L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

sabato 11 giugno 2022

Ma il debito sovrano degli Stati Uniti ha il suo gemello nel debito della bilancia commerciale. Fin'ora gli è andata bene perché il dollaro USA è la valuta di riserva mondiale. Ora la democrazia deve cedere il passo all'autocrazia da qui l'insorgenza del NUOVO NAZISMO che ha i fondamenti negli Stati Uniti

Gli Stati Uniti sono "oltre la bancarotta" - Kim Dotcom teme una "demolizione controllata" che consenta un "nuovo futuro distopico"

Tyler Durden's Photo
DI TYLER DURDEN
SABATO 11 GIU 2022 - 13:44

Scritto da Alexandra Bruce via ForbiddenKnowledgeTV.net,

Il CEO tecnologico della Nuova Zelanda, Kim Dotcom, ha fatto i conti sul debito sovrano degli Stati Uniti e ha twittato un thread su di esso, dicendo che potrebbe essere il filo più importante che possa mai fare.

Kim spiega che la spesa e il debito degli Stati Uniti sono andati fuori controllo e il governo può solo raccogliere il denaro di cui ha bisogno stampandone di più, il che significa che l'iperinflazione è garantita.

Dice che questo è andato avanti per decenni e non c'è modo di risolverlo e che gli Stati Uniti l'hanno fatta franca per così tanto tempo, perché il dollaro USA è la valuta di riserva mondiale.

Quando il governo degli Stati Uniti stampa trilioni, sta quindi derubando gli americani e il mondo intero in quello che definisce il più grande furto della storia.

Dice che il debito totale degli Stati Uniti è di $ 90 trilioni, che insieme a $ 169 trilioni di passività non finanziate degli Stati Uniti ammonta a $ 259 trilioni, che è $ 778.000 per cittadino statunitense o $ 2.067.000 per contribuente statunitense.

Ora, il valore di tutti i beni statunitensi combinati: ogni pezzo di terra, immobiliare, tutti i risparmi, tutte le società, tutto ciò che tutti i cittadini, le imprese, le entità e lo stato possiedono vale $ 193 trilioni.

Il nostro debito totale, $ 259 trilioni meno il nostro patrimonio netto totale, $ 193 trilioni equivale a $ 66 trilioni negativi di debito e passività dopo che ogni attività negli Stati Uniti è stata venduta.

Quindi, anche se gli Stati Uniti potessero vendere tutte le attività al valore corrente, il che è impossibile, sarebbe comunque rotto.

È qui che entra in gioco il 'Grande Reset' e chiede: "È una demolizione controllata dei mercati globali, delle economie e del mondo come lo conosciamo? Un passaggio a un nuovo futuro distopico in cui le élite sono i padroni degli schiavi senza i cosmetici della democrazia?"

Osserva come il mondo sia cambiato così tanto negli ultimi anni e come nulla sembri più avere senso.

Vede la palese corruzione e l'ovvia propaganda mediatica e l'erosione dei nostri diritti, ma non sa dove sta andando tutto e finisce il thread chiedendo: "Qual è il gioco finale?"

Come dice Harrison Smith dell'American Journal, "È uno schema piramidale. Le persone che perpetrano lo schema piramidale sono responsabili di tutto ... sacrificheranno l'umanità per mantenere il loro sistema...

"L'economia mondiale sta crollando, il sistema di approvvigionamento alimentare viene distrutto, l'energia su cui facciamo affidamento per mantenere la civiltà viene ridotta ed eliminata e saremo costretti al Grande Reset dove non possederemo nulla".

L'ex stockpicker di BlackRock, Ed Dowd, ritiene che l'intera farsa COVID sia stata creata come copertura per il collasso finanziario e che nuovi lockdown stiano arrivando, per cercare di mitigare l'inevitabile violenza e il caos a cui possiamo aspettarci di assistere nelle strade.

Abbiamo anche visto come il dottor Mike Yeadon, ex vicepresidente di Pfizer, crede anche che COVID e il colpo di morte siano una bufala elaborata per progettare un crollo delle valute sovrane per portare il Grande Reset e l'introduzione di valute digitali programmabili della banca centrale (CBDC), per una popolazione interamente controllata, in cui le persone non saranno in grado di acquistare cibo, ecc. a meno che gli algoritmi non lo permettano e gli indesiderabili possano fondamentalmente morire di fame attraverso l'intelligenza artificiale.

Kim Dotcom Giugno 5, 2022 Thread

(enfasi nostra)

Questo potrebbe essere il filo più importante che abbia mai fatto. Roba di quadro generale sul grande collasso globale che sta arrivando.

Cercherò di aiutarvi a capire perché il futuro non è quello che speriamo. È peggio di quanto la maggior parte possa immaginare.

I nostri leader lo sanno.
Ma cosa stanno pianificando?

