L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

domenica 4 settembre 2022

Kherson, era ovvio fin dall'inizio che si trattava di una missione suicida

03 settembre 2022
La "controffensiva" ucraina era destinata a fallire - oggi lo ha fatto

Il 24 agosto il primo ministro britannico Boris Johnson ha visitato Kiev:
Nei commenti fatti accanto al presidente ucraino Volodymyr Zelensky al Palazzo Mariyinsky, Johnson ha detto che l'Ucraina "può e vincerà questa guerra".

La visita di Johnson è stata il segnale di partenza per la "controffensiva" ucraina a lungo annunciata nei confronti di Kherson.

All'inizio di aprile Johnson aveva invitato e visitato Kiev per fermare i negoziati di pace ben sviluppati tra Russia e Ucraina:
"I negoziatori russi e ucraini sembravano aver concordato provvisoriamente i contorni di un accordo provvisorio negoziato", hanno scritto Fiona Hill e Angela Stent. "La Russia si ritirerebbe nella sua posizione il 23 febbraio, quando controllava parte della regione del Donbas e tutta la Crimea, e in cambio, l'Ucraina prometterebbe di non cercare l'adesione alla NATO e di ricevere invece garanzie di sicurezza da un certo numero di paesi".

La notizia evidenzia l'impatto degli sforzi dell'ex primo ministro britannico Boris Johnson per fermare i negoziati, come ha osservato il giornalista Branko Marcetic su Twitter. La decisione di affossare l'accordo ha coinciso con la visita di aprile di Johnson a Kiev, durante la quale avrebbe esortato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky a interrompere i colloqui con la Russia per due ragioni chiave: Putin non può essere negoziato e l'Occidente non è pronto per la fine della guerra.

Negli ultimi mesi la Gran Bretagna ha addestrato diverse migliaia di truppe ucraine e i loro ufficiali. Insieme alle forze speciali ucraine, il servizio segreto britannico MI-6 ha pianificato un'operazione speciale per l'Ucraina per riprendere il controllo della centrale nucleare di Zaporizhzhia sul lato sud del bacino idrico di Kakhovka Dnepr. Questo è stato progettato per coincidere con una visita degli ispettori dell'AIEA, a lungo trattenuti dall'Ucraina, per visitare lo ZNPP.

L'offensiva di Kherson iniziò il 30 agosto su cinque assi. Era destinato a fallire. Tre di questi tentativi di guadagnare terreno detenuto dalle truppe russe fallirono. Un asse è stato fermato dopo aver preso alcuni piccoli villaggi senza valore strategico. L'unico attacco "riuscito" è stato attraverso il fiume Inhulet vicino ad Andriivka in direzione della diga e dell'attraversamento del fiume che chiude il bacino idrico di Kakhovka Dnepr.


Il piano era folle per cominciare. L'intera area è steppa aperta piatta. Le truppe avrebbero dovuto creare un corridoio lungo 50 chilometri (30 miglia) attraverso terra aperta ostile. Le città lungo la strada sono per lo più mini-villaggi agricoli di una o due strade con case a un piano che offrono poca protezione. Le forze ucraine non hanno alcuna capacità di difesa aerea o di attacco aereo per coprire le truppe che avanzano. Le sue capacità di artiglieria sono un decimo di ciò che l'esercito russo può fornire nell'area. Era ovvio fin dall'inizio che si trattava di una missione suicida.

Secondo quanto riferito, il comando militare ucraino era contrario a questa missione. Ma la leadership politica ucraina, il regime di Zelenski, ha ordinato di procedere. Era sotto pressione politica da parte dei suoi sostenitori stranieri per mostrare almeno un certo successo.

L'attacco è stato lanciato il 30 agosto. L'esercito ucraino ha creato tre attraversamenti fluviali sull'Inhulet vicino ad Andriivka. Questo aveva già un cattivo odore. Perché l'aviazione o l'artiglieria russa non hanno immediatamente distrutto quei valichi?

