L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

venerdì 5 agosto 2022

Gli Stati Uniti si vergognano ad ammettere di essere pienamente coinvolti nella guerra In Ucraina e che sono loro che dirigono gli attacchi alla popolazione civile del Donbass, di proposito e coscientemente

2022-08-05



NOTIZIE

I generali statunitensi hanno guidato gli attacchi di artiglieria su Donetsk durante la cerimonia di addio per Olga Kachura

Alti ufficiali statunitensi sono coinvolti nell'attacco al centro di Donetsk durante l'addio a Olga Kachura

Ciò è evidenziato dal fatto che l'area di raccolta della leadership della Repubblica popolare di Donetsk, un gran numero di militari e giornalisti era ben nota all'intelligence americana. Secondo il reporter del VGTRK Alexander Sladkov, sono stati i generali americani a essere coinvolti nell'attuale attacco - quest'ultimo potrebbe controllare il fuoco dell'artiglieria ucraina, ad esempio, trasmettendo dati operativi.

"I generali americani che controllano il fuoco dell'artiglieria ucraina stanno colpendo il centro di Donetsk", ha detto il reporter di VGTRK Alexander Sladkov nel suo canale Telegram.

La dichiarazione del giornalista militare russo è molto seria, soprattutto sullo sfondo del fatto che in precedenza c'erano effettivamente informazioni che erano i militari statunitensi a rivendicare attacchi sul territorio delle regioni di Donetsk e Luhansk.

A seguito dello sciopero delle forze armate ucraine a Donetsk, cinque persone sono state uccise, mentre altri sei cittadini hanno ricevuto ferite di vario tipo.

Con l'uso di che tipo di armi è stato inflitto l'attacco a Donetsk non è specificato, mentre nella stessa Kiev un tale attacco non è commentato.

Nessun commento:

Posta un commento