L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

martedì 12 luglio 2022

La letteratura medica ha sempre sostenuto che l'immunità naturale è efficace, con il covid la narrazione sostiene il contrario

 

Immunità naturale efficace al 97% contro COVID-19 grave dopo 14 mesi: studio

Tyler Durden's Photo
DI TYLER DURDEN
LUNEDÌ 11 LUG 2022 - 17:05

Scritto da Zachary Stieber via The Epoch Times (enfasi nostra),

La protezione contro le malattie gravi dalla cosiddetta immunità naturale rimane superiore alla protezione conferita dai vaccini COVID-19, secondo un nuovo studio.

Micrografia elettronica a scansione colorata di una cellula (viola) infettata da un ceppo variante di particelle virali SARS-CoV-2 (rosa), isolata da un campione di paziente. (NIAID via The Epoch Times)

Le persone che sono sopravvissute all'infezione da COVID-19 e non sono state vaccinate avevano una protezione alle stelle contro COVID-19 grave o fatale, hanno scoperto i ricercatori del Qatar.

"L'efficacia dell'infezione primaria contro la reinfezione grave, critica o fatale da COVID-19 è stata del 97,3% ... indipendentemente dalla variante dell'infezione primaria o della reinfezione e senza evidenza di declino. Risultati simili sono stati trovati nelle analisi di sottogruppo per quelli ≥50 anni di età", ha detto il dottor Laith Abu-Raddad, con Weill Cornell Medicine-Qatar, e colleghi dopo aver studiato l'immunità naturale a lungo termine nelle persone non vaccinate.

Tale percentuale è superiore alla protezione dai vaccini COVID-19, secondo altri studi e dati del mondo reale.

I ricercatori svedesi, ad esempio, hanno scoperto a maggio che due dosi di un vaccino erano efficaci solo al 54% contro la variante Omicron di COVID-19.

Gli scienziati sudafricani, nel frattempo, hanno scoperto che l'efficacia dei vaccini AstraZeneca e Pfizer ha raggiunto il picco dell'88% ed è rapidamente scesa al 70% o meno.

Il gruppo del Qatar ha trovato l'immunità naturale per oltre 14 mesi dopo la prima infezione di una persona "rimane molto forte, senza prove di declino, indipendentemente dalla variante".

Lo studio è stato pubblicato prima della peer review sul sito medRxiv.

Pochi ricercatori hanno studiato l'immunità naturale a lungo termine tra le persone non vaccinate, in parte perché molte delle persone alla fine hanno ricevuto un vaccino COVID-19.

I vaccini, nel frattempo, sono diminuiti sia contro l'infezione che contro le malattie gravi nel tempo, innescando raccomandazioni per dosi di richiamo, con alcuni americani che ricevono anche cinque dosi entro 10 mesi.

L'immunità naturale funziona male contro la reinfezione

Una volta si diceva che i vaccini fornissero una protezione vicina al 100% contro l'infezione sintomatica. Ora forniscono una protezione inferiore al 50% contro le infezioni dopo un breve periodo di tempo, anche dopo dosi di richiamo, in seguito all'emergere di Omicron.

Leggi di più qui...

https://www.zerohedge.com/covid-19/natural-immunity-97-percent-effective-against-severe-covid-19-after-14-months-study?utm_source=&utm_medium=email&utm_campaign=778

Nessun commento:

Posta un commento