L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

sabato 8 ottobre 2022

Farmaci sperimentali covid. " Ci sono volute numerose richieste legali, ricorsi e due cause legali e oltre un anno, ma alla fine il CDC ha capitolato e ha accettato un'ingiunzione del tribunale che richiedeva loro di fare ciò che avrebbero dovuto fare dal primo giorno , rilasciare i dati V-safe al pubblico"

Centinaia di migliaia di americani hanno cercato assistenza medica dopo la vaccinazione COVID-19: dati CDC

foto di Tyler Durden
DI TYLER DURDEN
VENERDÌ 07 OTTOBRE 2022 - 00:20

Scritto da Zachary Stieber tramite The Epoch Times (enfasi nostra),

Centinaia di migliaia di americani hanno cercato assistenza medica dopo aver ottenuto un vaccino contro il COVID-19, secondo i dati dei Centers for Disease Control and Prevention (CDC) pubblicati il ​​3 ottobre.

Il quartier generale del Center for Disease Control (CDC) ad Atlanta, in Georgia, in una fotografia di un file. (Jessica McGowan/Getty Images)

Circa 782.900 persone hanno riferito di aver cercato assistenza medica, assistenza al pronto soccorso e/o ricovero in ospedale a seguito della vaccinazione COVID-19. Altri 2,5 milioni di persone hanno riferito di aver dovuto saltare la scuola, il lavoro o altre normali attività a causa di un evento sanitario dopo aver ricevuto un vaccino contro il COVID-19.

Le segnalazioni sono state inviate al programma V-safe del CDC, un nuovo sistema di monitoraggio della sicurezza dei vaccini a cui gli utenti possono segnalare problemi tramite smartphone.

Il CDC ha rilasciato i dati all'Informed Consent Action Network (ICAN) dopo essere stato citato in giudizio per non aver prodotto i dati quando richiesto dall'organizzazione no profit. ICAN ha pubblicato una dashboard che riassume i dati.

Ci sono volute numerose richieste legali, ricorsi e due cause legali e oltre un anno, ma alla fine il CDC ha capitolato e ha accettato un'ingiunzione del tribunale che richiedeva loro di fare ciò che avrebbero dovuto fare dal primo giorno , rilasciare i dati V-safe al pubblico", ha detto Aaron Siri, un avvocato che rappresenta l'ICAN nel caso, in una e-mail a The Epoch Times.

Circa 10 milioni di persone hanno utilizzato V-safe durante il periodo di tempo coperto dai dati: dal 14 dicembre 2020 al 31 luglio 2022. Circa 231 milioni di americani hanno ricevuto almeno una dose di vaccino durante quel periodo.

Gli utenti di V-safe hanno riportato circa 71 milioni di sintomi.

I sintomi più comunemente riportati sono stati brividi (3,5 milioni), gonfiore (3,6 milioni), dolori articolari (4 milioni), dolori muscolari o muscolari (7,8 milioni), mal di testa (9,7 milioni), affaticamento (12,7 milioni) e dolore generale ( 19,5 milioni).

Circa 4,2 milioni dei sintomi erano di gravità grave.

Gli utenti di V-safe hanno compilato i dati di circa 13.000 bambini di età inferiore ai due anni, riportando oltre 33.000 sintomi, tra cui dolore, perdita di appetito e irritabilità.

I dati prodotti finora dal CDC non includono le risposte a testo libero, secondo ICAN. I dati riguardavano i campi in cui gli utenti hanno selezionato le caselle.

L'ICAN, fondata dal produttore cinematografico Del Bigtree, ha affermato che i dati appena rivelati "rivelano informazioni scioccanti che avrebbero dovuto indurre il CDC a chiudere immediatamente il suo programma di vaccinazione contro il COVID-19", citando la percentuale di persone che hanno riferito di aver bisogno di cure o di essere scomparse scuola, lavoro o altre normali attività, nonché gli eventi avversi segnalati.

https://www.zerohedge.com/covid-19/hundreds-thousands-americans-sought-medical-care-after-covid-19-vaccination-cdc-data?utm_source=&utm_medium=email&utm_campaign=979

Nessun commento:

Posta un commento