L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

domenica 10 luglio 2022

Vladimir Putin e Xi Jinping sono tra quelli che conoscono la regola d'oro: “Chiunque abbia l'oro stabilisce le regole”

Cina e Russia in stretta cooperazione con l'obiettivo di vincere nei mercati dell'oro
 13 Apr 2022 02:15

In uno sviluppo di cui i partecipanti hanno compreso l'importanza di allora, ma che i mercati finanziari più ampi possono comprendere l'importanza di andare avanti, il 29 giugno 2021 lo Shanghai Gold Exchange (SGE) ha ospitato un webinar sui metalli preziosi Cina-Russia con l'autorità di fatto dei metalli preziosi della Russia, l '"Organizzazione per l'autoregolamentazione" National Financial Association "(SRO NFA).

Condividi le opportunità

Riferito da SGE in modo tipicamente prolisso come “Cooperazione amichevole e condivisione delle opportunità - Webinar sul mercato dei metalli preziosi Cina-Russia", L'evento, ha affermato SGE, promosso con successo"lo sviluppo vantaggioso per tutti dei mercati dei metalli preziosi in Cina e Russia”.

Webinar sul mercato dei metalli preziosi Cina-Russia - 29 giugno 2021

Per coloro che non hanno sentito parlare della Russia SRO NFA, l'NFA è un ente professionale che rappresenta letteralmente l'intero settore finanziario russo dalle banche alle case di investimento alle società di negoziazione di titoli. Secondo il suo sito web, l'NFA :

“è stata fondata nel 1996 dai principali partecipanti al mercato dei titoli russo under the patronage of Ministry of Finance of the Russian Federation and il Central Bank of the Russian Federation.

Oltre il 75% dei membri dell'NFA rappresenta istituti bancari.”

Inoltre, il sito Web NFA dice quello:

“Attualmente [l'NFA] include circa 300 partecipanti al mercato dei titoli russo da 28 regioni di 9 distretti federali in Russia. Le loro operazioni si inventano oltre l'80% del mercato finanziario russo.”

Il fatturato per l'evento webinar del 29 giugno 2021 dello Shanghai Gold Exchange è stato grande, afferma SGE, con "quasi un centinaio di rappresentanti dei partecipanti al mercato dei metalli preziosi cinesi e russi presenti al webinar", e a cui i partecipanti"discusso delle opportunità commerciali nei mercati dei metalli preziosi dei due paesi”.

Nel suo comunicato stampa, lo Shanghai Gold Exchange ha affermato che il webinar sino-russo era “il primo progetto di cooperazione tra SGE e SRO NFA dalla firma di un protocollo d'intesa nel 2020”.

Memorandum of Understanding

Il protocollo d'intesa a cui si riferisce il SGE è il protocollo d'intesa (MOU) firmato dallo Shanghai Gold Exchange e dalla Russia NFA in una cerimonia del 24 novembre 2020. Per maggiori dettagli sulla firma del MOU vedi Qui. Prima della firma del protocollo d'intesa nel 2018, NFA e SGE hanno accettato di iniziare a collaborare. Vedi i dettagli. Qui.

 
Firma del protocollo d'intesa da parte degli organismi del mercato dell'oro cinese (SGE) e russo (NFA), novembre 2020

Alla firma del MOU del 2020, alla quale hanno partecipato il presidente della SGE, Wang Zhenying, e il direttore del dipartimento di cooperazione internazionale della Banca di Russia, e Andrey Lipin, Zhenying del SGE, hanno dichiarato che in seguito alla firma del MOU, SGE e SRO NFA “sforzarsi di esplorare e completare the new field of Sino-Russian gold market cooperation, in addition to promote the connection and development of both markets”

La russa Lipin ha affermato che la Banca di Russia "sostenere la cooperazione e accelerare lo sviluppo complementare tra i mercati dell'oro cinese e russo”.

Avanti veloce al webinar del SGE del giugno 2021 e il SGE ha ribadito lì che :

“in futuro, entrambe le parti continueranno a lavorare to establish a communication platform for investors in both countries, to promote a win-win situation through cooperation and the healthy development of the two countries’ gold markets.”

Se quelle intenzioni apparissero degne di nota alla fine del 2020 e alla metà del 2021, immagina cosa potrebbero significare ora alla luce delle attuali enormi serie di sanzioni armate contro la Russia e della volontà della Cina di schierarsi dalla parte della Russia.

Alla cerimonia del MOU del novembre 2020 hanno partecipato anche il presidente della NFA russa, Vasily Zablotsky, che all'evento ha promesso che la National Financial Association avrebbe “svolgere il ruolo di organizzatore del mercato"A “facilitate Russian institutions to accesso Mercato dell'oro della Cina”.