Era ovvio che si trattava di una trappola.

In un pezzo della CNN, co-scritto dalla famigerata stenografa dell'"intelligence" Natasha Bertrand, l'esercito americano ha preso le distanze dalla catastrofe imminente:
Nella costruzione dell'attuale controffensiva ucraina, gli Stati Uniti hanno esortato Kiev a mantenere l'operazione limitata sia nei suoi obiettivi che nella sua geografia per evitare di essere sovraestesi e impantanati su più fronti, dicono alla CNN diversi funzionari statunitensi e occidentali e fonti ucraine.

Quelle discussioni hanno comportato l'impegno in "giochi di guerra" con Kiev, hanno detto le fonti - esercitazioni analitiche che avevano lo scopo di aiutare le forze ucraine a capire quali livelli di forza avrebbero dovuto radunare per avere successo in diversi scenari.

Gli ucraini stavano inizialmente prendendo in considerazione una controffensiva più ampia, ma hanno ristretto la loro missione a sud, nella regione di Kherson, nelle ultime settimane, hanno detto funzionari statunitensi e ucraini.
...
I funzionari dicono di credere che ora ci sia una maggiore parità tra le forze armate ucraine e russe. Ma i funzionari occidentali sono stati riluttanti a etichettare la nascente operazione ucraina – che sembrava iniziare lunedì nella provincia meridionale di Kherson – una vera "controffensiva".

Quanto successo avrà l'Ucraina nel riconquistare il territorio perduto rimane una domanda aperta, fonti che hanno familiarità con l'ultima intelligence dicono alla CNN.

Per tre giorni l'esercito ucraino ha inviato battaglione dopo battaglione nel saliente. Queste erano buone truppe professionali addestrate dalla Gran Bretagna. Erano equipaggiati con carri armati polacchi T-72 modernizzati e veicoli da combattimento di fanteria olandese corazzati (YPR-765 IFV). Ma mentre queste forze erano in grado di creare un saliente più profondo, sarebbe presto diventato la loro tomba.

Come ho scritto il 1 settembre.

L'offensiva ucraina di Kherson continua nonostante perdite estremamente pesanti. La mappa di Rybar mostra uno degli assi in cui l'esercito ucraino cerca ancora di spingersi in avanti dopo essere stato radicato da Bruskyns'ke.


L'area è una steppa aperta piatta senza copertura per le truppe da nascondere. La parte russa è di gran lunga superiore nell'artiglieria e ha la supremazia aerea. Chiunque abbia ordinato agli ucraini di premere questa campagna suicida in queste circostanze è colpevole di omicidio e dovrebbe andare in prigione per il resto della sua vita.

Il 1 ° settembre, lo stesso giorno in cui la delegazione dell'AIEA doveva arrivare, la parte ucraina ha fatto un attacco audace per impadronirsi dello ZNPP. Ma la parte russa era stata avvertita. Le due ondate di forze speciali ucraine, anch'esse addestrate dalla Gran Bretagna, sono state uccise mentre attraversavano il bacino idrico o stavano incorrendo in imboscate non appena erano atterrate. Finirono morti. L'ispezione dell'AIEA è proceduta come previsto.

Jeffrey Kaye @jeff_kaye - 21:18 UTC · Settembre 2, 2022

Il portavoce del Segretario Generale delle Nazioni Unite Stephane Dujarric ha dichiarato giovedì:
"Siamo lieti che la Federazione Russa abbia fatto di tutto per mantenere i nostri ispettori al sicuro"!
Mi aspetto che la stampa mainstream non lo riporti.

Il terzo giorno dell'offensiva i ponti sul fiume Inhulet erano ancora intatti. La tattica russa era ovvia. Uno schema che aveva usato in precedenza sul fronte Karkiv:

Will Schryver @imetatronink - 22:28 UTC · Settembre 2, 2022

La verità dell'"offensiva" di Kherson è scritta sulle mappe affinché tutti possano vederla: attacchi AFU; Ru li colpisce forte, poi si tira indietro; AFU avanza; Ru li colpisce di nuovo, ma si tira indietro di più; AFU aggiunge forze al saliente; Ru li fiancheggia in forze e taglia la loro parte posteriore; trappola chiusa; tiro di tacchino.

