L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

mercoledì 28 settembre 2022

Tra gli strumenti che gli Stati Uniti hanno sempre usato per costringere gli stati ad obbedirgli sono gli atti terroristici. Gli attentati al Nord Stream è in linea con il loro modo di imporre la propria volontà

Gli Stati Uniti hanno fatto saltare in aria i gasdotti russi Nord Stream 1 e 2, afferma l'ex ministro della Difesa polacco

foto di Tyler Durden
DI TYLER DURDEN
MERCOLEDÌ 28 SETTEMBRE 2022 - 10:08

Scritto da Michael Shellenberger tramite Substack ,

Un ex ministro della Difesa polacco , Radek Sikorski, ha attribuito agli Stati Uniti il ​​sabotaggio di due gasdotti, il Nord Stream 1 e 2, che trasportano gas naturale dalla Russia alla Germania. "Grazie, USA", ha scritto Sikorski su Twitter. Sikorski è stato Ministro della Difesa Nazionale dal 2005 al 2007 e in precedenza è stato Vice Ministro della Difesa Nazionale e Vice Ministro degli Affari Esteri. Attualmente è un membro eletto del parlamento europeo.

Il Nord Stream 1 e 2 si trovano sul letto del Mar Baltico. Il Nord Stream 2 è stato terminato l'anno scorso, ma la Germania non l'ha mai aperto perché la Russia ha invaso l'Ucraina il 24 febbraio.

Il segretario di Stato polacco, Stanisław Żaryn, ha denunciato l'affermazione di Sikorki su Twitter come "#propaganda russa", definendola "una campagna diffamatoria contro Polonia, Stati Uniti e Ucraina, accusando l'Occidente di aggressione contro #NS1 #NS2 L'autenticazione delle bugie russe in questo particolare momento mette a repentaglio la sicurezza della Polonia. Che atto di grossolana irresponsabilità!

Ma non è escluso che dietro l'attacco ci siano davvero gli Stati Uniti. Il 7 febbraio il presidente Joe Biden ha promesso di impedire al Nord Stream 2 di diventare operativo se la Russia avesse invaso l'Ucraina. "Se la Russia invaderà", ha detto Biden, "allora non ci sarà più un Nord Stream 2. Porremo fine a tutto questo".

Reporter: "Ma come lo farai, esattamente, dal momento che... il progetto è sotto il controllo della Germania?"

Biden: "Te lo prometto, ce la faremo".

Nessun commento:

Posta un commento