L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

martedì 19 luglio 2022

Zelensky deve smetterla di fare politica e teatro e Biden deve presentare una strategia chiara

I repubblicani freak mentre il collega GOP di origine ucraina Trash Talks Zelensky

Tyler Durden's Photo
DI TYLER DURDEN
LUNEDÌ, LUG 18, 2022 - 10:44

I repubblicani della Camera si stanno seriamente pentendo di aver dato alla deputata ucraina Victoria Spartz una piattaforma per parlare della guerra, dopo aver iniziato a lanciare intense critiche al presidente Volodomyr Zelensky e alla sua amministrazione, attirandosi un raro rimprovero lo scorso fine settimana dal ministero degli Esteri ucraino, che ha detto che stava "cercando di guadagnare capitale politico extra su speculazioni infondate".

Victoria Spartz, emigrata dall'Ucraina, parla durante una conferenza stampa di una risoluzione del Senato che chiede la responsabilità per il presidente russo Vladimir Putin, mercoledì 2 marzo 2022, al Campidoglio di Washington. Foto di Mariam Zuhaib/AP

Secondo Politico, i repubblicani all'interno della Conferenza GOP hanno "diffuso il timore" che la sua posizione schietta danneggerà le relazioni USA-Ucraina, e che l'ala MAGA del loro partito - che ha visto una crescente opposizione al sostegno degli Stati Uniti alla guerra in Ucraina - indicherà i commenti di Spartz come giustificazione.

Spartz, che ha viaggiato in Ucraina circa sei volte dall'inizio della guerra, ha rilasciato una dichiarazione all'inizio di questo mese invitando Zelensky a "smettere di fare politica e teatro" e "iniziare a governare per sostenere meglio il suo governo militare e locale".

Ha anche accusato il presidente Joe Biden di "fare politica" e ha detto che deve presentare una "strategia chiara e allineare l'assistenza alla sicurezza con la nostra strategia".

Infine, ha invitato i legislatori a "stabilire un'adeguata supervisione delle infrastrutture critiche e la consegna di armi e aiuti", una preoccupazione condivisa tra i progressisti sulla possibilità che le armi possano finire nelle mani sbagliate.

La straordinaria dichiarazione arriva dopo la deputata Victoria Spartz (R-Ind.) ha chiesto al presidente Joe Biden di informare il Congresso sulle accuse vecchie di anni contro il capo dello staff del presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy, Andriy YermakAll'inizio di questa settimana, il legislatore matricola ha anche criticato sia Biden che Zelenskyy per i loro approcci alla guerra in corso, facendo infuriare i funzionari di entrambi i paesi. -Politico

Un anonimo parlamentare del GOP che fa parte della commissione per gli affari esteri della Camera ha detto a Politico "La sua ingenuità sta danneggiando il nostro stesso popolo", aggiungendo "Non è utile a ciò che stiamo cercando di fare e non sono sicuro che i suoi fatti siano accurati ... Abbiamo controllato questi ragazzi".

Un altro anziano repubblicano della Camera che ha parlato a condizione di anonimato ha semplicemente detto "Che cazzo".

Panico si diffonde:

Un terzo repubblicano della Camera ha concesso l'anonimato per parlare candidamente di Spartz ha detto che ha la reputazione di farsi strada in briefing e riunioni per commissioni a cui non appartiene, come il gruppo degli Affari Esteri, dove più membri hanno cercato di affrontare i suoi commenti a porte chiuse.

L'amministrazione Biden è persino coinvolta – un altro segno di crescenti preoccupazioni che i commenti di Spartz possano danneggiare la coesione tra la coalizione occidentale in difesa di Kiev. Un assistente della commissione per gli affari esteri, parlando a condizione di anonimato, ha detto che la comunità di intelligence degli Stati Uniti sta pianificando di informare Spartz sulle sue affermazioni in un ambiente classificato venerdì mattina-Politico

"Non condivido le sue critiche", ha detto Seen Lindsey Graham (R-SC), che ha collaborato con Spartz sulla legislazione riguardante l'Ucraina. "Credo che il governo Zelenskyy e il popolo ucraino siano all'altezza del momento. È nel nostro interesse per la sicurezza nazionale stare con il popolo ucraino e la sua leadership eletta".

Spartz si è difesa da Politico in una dichiarazione:

"Crescendo in Ucraina e visitando sei volte dall'inizio della guerra, ho una comprensione completa della situazione sul terreno", aggiungendo "La posta in gioco è troppo alta per essere reattiva senza deliberazione – come previsto per la nostra istituzione.."

Leggi di più qui...

https://www.zerohedge.com/geopolitical/republicans-freak-ukrainian-born-gop-colleague-trash-talks-zelensky?utm_source=&utm_medium=email&utm_campaign=790

Nessun commento:

Posta un commento