L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

venerdì 29 luglio 2022

Il primo ministro ungherese parla chiaro: la guerra per procura può essere risolta solo da Washington e Mosca. Con le sue sanzioni, l’Europa “si spara nei polmoni

 

Bang! Enel presenta la nuova offerta a prezzo fisso: oltre 0,8 €/kWh, scontata a 0,6, fisso per due anni (10 volte il prezzo di fine 2020

Non riusciremo   nemmeno a far bollire gli spa ghetti

Ecco perché Draghi è scappato

Le tariffe di Enel appena pubblicate (ca. 10x vs. 2020): sarà fame? (mittdolcino.com)

 

Pazzeschi aumenti dei prezzi dell’elettricità, a carro arriveranno aumenti simili per il gas: come faranno gli anziani del nord Italia a sopravvivere? Diventa ogni giorno più chiaro che Draghi et al. vogliono l’azzeramento sociale, non solo economico (ecco forse perché gli “effetti collaterali mortiferi” dei vaccini… magari, forse… sono anche benvenuti…)

Nessun commento:

Posta un commento