L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

sabato 16 luglio 2022

Viviamo in una economia da debito, in cui la Fed è stata la protagonista assoluta creando con un clic miliardi di dollari con cui ha inondato la finanza del paese. Il 2007/8 è stato l'anno della svolta e il 17 settembre del 2019 ha dovuto accentuare la creazione di moneta virtuale dovuta alla mancanza di liquidità nel sistema finanziario. Questo ha prodotto inflazione, 9,1%, negli Stati Uniti che ha costretto l'istituto ad alzare i tassi d'interessi e a iniziare a ritirare la troppa moneta circolante. Powell ha abbracciato meccanicamente la politica Volker degli anni '80, ora troviamo il dollaro forte che al cambio straccia l'euro, lo yen e le altre moneta, escluso il rublo, e interessi sempre più alti. La combinazione tra i due distrugge il poco restante dell'industria statunitense, di certo l'agricoltura. Mette in crisi i debiti pubblici e non, l'Italia è tra questi, ed esporta inflazione. Ha iniziato lo Sri Lanka, seguono El Salvator, Ghana, Egitto, Tunisia, Pakistan. Da qui la richiesta in massa al Brics di Iran, Argentina, Egitto, Arabia Saudita, Turchia. L'asse del mondo si sposta in Eurasia

"Prendete la tragedia in Sri Lanka e moltiplicate per dieci": la Fed ha appena lanciato una bomba nucleare finanziaria che cancellerà l'economia globale

Tyler Durden's Photo
DI TYLER DURDEN
GIOVEDÌ 14 LUG 2022 - 16:33

Di Larry McDonald, autore del Bear Traps Report

Viviamo in un periodo di delusione economica di massa "Jonestown". Solo venti mesi fa, i banchieri centrali si offrivano di acquistare quasi tutte le obbligazioni spazzatura conosciute dall'umanità, distorcendo drammaticamente il "vero costo del capitale". Dalle criptovalute ai mercati emergenti: è stata un'overdose di azzardo moraleTutti sulla terra stavano prendendo in prestito denaro a rendimenti obbligazionari fantasy-land.

Orala Fed promette infiniti rialzi dei tassi e una riduzione di bilancio di 1 trilione di dollari su un pianeta con i mercati emergenti e i mercati del credito della zona euro in fiamme.

Ascolta, tutto ciò che ho è una laurea in economia presso l'Università del Massachusetts, ma dopo aver trascorso gli ultimi 20 anni a negoziare obbligazioni professionalmente e imbarcarmi in un'autopsia profonda 20k piedi sul più grande fallimento bancario di tutti i tempi - dal mio posto l'attuale agenda della Fed è pura follia e sarà pubblicata molto presto.

Il vero costo del capitale è stato distorto per così tanto tempo, ora abbiamo centinaia di accademici – all'oscuro del serpente sottostante all'interno dei mercati globali. Quando il sette piedi 6, Paul Volcker ha camminato per le sale del Marriner S. Eccles Building del Federal Reserve Board di Washington, il nostro pianeta ha abbracciato circa $ 200T IN MENO di debito di quello che stiamo fissando il barile oggi. Si prega di chiamare gli imbecilli di gestione del rischio che fanno riferimento a "Powell a Volcker".

Nel 2021, il debito globale ha raggiunto il record di $ 303 trilioni, secondo l'Institute of International Finance, un'associazione globale del settore finanziario. Questo è un ULTERIORE salto dal debito globale record nel 2019 di $ 226 trilioni, come riportato dal FMI nel suo Global Debt Database. Volcker stava portando i tassi in un pianeta con circa $ 200T DI debito in meno. Si prega di richiamare gli imbecilli di gestione del rischio che fanno riferimento di Powell a Volcker.

Molti economisti nel 2022 sono altamente deliranti – un gruppo davvero molto pericoloso. Quando si aumentano i tassi in modo aggressivo con un dollaro forte, si moltiplica il rischio di tasso di interesse, che era già fuori dai grafici provenienti da una base così bassa del 2020 in termini di rendimento: è un incubo di convessità. I rialzi dei tassi di interesse oggi - di pari passo con un dollaro USA forte - portano 100 volte il potere distruttivo rispetto all'era Carter - Reagan.

