L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

sabato 10 settembre 2022

Gli Emirati Arabi Uniti con una sagace ed intelligente strategia di lunghissima visione si è posto negli anni al centro dell'economia mondiale, imponendo i propri interessi

Gli EAU Paese invitato d’onore all’86ª Fiera internazionale di Salonicco (TIF)

News Aktuell 08 settembre 2022 19:00 


Il Ministro dell’economia guida la delegazione EAU in Grecia
con un’ampia partecipazione di aziende del settore pubblico e privato


Abu Dhabi – 08/09/2022

Gli Emirati Arabi Uniti (EAU) parteciparanno con una delegazione di alto livello, guidata da S.E. Abdulla Bin Touq Al Marri, Ministro dell’economia degli EAU, all’86ª edizione della Fiera internazionale di Salonicco (TIF), che si terrà in Grecia dal 10 al 18 Settembre 2022

Gli EAU saranno ‘Paese invitato d’onore’ all’86ª Fiera internazionale di Salonicco (TIF) in Grecia e vi prenderanno parte con una consistente delegazione, comprendente 60 aziende del settore pubblico e privato.

La delegazione farà conoscere le più significative innovazioni economiche degli EAU, i loro prodotti in ambito tecnologico più recenti nonché lo sviluppo dei nuovi settori economici del paese.

La partecipazione degli EAU all’86ª edizione del TIF è da considerarsi nel quadro dell’obiettivo nazionale di attirare nel paese 150 miliardi di USD in investimenti esteri nell’arco dei prossimi nove anni, con il proposito di divenire entro il 2030 una delle prime dieci mete di investimento a livello globale, con particolare riferimento ai settori della new economy.

La partecipazione degli EAU all’86ª edizione del TIF punta a rafforzare la cooperazione con le comunità di affari in Grecia, nei Balcani e nell’insieme dei mercati europei in vista di un rilancio dello sviluppo economico e degli investimenti reciproci negli EAU e in questi paesi. La partecipazione degli EAU ambisce a produrre un impatto duraturo grazie al peso della sua delegazioneGli EAU si propongono di creare un modello di economia di successo fondato sulla conoscenza e di realizzare un sistema sanitario di prim’ordine.
Gli EAU stanno stanziando investimenti massicci nella predisposizione di un quadro normativo d’avanguardia per le imprese operanti nei settori dell’IT e dell’IA, fornendo altresì le infrastrutture necessarie a realizzare il miglior ecosistema possibile per gli investimenti tecnologici.
Il mercato farmaceutico degli EAU offre significative opportunità di crescita per le case farmaceutiche multinazionali.
Il governo degli EAU è impegnato a favorire un raddoppio del contributo che l’industria manifatturiera apporta al PIL nazionale, portandolo al 25 per cento.

Long version of this press release can be found at:
https://www.presseportal.de/nr/165110?langid=4

Contatto:
Rana Elshorbagy
rana.elshorbagy@strategic.ae

Nessun commento:

Posta un commento