L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

domenica 11 settembre 2022

Le controffensive ucraine a Kherson non tanto bene, a Kharkiv bene. Questo è

Soldati ucraini feriti dipingono un'immagine cupa della controffensiva di Kherson

DI TYLER DURDEN
SABATO 10 SETTEMBRE 2022 - 14:10

Scritto da Dave DeCamp tramite AntiWar.com,

I soldati ucraini hanno dettagliato nei commenti al Washington Post il forte tributo che l'Ucraina stava affrontando nella sua controffensiva a Kherson meridionale, un'operazione che gli Stati Uniti avrebbero aiutato l'Ucraina a preparare .

Da quando hanno lanciato l'offensiva alla fine di agosto, i funzionari ucraini non hanno offerto molti dettagli sull'operazione e ai giornalisti non è consentito essere in prima linea. Ma i soldati ucraini, che hanno parlato con il Post in un ospedale, hanno dipinto un quadro cupo di come è stata la battaglia per la parte ucraina.


I soldati ucraini hanno affermato che non avevano l'artiglieria necessaria per estromettere le forze russe dalle loro posizioni. I soldati hanno detto che dovevano razionare accuratamente le loro munizioni e quando hanno sparato con le armi, hanno avuto problemi a colpire i loro obiettivi.

Un comandante di plotone ha detto al Post che le forze ucraine "hanno perso cinque persone per ognuna di quelle che hanno fatto".

L'Ucraina ha rivendicato un certo successo nell'offensiva, ma le affermazioni non possono essere verificate. I soldati intervistati dal Post affermano di essere stati in grado di catturare alcuni villaggi che in precedenza erano controllati dalla Russia, ma non è chiaro se l'Ucraina sia in grado di mantenere quelle posizioni.

Secondo una sezione del rapporto WaPo:

Oleksandr ha detto che il fuoco dell'artiglieria russa era implacabile. "Ci picchiavano continuamente", ha detto. "Se spariamo tre mortai, ne sparano 20 in cambio."

I soldati ucraini hanno detto che dovevano razionare attentamente il loro uso di munizioni, ma anche quando hanno sparato, hanno avuto problemi a colpire i bersagli. "Quando fornisci le coordinate, dovrebbe essere preciso, ma non lo è", ha detto, notando che la sua attrezzatura risaliva al 1989 .

Oleksandr non si era mai recato a Kherson prima della guerra, ma disse che l'obiettivo di espellere gli invasori russi valeva la pena sacrificare un arto. "È il nostro paese", ha detto.

Tuttavia, il rapporto riconosceva che "un quadro chiaro delle perdite dell'Ucraina non poteva essere valutato in modo indipendente".

Questa settimana, l'Ucraina ha lanciato un'altra controffensiva nell'Ucraina orientale, nella regione di Kharkiv. Secondo il sito web di analisi militari Southfront , l'Ucraina ha avuto un certo successo nel suo attacco alle posizioni russe vicino a Kharkiv.


Un rapporto pubblicato giovedì da Southfront afferma che l'offensiva di Kharkiv è "stato uno dei maggiori successi dell'esercito ucraino in prima linea dall'inizio delle operazioni militari russe a febbraio".

I media russi hanno riferito che i combattimenti sono continuati giovedì notte nella regione di Kharkiv e che i bombardamenti ucraini si sono intensificati nella regione negli ultimi giorni.

Nessun commento:

Posta un commento