Allo stesso tempo, si aggiunge un fluido più leggero al fuoco del rischio di credito nei mercati emergenti con un biglietto verde infuriato. Le banche globali devono marcare per commercializzare la maggior parte di queste attività. Se i tassi globali si azzerano più in alto e rimangono a livelli elevati, il mucchio di debito sovrano è in pericolo. La risposta alla crisi di Lehman e Covid al quadrato (vedi sopra) ha lasciato un conto matematicamente insostenibile per le generazioni successive. La Fed NON può alzare i tassi in modo aggressivo in questo pasticcio senza far esplodere l'economia globale. Stiamo parlando di massa - delusione di Jonestown su roids.

Poi il Covid-19 ha messo in cima un colossale cocktail di leva. I paesi emergenti e di frontiera devono attualmente al FMI oltre 100 miliardi di dollari. La politica delle banche centrali statunitensi + un USD forte sta vaporizzando questo capitale mentre parliamo.

Un dollaro che urla più in alto con le materie prime agricole – prezzate a livello globale in dollari – è una tassa colossale sui paesi dei mercati emergenti – accademici all'oscuro della Fed stanno esportando l'inflazione in paesi che meno possono permetterselo. Emergenti – e
i paesi del mercato di frontiera devono al FMI oltre $ 100 miliardi - la politica delle banche centrali degli Stati Uniti - l'USD forte, sta vaporizzando questo capitale.

Un quarto di trilione di dollari di debito in difficoltà sta minacciando di trascinare i paesi in via di sviluppo in una cascata storica di default. Il numero di paesi in via di sviluppo che commerciano in difficoltà è raddoppiato, con El Salvador, Ghana, Egitto, Tunisia e Pakistan che appaiono particolarmente vulnerabili. Con i paesi a basso reddito, i rischi del debito e le crisi del debito non sono ipotetici: prova a comprare petrolio in USD in una valuta emergente. Un quinto – o circa il 17% – degli 1,4 trilioni di dollari sovrani dei mercati emergenti ha in essere debito estero denominato in dollari, euro o yen, secondo i dati compilati da Bloomberg.

Gli accademici della Fed stanno esportando l'inflazione nei paesi che meno possono permetterselo, decimando le comunità di tutto il pianeta. Le tragedie si stanno accumulando. Mentre viene riparato dalla loro collezione di pedine ben posizionata, il duro Powell sta giocando il suo atto Volcker - proprio fuori da una scena nella partita di poker di un povero uomo. In termini di chi sta effettivamente gestendo lo spettacolo, le obbligazioni dei mercati emergenti stanno precipitando di 10 punti a settimana e Powell vuole che tu pensi di avere i Kings tascabili.

La verità è che la dinamica globale del rischio di credito ha gli assi, e la Fed sta guardando in basso alle tasche 2, se è così. Il FMI ha una capacità di prestito totale vicina a $ 1 trilione, Powell sta attualmente spazzando via il 10% di quello. Alla fine, questa tribù perduta tornerà, "cappello in mano" - ancora una volta per il contribuente statunitense.

Quindi ora abbiamo bilanci bancari globali, stressati da $ 20 trilioni a $ 30 trilioni di segni di perdite di mercato da azioni, Treasury, titoli di stato europei, crypto, private equity e venture capital - nel mezzo della peggiore crisi del credito dei mercati emergenti da decenni. Il tutto dopo soli 150 punti base di rialzi dei tassi da parte della Fed? Ciao?? Qualcuno a casa? Ci sono UN SACCO di legami che assomigliano a questo! Oh – a proposito – l'Egitto deve al FMI 13 miliardi di dollari, la Fed ha appena dato fuoco a queste passività.

Se la Fed mantiene le sue promesse di percorso politico, prendi la tragedia in Sri Lanka e moltiplicala per dieci in tutto il mondo nei prossimi sei mesi. Scacco matto FOMC.

https://www.zerohedge.com/markets/take-tragedy-sri-lanka-and-multiply-ten-fed-just-lobbed-financial-nuke-will-obliterate?utm_source=&utm_medium=email&utm_campaign=782

Nessun commento:

Posta un commento