L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

venerdì 21 ottobre 2022

Come i NUOVI NAZISTI sbattono a Kerson

Regioni ucraine annesse sotto protezione nucleare, afferma il Cremlino

foto di Tyler Durden
DI TYLER DURDEN
MERCOLEDÌ 19 OTTOBRE 2022 - 21:53

Aggiornamento (1553ET) : Il Cremlino ha continuato i suoi severi avvertimenti rivolti alla NATO e ai sostenitori occidentali dell'Ucraina, affermando mercoledì che i quattro territori recentemente annessi a est sono sotto la protezione nucleare della Russia .

"Tutti quei territori sono una parte inseparabile della Russia , e quindi sono tutti sotto la [nostra] protezione", ha detto ai giornalisti il ​​portavoce di Putin Dmitry Peskov , in particolare in risposta alla domanda di un giornalista sul fatto che queste nuove regioni assorbite dalla federazione russa rientrino in il suo ombrello nucleare. "La loro sicurezza è garantita proprio allo stesso livello del resto del Paese".

Come riporta la CNBC , "La dichiarazione del Cremlino è arrivata in un momento di forte tensione, con la NATO e la Russia che dovrebbero tenere a breve esercitazioni militari per testare la prontezza delle loro forze nucleari".

Alcuni funzionari ed esperti statunitensi, così come i think tank collegati alla NATO, hanno continuato a esortare l'alleanza occidentale a non piegarsi al "ricatto nucleare" di Putin,  sostenendo che le forze ucraine dovrebbero continuare a ricevere tutto il necessario per scongiurare l'invasione russa. Ora si dice che Kherson sia nel mirino della controffensiva ucraina, come descritto di seguito.

* * *

Il presidente russo Vladimir Putin ha autorizzato la legge marziale per i quattro territori recentemente annessi di Donetsk, Kherson, Luhansk e Zaporizhzhia. Ciò in effetti conferisce poteri di emergenza e straordinari ai capi di queste regioni, con l' Associated Press che osserva che "poteri di emergenza aggiuntivi" sono stati conferiti anche ai "capi di tutte le regioni della Russia", sebbene non sia chiaro esattamente cosa significhi.

L'annuncio arriva il giorno dopo che l'esercito russo ha dichiarato che si sta preparando a evacuare i civili da Kherson , che è stata la prima città ucraina a cadere nell'invasione di febbraio . "L'intera amministrazione si sta già muovendo oggi", ha confermato martedì il capo regionale insediato a Mosca Vladimir Saldo .

Questo ordine di evacuazione è ampiamente visto come un'ammissione che la controffensiva ucraina che minaccia Kherson occupata sta guadagnando un rapido slancio, quindi i russi potrebbero preparare un massiccio bombardamento di "terra bruciata" in risposta . I rapporti stimano che le linee del fronte russe siano state respinte di circa 20-30 chilometri solo nelle ultime settimane, e i comandanti russi sono allarmati dal fatto che potrebbero essere appoggiati contro il fiume Dnepr che divide in due l'Ucraina.

Via EPA/EFE: soldati russi che pattugliano vicino al fiume Dnepr vicino a Kherson, che negli ultimi tempi ha assistito a pesanti combattimenti.

Il governo ucraino ha respinto la dichiarazione della legge marziale come una "pseudo-legalizzazione del saccheggio delle proprietà degli ucraini" e ha esortato a lungo i suoi cittadini a non rispettare le direttive dell'amministrazione occupata dalla Russia.

I media statali russi hanno spiegato del nuovo ordine di Putin secondo cui i quattro territori "avevano già in vigore la legge marziale quando sono diventati parte della Russia", sulla base delle dichiarazioni del presidente di mercoledì. "Quindi, la decisione fornisce la base giuridica affinché rimanga in vigore sotto la sovranità russa ", ha affermato durante una riunione del Consiglio di sicurezza nazionale".

Ulteriori fonti statali dettagliano: "Il documento firmato da Putin introduce la legge marziale a partire dalla mezzanotte di giovedì. Inoltre ordina a varie parti del governo russo di presentare piani d'azione corrispondenti entro tre giorni".

