L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

venerdì 22 luglio 2022

Il nuovo metodo di comunicare mezze verità una montagna di falsità, far luce in queste affermazioni è arduo e faticoso ma ci si riesce, il tempo è galantuomo, come la perseveranza

La dottoressa Birx ammette che lei e Fauci hanno inventato "La scienza" su blocchi e distanziamento sociale

foto di Tyler Durden
DI TYLER DURDEN
GIOVEDÌ 21 LUGLIO 2022 - 23:40

L'ex consigliere del presidente Trump per il Covid-19, la dott.ssa Deborah Birx, ha fatto diverse ammissioni sbalorditive negli ultimi tempi - dicendo per la prima volta al Daily Mail che il Covid-19 "è uscito dagli schemi pronto per infettare" quando ha colpito Wuhan, in Cina, nel 2019 - e che potrebbe essere stato creato da scienziati cinesi che stavano "lavorando sui vaccini contro il coronavirus".

Ma va oltre.

Come spiega Jesse Waters di Fox News , Birx ha ammesso nel suo nuovo libro che lei e il dottor Anthony Fauci stavano essenzialmente sparando dall'anca quando si trattava di direttive nazionali come "due settimane per fermare la diffusione" e requisiti di distanziamento sociale.

Secondo Waters, Birx "ha ammesso di essersi inventata", aggiungendo che lei e Fauci "stavano mentendo al presidente e al popolo americano sui loro protocolli COVID".

Con la prima bugia; '15 giorni per fermare la diffusione' - Birx scrive "Non appena abbiamo convinto l'amministrazione Trump a implementare la nostra versione della chiusura di due settimane, stavo cercando di capire come estenderla".

"Quindi 15 giorni per rallentare la diffusione erano solo un modo subdolo per infilarci i loro ganci, in modo che potessero bloccarci più a lungo", afferma Waters. "E se hai osato uscire di casa, ci ha detto Birx, l'unico modo per stare al sicuro era la distanza sociale".

A tal fine, Birx scrive che lei "mi ero accontentato di 10 (piedi) sapendo che anche quello era troppo, ma ho pensato che almeno dieci sarebbero stati appetibili per la maggior parte degli americani - abbastanza alti da consentire la maggior parte delle riunioni della famiglia immediata ma non abbastanza per grandi cene e, soprattutto, grandi matrimoni, feste di compleanno e altri eventi sociali di massa..."

Guadare:

 https://www.zerohedge.com/covid-19/dr-birx-admits-she-and-fauci-made-science-lockdowns-social-distancing?utm_source=&utm_medium=email&utm_campaign=798

Nessun commento:

Posta un commento