L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

martedì 11 ottobre 2022

Gli Stati Uniti devono continuare a creare caos per far si che i capitali ritornano nel paese alzando il valore del dollaro e mandare a picco tutte le nazioni che lo usano. E attraverso questo che dominano il mondo e si fanno aiutare dai militari/guerre quando occorre creare il CAOS

Biden promette a Zelensky ulteriori sistemi avanzati di difesa aerea dopo gli attacchi

DI TYLER DURDEN
LUNEDÌ, OTT 10, 2022 - 23:39

Aggiornamento(1741ET): Immediatamente dopo la grande ondata di attacchi aerei di lunedì su dozzine di città e paesi in tutta l'Ucraina, il governo Zelensky ha rinnovato il suo appello a Washington per inviare urgentemente più sistemi di difesa antiaerea per aiutare a "chiudere i cieli" - come il presidente Zelensky aveva detto in precedenza alla guerra al Congresso.

Il presidente Biden in una telefonata ha risposto positivamente alla richiesta, dicendo a Zelensky che gli Stati Uniti continueranno a fornire le armi necessarie, che è quello di includere più difese aeree, molto probabilmente i sistemi di difesa antiaerea NASAMS che dall'estate il Pentagono ha fornito.

Biden "ha espresso la sua condanna degli attacchi missilistici della Russia in tutta l'Ucraina, anche a Kiev, e ha trasmesso le sue condoglianze ai cari di coloro che sono stati uccisi e feriti in questi attacchi insensati", ha detto una lettura della Casa Bianca della chiamata.


"Il presidente Biden si è impegnato a continuare a fornire all'Ucraina il sostegno necessario per difendersi, compresi i sistemi avanzati di difesa aerea", ha aggiunto la dichiarazione. "Ha anche sottolineato il suo costante impegno con alleati e partner per continuare a imporre costi alla Russia, ritenendo la Russia responsabile dei suoi crimini di guerra e atrocità e fornendo all'Ucraina sicurezza, assistenza economica e umanitaria".

Zelensky ha sottolineato che l'approvvigionamento di ulteriori sistemi avanzati di difesa antiaerea rimane la "priorità numero 1 nella nostra cooperazione di difesa" con gli Stati Uniti. All'inizio della giornata, il ministro della Difesa ucraino ha twittato quanto segue:

Anche la Germania si è fatta avanti per promettere che trasferirà almeno quattro sistemi di difesa aerea IRIS-T SLM in Ucraina "nei prossimi giorni".

Il ministro della Difesa tedesco Christine Lambrecht ha detto quanto segue sulla scia dei mortali attacchi missilistici e droni russi di lunedì:

"Il rinnovato lancio di razzi su Kiev e molte altre città rende chiaro quanto sia importante fornire rapidamente sistemi di difesa aerea all'Ucraina".

"Gli attacchi missilistici e dei droni della Russia terrorizzano principalmente la popolazione civile. Questo è il motivo per cui ora li stiamo sostenendo con armi antiaeree in particolare".

Il governo di Zelensky ha anche sollecitato durante il conflitto il trasferimento degli Stati Uniti e di altri aerei da combattimento alleati della NATO, cosa che tuttavia Washington e i suoi alleati si sono rifiutati di fare per paura di entrare in una guerra diretta con la Russia.

* * *

Una serie di grandi esplosioni ha scosso Kiev e diverse località in tutta l'Ucraina lunedì, dopo che il presidente russo Vladimir Putin ha incolpato i servizi speciali ucraini per l'esplosione "terroristica" che ha parzialmente disabilitato il ponte di Crimea che collega la Russia alla penisola.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha confermato i nuovi attacchi missilistici in una dichiarazione pubblicata su Telegram, dicendo che i nuovi "missili che colpiscono" fanno parte del Cremlino che cerca di "cancellarci dalla faccia della Terra" e che: "Sfortunatamente, ci sono morti e feriti".


Sono stati effettuati almeno 100 attacchi, con molti missili da crociera lanciati da navi da guerra russe nel Mar Nero. Putin in un annuncio televisivo ha detto di aver ordinato attacchi contro obiettivi militari, energetici e di comunicazione in particolare in risposta all'attacco al ponte di Crimea.