Nella tarda serata di ieri l'aviazione russa ha fatto la sua prima vera dimostrazione in questo affare "controffensivo". Ha attaccato le forze ucraine nella parte anteriore del saliente nel piccolo villaggio di Bezimene con circa 24 bombe "stupide" da 500 chilogrammi. Ciò pose fine all'esistenza del villaggio e di tutte le forze ucraine in esso.

L'aviazione russa ha quindi proceduto a distruggere tutti gli attraversamenti fluviali sopra l'Inhulet.

Le forze ucraine sono intrappolate:


Hanno una scelta. Arrendetevi, sventolate bandiere bianche o morite.

Ecco l'attuale panoramica di Rybar della più grande regione di Kherson. Tutti i tentativi ucraini in questa "controffensiva" non sono riusciti a compiere progressi significativi.


Il numero di vittime ucraine è enorme. Rapporti da Odessa, Nikolaev e Kryvy Rih parlano di migliaia di feriti. Molti altri sono morti. Centinaia di carri armati ucraini e veicoli da combattimento di fanteria sono stati distrutti o catturati dalle truppe russe.

La 128a brigata d'assalto di montagna della regione ucraina della Transcarppatia fu coinvolta nell'attacco generale e fu distrutta. (Perché usare specialisti di "assalto alla montagna" nella steppa aperta?) Secondo quanto riferito, il governatore della regione ha ordinato un giorno di lutto.

La parte russa ha ora lanciato alcuni attacchi per guadagnare aree e città che gli ucraini avevano tenuto per qualche tempo. Gli ucraini si stanno affrettando a mobilitare le riserve locali a Nikolaev per contrastare queste mosse.

Nei media "occidentali", complici del regime di Zelenski, non è mai avvenuta né la sanguinosa sconfitta della "controffensiva" a Kherson né il tentativo di raid sullo ZNPP.

L'unica menzione che ho trovato sul New York Times è questa:
In una dichiarazione, il ministero della Difesa [russo] ha affermato che le forze russe avevano intercettato due gruppi di commando ucraini, fino a 60 soldati messi insieme, che hanno attraversato il fiume Dnipro in barche per sabotare o impadronirsi dell'impianto.

In totale il "contrattacco" su Kherson è stato un completo fallimento che prevedibilmente ha finito per distruggere le principali riserve militari dell'Ucraina e una parte importante dello stock di veicoli pesanti che aveva ricevuto dall'"occidente".

Lo ZNPP, che è stato il principale obiettivo di "pubbliche relazioni" dell'intera vicenda, è ancora in mani russe e ora è assicurato dalla presenza di una delegazione permanente dell'AIEA.

bruno bertez @BrunoBertez - 7:27 UTC · 3 Set 2022

"L'AIEA è lì per rimanere per tutto il tempo necessario. Non ce ne andiamo". [Direttore dell'AIEA] Grossi ha detto. "Per coloro che possono avere intenzioni sull'impianto, sapere che gli ispettori internazionali sono lì, testimoniare e informare immediatamente ciò che sta accadendo, ha un importante effetto stabilizzante".

Le teste a Kiev dovrebbero e probabilmente rotoleranno su questo. Ma non basta. Coloro che a Londra hanno avuto questa folle idea dovrebbero essere rimossi dalle loro posizioni.

Nel frattempo il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha chiesto 13,7 miliardi di dollari in denaro aggiuntivo per l'Ucraina.

Vuole combattere la Russia fino all'ultimo ucraino. Una lotta che la Russia non vuole ma è certa di vincere.

Biden può essere ritenuto responsabile di questo?

Pubblicato da b il 3 settembre 2022 alle 10:37 UTC | Permalink ·

Nessun commento:

Posta un commento