I poteri aggiuntivi conferiti alle amministrazioni regionali all'interno della Russia sembrano essere in risposta al fatto che le regioni di confine, in particolare Belgorod e Kursk degli ultimi giorni, sono state oggetto di un aumento del fuoco transfrontaliero di missili e artiglieria dall'Ucraina. RT rileva inoltre il decreto legale di Putin: 

Questi includono la Repubblica di Crimea, la città di Sebastopoli, nonché le regioni di Krasnodar, Belgorod, Bryansk, Voronezh, Kursk e Rostov. Si tratta di un regime speciale che conferisce ai funzionari un'ulteriore autorità per garantire la sicurezza e una rapida reazione a qualsiasi emergenza .

Tutto questo è un altro passo iterativo verso Mosca che dichiara guerra totale all'Ucraina, dopo la "mobilitazione parziale" del mese scorso e richiamando centinaia di migliaia di riservisti.

Fonte: CNN/Istituto per lo studio della guerra

Un corrispondente di guerra internazionale con sede a Mosca prevede che sta per accadere un'operazione militare "speciale" per "salvare la faccia dopo le recenti sconfitte" nell'est e nel sud : 

“[Legge marziale] significherà maggiori restrizioni alla circolazione delle persone. Significherà che i militari e le amministrazioni locali avranno il diritto di fare ciò che vogliono, in termini di [decidere] come le persone si muovono o di impedire loro di radunarsi.

"Saranno vietati i raduni e le attività dei partiti politici e alle fabbriche civili o semicivili verrà chiesto di riorientare le loro linee di produzione per aiutare i militari".

Nelle aree "annesse", Vall ha affermato che è probabile che ci sia una "mobilitazione totale invece della mobilitazione parziale, che ha avuto luogo nella Federazione Russa".

Ha aggiunto: "I russi [si aspettavano] qualcosa di speciale da fare per salvare la faccia dopo le recenti sconfitte sul fronte di battaglia".

Funzionari ucraini hanno nel frattempo accusato Mosca di aver alimentato "l'isteria" con la sua evacuazione di massa dei circa 60.000 residenti che rimangono ancora a Kherson.

Le centrali elettriche in tutta l'Ucraina hanno continuato a essere attaccate, con l'ultimo attacco di mercoledì contro la regione ucraina di Vinnytsya. All'inizio della settimana il presidente Zelensky ha dichiarato che un terzo delle centrali elettriche del Paese sono state attaccate...

La CNN ha citato un messaggio di emergenza di massa che la gente del posto ha ricevuto: "Cari residenti", iniziava il messaggio. Evacuare immediatamente. Ci saranno bombardamenti delle aree residenziali da parte delle forze armate ucraine . Ci saranno autobus dalle 7:00, da Rechport [porto fluviale] alla Rive Gauche".

L'imminente grande battaglia per Kherson segna il primo esempio dell'invasione in cui sono le forze ucraine che assediano una grande città e che le forze russe devono difendere, creando la possibilità che i civili filo-russi vengano catturati nel fuoco incrociato e sotto i principali bombardamenti ucraini della propria (ex) città.

Il generale Sergei Surovikin

Martedì il nuovo comandante delle forze russe in Ucraina, il generale Sergei Surovikin, ha parlato per la prima volta alla stampa dell'"operazione speciale" in Ucraina, ammettendo che la situazione a Kherson è diventata "molto difficile" e che le decisioni difficili avranno da fare . "L'esercito russo garantirà soprattutto l'evacuazione sicura della popolazione" di Kherson, ha detto Surovikin a Rossiya 24. "Il nemico non sta abbandonando i suoi tentativi di attaccare le posizioni delle truppe russe".

https://www.zerohedge.com/geopolitical/kherson-civilians-evacuated-amid-ukraine-assault-putin-declares-martial-law-4?utm_source=&utm_medium=email&utm_campaign=1012

Nessun commento:

Posta un commento