L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

giovedì 21 luglio 2022

Racconti estivi imperversano. La molecola spike dei farmaci sperimentali inibisce il sistema immunitario

Perché bisogna fermare Speranza, subito
Maurizio Blondet 20 Luglio 2022

Ormai nessun dubbio: questo studio, dell’Università di Stoccolma, dimostra che il siero, sopprimendo il meccanismo naturale di riparazione del DNA nel corpo – noto come NHEJ, o Non-Homologous End Joining – rende le persone altamente suscettibili a mutazioni cancerose devastanti anche se esposte a livelli molto bassi di radiazioni ionizzanti come l’esposizione alla luce solare o la mammografia.
Con NHEJ soppresso dalla proteina spike, il corpo non può più riparare il suo DNA danneggiato e le cellule mutano senza controllo, devastando l’intero corpo e provocando la disintegrazione genetica dell’organismo.
Lo studio che documenta tutto ciò è stato pubblicato sulla rivista MDPI “Viruses” ed è stato condotto da benemeriti scienziati universitari dai nomi cinesi:


by Hui Jiang 1,2,* and Ya-Fang Mei 2
1
Department of Molecular Biosciences, The Wenner–Gren Institute, Stockholm University, SE-10691 Stockholm, Sweden
2
Department of Clinical Microbiology, Virology, Umeå University, SE-90185 Umeå, Sweden *

Academic Editor: Oliver Schildgen

Abstract tradotto: “L’immunità adattativa svolge un ruolo cruciale nella lotta contro l’infezione da SARS-CoV-2 e influenza direttamente i risultati clinici dei pazienti. Studi clinici hanno indicato che i pazienti con COVID-19 grave mostrano risposte immunitarie adattative ritardate e deboli; tuttavia, il meccanismo con cui SARS–CoV–2 impedisce l’immunità adattativa rimane poco chiaro. Qui, utilizzando una linea cellulare in vitro, segnaliamo che la proteina spike SARS-CoV-2 inibisce significativamente la riparazione del danno del DNA, necessaria per un’efficace ricombinazione V(D)J nell’immunità adattativa. Meccanicamente, abbiamo scoperto che la proteina spike si localizza nel nucleo e inibisce la riparazione del danno del DNA impedendo il reclutamento della proteina chiave di riparazione del DNA BRCA1 e 53BP1 nel sito del danno. I nostri risultati rivelano un potenziale meccanismo molecolare mediante il quale la proteina spike potrebbe ostacolare l’immunità adattativa e sottolineare i potenziali effetti collaterali dei vaccini a lunghezza intera basati su spike.

Lo studio mostra che l’efficienza di NHEJ crolla in presenza della proteina spike del vaccino Covid mRNA.

Nessun organismo vivente sul pianeta può sopravvivere senza integrità genetica.

Il vaccino contro le proteine spike è un attacco all’integrità genetica degli esseri umani e coloro che prendono il vaccino saranno in gran parte incapaci di riprodursi perché i loro bambini abortiranno da soli a causa di mutazioni genetiche. Questo è il motivo per cui l’82% delle donne in gravidanza che assumono vaccini Covid durante il primo trimestre di gravidanza finisce per perdere i propri bambini a causa di aborti spontanei.
È importante sottolineare che una volta che gli esseri su un pianeta sono ampiamente iniettati con il vaccino Covid, i globalisti possono scatenare un incidente nucleare (o terrorismo nucleare) per distribuire radiazioni in tutto il pianeta. Anche un basso livello di esposizione al cesio-137 (o stronzio-91, iodio-131, ecc.) scatenerà un’ondata di tumori mortali tra coloro che sono stati vaccinati. Mentre le persone normali e sane possono riparare il danno al DNA causato da bassi livelli di esposizione alle radiazioni ionizzanti, le persone vaccinate riescono a malapena a eseguire le riparazioni (hanno circa il 90% di soppressione della riparazione del DNA).
Pertanto, i tassi di cancro saliranno alle stelle tra i vaccinati e, quando muoiono, le morti possono essere attribuite al cancro piuttosto che ai vaccini. Quindi questa disposizione di armi binarie consente anche ai globalisti che sfruttano i vaccini di sfuggire alla colpa dei vaccini. Copre le morti da vaccino classificandole come morti per cancro.
Tutto ciò di cui hanno bisogno è un’altra Chernobyl, Fukushima o un’esplosione nucleare da qualche parte nell’emisfero settentrionale – quasi ovunque – e i venti diffonderanno i radioisotopi su metà del pianeta, raggiungendo i bassi livelli di radiazioni ionizzanti necessari per trasformare le persone vaccinate in mutanti malati di cancro con morti accelerate.
È molto improbabile che gli individui vaccinati che non vengono uccisi dai tumori siano in grado di produrre una prole vitale a causa del danno al DNA dello sperma e delle cellule uovo.
È interessante notare che, una volta che diventa ovvio che gli individui vaccinati non possono tollerare la luce solare senza subire mutazioni genetiche, eviteranno la luce del giorno e diventeranno creature della notte.
Nei miti culturali, i vampiri sono creature della notte che subiscono una disintegrazione istantanea quando la luce del sole tocca la loro pelle. In realtà, la disintegrazione richiederà molto più tempo, ma è un’idea simile:
Vaccini Covid + luce solare = disintegrazione genetica.
Coloro che rifiutano i vaccini Covid sono gli unici che saranno in grado di mantenere l’integrità genetica per le generazioni a venire, il che significa che il futuro della razza umana appartiene a coloro che rifiutano i vaccini Covid”.

