (vedi Europa) ma che sta rallentando vistosamente per le questioni belliche e per le code della pandemia.

E la PBoC?

L’easing quantitativo ha comunque visto protagoniste molttissime banche centrali. FED, BCE, BOE, BoJ e molte altre. Chi invece è rimasto indietro in questo processo è stata la banca centrale cinese, la PBoC. Il grafico qui sotto parla chiaro.

Tutte sono cresciute a livello di bilancio in modo vorticoso. La PBoC invece no, si è stabilizzata e solo ultimamente ha fatto capire che è intenzionata a stimolare l’economia. Sembra quasi che Pechino si sia tenuta i “colpi in canna “per spararli quando le altre economie saranno indebolite. A pensar male spesso però non si sbaglia…

STAY TUNED!

https://intermarketandmore.finanza.com/tapering-d-day-si-entra-nella-storia-94905.html

Nessun commento:

Posta un commento