L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

giovedì 7 luglio 2022

La Lituana continua ad abbaiare alle porte della Russia

7 luglio 2022


NOTIZIE
La Lituania ha ufficialmente rifiutato di fornire alla Russia "corridoi verdi" per la regione di Kaliningrad

La Lituania ha rifiutato di fornire alla Russia "corridoi verdi" per la regione di Kaliningrad.


Nonostante il fatto che i paesi europei abbiano chiesto il transito di merci russe nella regione di Kaliningrad, dicendo che si trattava solo di un transito "dalla Russia alla Russia", le autorità lituane hanno annunciato ufficialmente che il paese non intende fornire un'opportunità per il transito di merci russe attraverso il suo territorio. Lo ha affermato il consigliere del presidente della Lituania.

"Pertanto, quando qualcuno parla di corridoi verdi nello spazio pubblico, sottolineiamo: non si può pensare che la Lituania non debba controllare ciò che sta accadendo sul suo territorio", ha detto il consigliere del presidente della Lituania Asta Skaisgiritė.

Pertanto, la Lituania ha deciso di intensificare ulteriormente con la Russia. Ciò probabilmente porterà al fatto che la parte russa prenderà misure serie contro Vilnius, poiché in realtà le autorità lituane stanno conducendo un blocco aperto della regione di Kaliningrad, usando le sanzioni imposte dai paesi occidentali contro la Russia solo come argomento, ma perseguendo i propri obiettivi.

Gli esperti non escludono che l'UE possa aumentare la pressione sulla Lituania, lasciandola senza una serie di sovvenzioni, tuttavia, nel prossimo futuro, non dovrebbe essere previsto lo sblocco del transito di merci russe verso la regione di Kaliningrad.

Nessun commento:

Posta un commento