Gli Stati Uniti non avevano un surplus o un bilancio in pareggio dal 2001. Negli ultimi 50 anni gli Stati Uniti hanno avuto solo 4 anni di profitto. In realtà tutto il profitto che gli Stati Uniti avevano non sarebbe stato sufficiente per pagare 6 mesi dell'attuale deficit annuale. Quindi, come hanno fatto gli Stati Uniti a pagare per le cose?

La spesa e il debito degli Stati Uniti sono andati fuori controllo e il governo può raccogliere il denaro di cui ha bisogno solo stampandoloCiò causa inflazioneÈ come tassarti di più perché paghi di più per le cose di cui hai bisogno e tutti i tuoi beni diminuiscono di valore.

Guarda la frenesia della stampa di denaro negli Stati Uniti:

Il motivo per cui gli Stati Uniti l'hanno fatta franca per così tanto tempo è perché l'USD è la valuta di riserva mondiale. Le nazioni di tutto il mondo detengono l'USD come asset sicuro. Quindi, quando il governo degli Stati Uniti stampa trilioni, sta derubando gli americani e il mondo intero. Il più grande furto della storia.

Il problema è che questo è andato avanti per decenni e ora non c'è modo di risolverlo. La realtà è che gli Stati Uniti sono in bancarotta da qualche tempo e quello che sta arrivando è un incubo: povertà di massa e un nuovo sistema di controllo. Lasciate che vi spieghi perché questo non è solo un discorso catastrofico e cupo.

Il debito totale degli Stati Uniti è di $ 90 trilioni. Le passività non finanziate degli Stati Uniti sono a $ 169 trilioni. Combinato è $ 778.000 per cittadino statunitense o $ 2.067.000 per contribuente statunitense

Ricorda, l'unico modo in cui il governo degli Stati Uniti può operare ora è stampare più denaro. Il che significa che l'iperinflazione è inevitabile.

Il valore totale di TUTTE le società quotate sul mercato azionario statunitense è di $ 53 trilioni. Il valore reale è molto più basso perché gli Stati Uniti hanno stampato trilioni per fornire prestiti senza interessi alle banche di investimento per pompare il mercato azionario. È una truffa.

La maggior parte dei 53 trilioni di dollari è aria.

Il valore di tutti i beni statunitensi combinati, ogni pezzo di terra, immobiliare, tutti i risparmi, tutte le società, tutto ciò che tutti i cittadini, le imprese, le entità e lo stato possiedono vale $ 193 trilioni.

Quel numero è anche pieno d'aria proprio come il mercato azionario statunitense.

Debito totale degli Stati Uniti: $ 90 trilioni

Passività non finanziate dagli Stati Uniti: $ 169 trilioni

Totale: $ 259 trilioni

Meno tutte le attività statunitensi: $ 193 trilioni

Saldo: – $ 66 trilioni

Si tratta di $ 66 trilioni di debito e passività dopo che ogni attività negli Stati Uniti è stata venduta.

Capisci?

Quindi, anche se gli Stati Uniti potessero vendere tutte le attività al valore corrente, il che è impossibile, sarebbe comunque rotto.

Gli Stati Uniti sono oltre la bancarotta.
Questo paziente è già morto.
Questo paziente è ora uno zombie.

Probabilmente ti chiedi perché le cose stanno ancora andando? Perché non tutto è ancora crollato.

È tutta percezione, negazione e dipendenza.

La percezione è che gli Stati Uniti abbiano la più grande economia e l'esercito più forte del mondo. Ma in realtà gli Stati Uniti sono al verde e non possono permettersi il loro esercito.

La negazione è che tutte le nazioni dipendono da un forte USD o che i mercati globali collassano.

Il motivo per cui lo zombie degli Stati Uniti continua ad andare avanti è perché la fine degli Stati Uniti è la fine della prosperità occidentale e l'ammissione che l'attuale sistema ha fallito come modello per il mondo. Non cambia la realtà. Il collasso è inevitabile e in arrivo.

Cosa stanno pianificando i nostri leader?

Potresti aver sentito parlare del "grande reset" o del "nuovo ordine mondiale". È una demolizione controllata dei mercati globali, delle economie e del mondo come lo conosciamo?

Un passaggio a un nuovo futuro distopico in cui le élite sono i padroni degli schiavi senza i cosmetici della democrazia?

Senza una demolizione controllata il mondo crollerà per tutti, comprese le éliteIl mondo è cambiato così tanto e nulla sembra più avere senso, la palese corruzione è allo scoperto, l'ovvia propaganda mediatica, l'erosione dei nostri diritti.

Qual è il gioco finale?

 https://www.zerohedge.com/markets/its-worse-many-can-imagine-kim-dotcom-sees-controlled-demolition-enabling-new-dystopian?utm_source=&utm_medium=email&utm_campaign=719

Nessun commento:

Posta un commento