Per questo bisogna fermare assolutamente Roberto Speranza; ricordiamo che anche se il governo Draghi è finito, resta in carica per gli affari correnti – e gli “affari correnti” del ministro Speranza sono l’inoculazione generale e totale a scopo di genocidio danneggiando il sistema immunitario di ciascuno. Che sta perseguendo senza alcuna interruzione .

Tuttavia, la caduta del governo Draghi apre alla possibilità di far cessare in Italia l’inaudito crimine in corso.

Che poi questo crimine sia in corso globalmente, lo registra un testo che ho ricevuto, di cui tendo a confermare la veridicità

(racconti estivi imperversano)
Putin, anticipando l’attacco all’Ucraina, ha sventato il piano di diffusione del virus Marburg?

Il testo che segue mi è stato postato dal Prof.Meluzzi

(ricevo e inoltro)

Questo mi arriva da un amico medico.
Le sue parole:

“Ho da poco curato dal c0vid un alto ufficiale dei servizi speciali militari italiani ed ho parlato con lui della situazione attuale.
Mi ha confermato che in un certo sito riservato militare -oscurato nel 2020- era davvero riportato quel che mi ha rivelato lo scorso anno un altro mio paziente, colonnello dell’intelligence militare: che per il 2025 la popolazione italiana era prevista ridotta da 60 a 42 milioni di abitanti. Ha anzi aggiunto che per il 2026 era prevista in 36 milioni di abitanti (quasi dimezzata) e che questo però era un dato previsionale non solo italiano ma comune a quasi tutto il mondo [MB: ricordo perfettamente di aver visto e postato questo sito].
Mi ha anche confidato che si aspettavano l’ invasione dell’Ucraina da parte della Russia per quest’estate e che Putin ha anticipato le previsioni di alcuni mesi per un motivo molto preciso. Perché il Nuovo Ordine Mondiale (NWO), che comanda su USA, Canada, Europa, Israele, Vaticano, Australia…., stava preparando per quest’ autunno la vera tragica pandemia virale (febbre virale emorragica di Marburg-Lassa-Ebola) con una mortalità pari o superiore al 70%, che avrebbe dimezzato la popolazione mondiale* (come da previsione del sito militare oscurato, confermatomi da entrambi gli alti ufficiali).
*La partenza sarebbe stata dai laboratori biologici militari impiantati in Ucraina dal figlio di biden & C.=NWO* (come sta risultando chiaro dai documenti ormai in mano non solo alla magistratura USA), *dove tale virus sarebbe stato potenziato geneticamente per ingigantire la sua capacità infettiva e diffusiva* (che prima era modesta, come si era visto a suo tempo).
*E tutto questo collima con quanto avevano dichiarato* (ho visto il video) *più di un anno fa bill e melinda gates* (e qualche mese dopo confermato da kamala harris, vice-presidente USA: ho visto anche questo video), *che avevano annunciato che “dopo questa pandemia ne seguirà un’ altra che farà piangere e parlare di sè molto più di questa”.*
Tutto collima ed è assolutamente troppo per essere casuale o peggio fake.
*Vi prego di riflettere bene sul rischio gigantesco che abbiamo corso e che corriamo ancora.

Se ritenete attendibile quel che vi scrivo, diffondetelo quanto più potete poiché la conoscenza e l’informazione diffusa sono la prima e spesso unica difesa possibile.

Codice Genesi

“Una persona su 5000” è un tasso altissimo di danneggiati


Nessun commento:

Posta un commento