"Se i tentativi di compiere attacchi terroristici continuano, la risposta della Russia sarà severa e al livello delle minacce che deve affrontare. Nessuno dovrebbe avere dubbi", ha avvertito Putin. Ha minacciato che potrebbero seguirne altri: "Se i tentativi di commettere atti terroristici sul nostro territorio continueranno, le risposte dalla Russia saranno dure e la loro portata corrisponderà al livello di minaccia per la Russia", ha aggiunto, rivolgendosi a una riunione del suo Consiglio di sicurezza. "Nessuno dovrebbe avere dubbi."

Il ministero della Difesa russo ha anche affermato di aver colpito "tutti gli obiettivi assegnati" - che in alcuni casi sembrano essere state infrastrutture civili nella capitale ucraina. Fonti regionali elencano che oltre 15 città significative sono state prese di mira e hanno subito gravi danni, tra cui Kiev, Rovno, Lvov, Ternopol, Ivano-Frankovsk, Khmelnitsky, Zhitomir, Kremenchug, Kropivnitsky, Krivoy-Rog, Odessa, Zaporozhie, Dnepr, Poltava, Kharkov. Altre città e paesi più piccoli sono stati colpiti.

Kyrylo Tymoshenko, vice capo dell'ufficio della presidenza ucraina, ha detto che "molte città" sono state attaccate dalla Russia. "L'Ucraina è sotto attacco missilistico. Ci sono informazioni sugli scioperi in molte città del nostro paese". Ha inoltre avvertito la popolazione di "rimanere nei rifugi".

"La capitale è sotto attacco dei terroristi russi!" Il sindaco di Kiev Vitali Klitschko ha detto nel descrivere gli scioperi nel centro della città. "Se non c'è bisogno urgente, è meglio non andare in città oggi. Sto anche chiedendo ai residenti delle periferie su questo - non andate nella capitale oggi."

È importante sottolineare che ci sono rapporti che l'edificio che ospita il consolato tedesco a Kiev è stato scosso da un missile, secondo il quotidiano BILD. Questi sono i primi scioperi sulla capitale ucraina da giugno.

Persone viste ripararsi nelle stazioni della metropolitana sotterranee tra le sirene dei raid aerei in corso ...

In una prima risposta il capo della politica estera dell'UE Joseph Borrell ha dichiarato di essere "profondamente scioccato dagli attacchi della Russia contro i civili a Kiev e in altre città dell'Ucraina. Tali atti non hanno posto nel 21 ° secolo" e li hanno condannati "nei termini più forti possibili".

Tuttavia, il vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo Dmitry Medvedev ha detto che questo è solo l'inizio della risposta, dicendo secondo una traduzione dei media statali:

"Il primo episodio è finito. Ce ne saranno altri... Esprimerò la mia posizione personale... Lo stato ucraino nella sua attuale configurazione con il regime politico nazista rappresenterà una minaccia costante, diretta e chiara per la Russia. Pertanto, oltre a proteggere il nostro popolo e proteggere i confini del paese, l'obiettivo delle nostre azioni future ... dovrebbe essere un completo smantellamento del regime politico dell'Ucraina", ha scritto Medvedev sul suo canale Telegram.

Molti esperti hanno sottolineato che la Russia si è "trattenuta" fino a questo punto. Con la guerra ormai più di sette mesi dopo, non c'è stato il tipo di attacchi "shock and awe" contro i principali centri ucraini come alcuni avevano previsto inizialmente.

L'analista geopolitico indipendente Tom Fowdy ha descritto: "Onestamente non so cosa si aspettassero l'Ucraina e i suoi sostenitori quando hanno deciso di attaccare un ponte che la Russia non avrebbe potuto rendere più chiaro era una massiccia e massiccia linea rossa. Stanno forzando la mano di Putin anche quando è stato massicciamente letargico a giocarci."

Mappa degli scioperi di lunedì:


Probabilmente le segnalazioni di cifre delle vittime continueranno ad aumentare per tutto il giorno man mano che vengono valutati i danni. "Almeno cinque morti civili sono stati segnalati e 12 persone sono state ferite a Kiev lunedì mentre almeno 83 missili sono stati lanciati sul paese", riferisce The Hill sulla base di fonti locali. Le forze armate ucraine hanno affermato che le difese aeree sono riuscite ad abbattere 43 missili.

Nessun commento:

Posta un commento