L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

domenica 19 giugno 2022

L'Occidente una paccottiglia che ha finito di depredare le materie prime. Pietroburgo 2022 la morte dell'Unipolarità

Thu 16-06-2022 17:27 PM
Gli Emirati Arabi Uniti partecipano al Forum economico internazionale di San Pietroburgo


ABU DHABI, 16 giugno 2022 (WAM) -- Omar bin Sultan Al Olama , ministro di Stato per l'intelligenza artificiale, l'economia digitale e le applicazioni di telelavoro , partecipa alla 25a sessione del Forum economico internazionale di San Pietroburgo (SPIEF), dal 15 al 18 giugno 2022.

Rivolgendosi al forum, Al Olama ha evidenziato la profondità e l'ampiezza delle relazioni Emirati Arabi Uniti-Russia e l'importanza di rafforzare i legami verso una maggiore cooperazione congiunta nei campi economici, in un modo che raggiunga gli obiettivi di sviluppo dei due paesi e garantisca un futuro prospero per i loro popoli.

Durante la sua partecipazione, il Ministro ha firmato un accordo di intenti per organizzare la partecipazione degli Emirati Arabi Uniti come ospite d'onore alla prossima edizione del forum nel 2023, osservando che lo SPIEF aiuta ad aprire più ampie partnership di sviluppo commerciale e investimento tra le due nazioni.

A margine del forum, Al Olama ha incontrato numerosi ministri e funzionari russi, oltre alle delegazioni dei paesi partecipanti, per esaminare le prospettive di rafforzamento della cooperazione economica congiunta nel prossimo periodo.

Gli Emirati Arabi Uniti e la Commissione economica eurasiatica, in qualità di organo permanente dell'Unione economica eurasiatica, hanno anche firmato un protocollo d' intesa sullo sviluppo della cooperazione commerciale ed economica tra gli Stati membri dell'Unione economica eurasiatica e gli Emirati Arabi Uniti per raggiungere livelli più elevati di scambi commerciali ed esplorare percorsi per facilitare lo sviluppo del commercio.

Le aree di cooperazione comprendono dogane, mercati finanziari, trasporti, settore agroindustriale, industria, proprietà intellettuale, tecnologie dell'informazione e della comunicazione, oltre alla trasformazione digitale dell'economia.

Tradotto da: Mina Samir Fokeh .

WAM/Italian

Nessun commento:

Posta un commento