Cosa avrebbe potuto significare Zablotsky con questo?


Diamo un'occhiata a quali entità russe sono membri dello Shanghai Gold Exchange (International Board). Guardando il elenco dei membri internazionali, vediamo che sono presenti quattro entità russe, tre delle quali sono le banche russe dei pesi massimi centrali nel mercato dell'oro russo, sotto forma di VTB, Sberbank e Bank Otkritie, e la quarta che è la stessa Associazione finanziaria nazionale dell'OFS.

Hmmm. Queste 3 banche russe non sono ora tutte sanzionate dagli Stati Uniti-Regno Unito-UE, con sanzioni contro queste banche in tutti gli Stati Uniti e in Europa, nonché nel mercato dell'oro di Londra (dove VTB e Otkritie sono state espulse dall'LBMA)? Sì, lo sono. Ma non in Cina, poiché come puoi vedere, la Cina non sta giocando ai giochi di sanzioni USA-UE-Regno Unito.

E c'è di nuovo quel nome, la russa SFO NFA, un nome che sembra emergere costantemente al centro di questa fiorente cooperazione del mercato dell'oro sino-russo.

Se non hai ancora sentito parlare dell'NFA dell'OFS, forse hai sentito parlare dell'annuale internazionale Forum "Russian Bullion Market" che è organizzato ogni anno dall'OFS NFA e che si è svolto l'ultima volta il 18 novembre 2021 a Mosca, è interessante notare che anche alcune delle grandi banche russe come VTB e Sberbank sponsorizzano quel forum.

Inoltre, il World Gold Council (WGC) è stato anche sponsor della conferenza Russian Bullion Market dell'FFO NFA nel 2021 e nel 2020 - Vedi il sito web d'oro russo dedicato del WGC "GoldinRussia.ru'per i dettagli. Ci si chiede tuttavia se il WGC sarà così ansioso di ripetere la sua sponsorizzazione per il forum del 2022 a Mosca. Pensa probabilmente no.

A Who's Who of Russian Banks

È importante sottolineare che la National Financial Association (NFA) della Russia ha anche un comitato di mercato dei metalli preziosi dedicato. E la sua lista dei membri sembra un who's who di tutti i grandi attori del mercato dell'oro russo dalle banche e dal governo russo.

Diamo un'occhiata. Il presidente del comitato del mercato dei metalli preziosi dell'NFA è Cherny Yury Vitalievich di Gazprombank. Altri membri del comitato del mercato dei metalli preziosi includono rappresentanti di VTB Bank, Sovcombank, Sberbank, Gazprombank, Metcom Bank, Lanta-Bank, Bank Uralsib, Promsvyazbank, Asia-Pacific Bank e Rosselkhozbank, nonché rappresentanti dello scambio di Mosca, SRO NFA e Associazione russa dei partecipanti al mercato dei metalli preziosi.

Anche le entità governative russe sono rappresentate nel comitato del mercato dei metalli preziosi dell'NFA sotto forma di Alexandrovna Goncharenko Yulia che è capo del dipartimento dei metalli preziosi presso il ministero delle finanze della Russia Alexey Vadimovich Lyashchenko che è membro del Comitato per i mercati finanziari della Duma di Stato della Federazione Russa e Larisa Konstantinovna Selyutina che è direttore del dipartimento delle infrastrutture dei mercati finanziari della Banca di Russia.

Se ti stai chiedendo perché il Ministero delle finanze russo è fortemente coinvolto nel mercato russo dei metalli preziosi, una parte del motivo è che il Ministero delle finanze controlla il Fondo statale russo di metalli preziosi e pietre preziose (che può possedere oro monetario) con il Fondo gestito da The Gokhran.

Conclusione

Quindi questo è il gruppo russo che “svolgere il ruolo di organizzatore del mercato"A “facilitare le istituzioni russe ad accedere al mercato dell'oro cinese”, e nelle parole la Banca di Russia “accelerare lo sviluppo complementare tra i mercati dell'oro cinese e russo”.

Nel frattempo, negli Stati Uniti, i senatori statunitensi cercano di "congelare l'oro russo"Non sembra aver capito quanto siano fuori dal mondo con questi sviluppi del mercato dell'oro sino-russo in rapido sviluppo attraverso la cooperazione NFA - SGE. I contrafforti dell'Himalaya non lo sono. Con la loro collaborazione sul mercato dell'oro, i russi e i cinesi sembrano puntare al vertice.


Nessun commento:

Posta un commento