L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

sabato 1 ottobre 2022

"Gli Stati Uniti sono l'unico paese al mondo ad aver usato armi nucleari", ha detto Putin

Putin dichiara "nostre per sempre" 4 regioni annesse, incolpa gli Stati Uniti per gli attacchi del Nord Stream

DI TYLER DURDEN
VENERDÌ 30 SETTEMBRE 2022 - 14:10

Aggiornamento (10:23ET) : Con l'inchiostro che si sta asciugando sulle dichiarazioni ufficiali di annessione appena firmate dai capi delle regioni di Luhansk, Donetsk, Kherson e Zaporizhzhia nella storica cerimonia di venerdì, il punto chiave del lungo discorso del presidente Putin è che ha dichiarato una "missione compiuto" di sorta. Ha detto che queste province orientali e meridionali ora fanno parte della Russia "per sempre" . Ha persino propagandato che i referendum sono stati compiuti in linea con la Carta delle Nazioni Unite sull'autodeterminazione per tutti i popoli e ha promesso "Hanno fatto la loro scelta ... questa è l'unica strada verso la pace. Proteggeremo la nostra terra usando tutte le nostre forze e proteggeremo la loro sicurezza Ricostruiremo naturalmente tutte le città distrutte e continueremo a costruire ospedali, teatri,

Putin ha senza mezzi termini informato il folto pubblico di alti funzionari presso la Sala di San Giorgio al Gran Palazzo del Cremlino di Mosca che ora ci sono "quattro nuove regioni della Russia" - un fatto compiuto che il governo ucraino e i suoi sostenitori occidentali stanno rifiutando, anche su nuovi rapporti che le forze pro-Cremlino hanno subito più battute d'arresto a Donetsk in particolare . All'inizio della settimana Mosca ha riconosciuto che la sua "operazione speciale" continuerà fino a quando almeno tutta Donetsk non sarà catturata. A questo punto, nessuna dell'interezza di ciascuna delle quattro regioni è ancora sotto il totale controllo militare russo, nonostante lo schiacciante "sì" dei cittadini vota a favore dell'adesione alla Federazione Russa.

Ciò significa che ovviamente è improbabile che Kiev accetti l'affermazione essenziale di Putin secondo cui abbiamo preso i quattro territori, ora che i negoziati inizino [la nostra parafrasi]. "Chiediamo al regime di Kiev di fermare immediatamente le ostilità e di sedersi al tavolo dei negoziati", ha detto Putin.

Certamente Washington e Londra cercheranno di assicurarsi che Kiev non sia allettata da questo, anche mentre le spedizioni di armi continuano ad aumentare, con sistemi missilistici a lungo raggio in arrivo per l'avvio. Per quanto riguarda i territori appena annessi, Putin ha chiarito nel suo discorso che "non negozieremo lo status dei territori annessi" e inoltre che "non discuterà" i risultati ora definitivi dei referendum. Ciò segue che la Crimea è stata a lungo tolta dal tavolo dal referendum popolare e dall'annessione nel 2014.


E con tutti gli occhi puntati sul devastante sabotaggio contro i gasdotti Nord Stream, ha puntato il dito contro Washington: "Stanno distruggendo le infrastrutture energetiche europee... è chiaro chi ne tragga vantaggio ". Secondo le sue dichiarazioni :

Putin ha incolpato gli Stati Uniti per le esplosioni inspiegabili di questa settimana ai gasdotti Nord Stream che hanno lasciato i gasdotti danneggiati che hanno fatto fuoriuscire enormi quantità di gas naturale nel Mar Baltico.

"È ovvio per tutti quelli che l'hanno fatto", ha detto.

Sulla questione della diminuzione delle forniture energetiche e dell'impennata dei costi diretti a quello che sarà sicuramente un inverno rigido e rigido per le popolazioni europee, ha criticato le élite occidentali per un problema che si è creato da sole...

" Stampano soldi, ma non puoi riscaldare le tue case con questi soldi stampati ... Devono convincere i loro cittadini a farsi la doccia di meno, mangiare di meno e indossare vestiti caldi".

"Le élite occidentali... è una crisi per colpa loro." Ha descritto che l'obiettivo della "guerra ibrida" in Ucraina ha un " obiettivo di distruggere la Russia a tutti i costi ".

"La dittatura dell'élite occidentale è diretta contro tutte le società, compresi gli stessi popoli di quei paesi occidentali. È una sfida per tutti. Ciò significa la totale negazione dell'umano, il rovesciamento della religione e dei valori tradizionali come schiacciamento della libertà diventa l'opposto della religione: il satanismo aperto", ha detto, ripetendo un suo tema familiare e mentre rifiuta l'ideologia "LGBT"/di genere come una minaccia alla società russa che l'Occidente cerca di imporre...
" Vogliamo davvero avere un genitore n. 1, n. 2, n. 3 invece di mamma e papà in Russia? Vogliamo che ai bambini venga detto che ci sono altri generi oltre a uomini e donne? È questo il futuro che abbiamo vogliamo i nostri figli? Per noi questo è inaccettabile", ha detto il presidente russo.

Tutti gli occhi erano anche alla ricerca di qualsiasi riferimento alla posizione nucleare della Russia, con il Moscow Times che ha riferito le sue parole come segue:

Ha anche criticato l'uso passato di armi nucleari da parte di Washington, commenti che seguono il suo avvertimento della scorsa settimana che "non stava bluffando" sul ricorso a "ogni mezzo necessario" in Ucraina.

"Gli Stati Uniti sono l'unico paese al mondo ad aver usato armi nucleari", ha detto Putin. "Creare un precedente".

Mentre Putin parlava al Cremlino, centinaia di russi si sono radunati nella Piazza Rossa davanti a un palco decorato con le parole "Donetsk. Luhansk. Zaporizhzhia. Kherson. Russia!"

Nell'ultimo segnale che dopo la dichiarazione di annessione le cose da qui non faranno che peggiorare, venerdì il presidente ucraino Zelensky ha risposto al discorso di Putin chiedendo l'ingresso "accelerato" nell'alleanza NATO .

E più della risposta immediata dell'Ucraina al discorso di annessione di Putin:

Per quanto riguarda la risposta degli Stati Uniti, ha promesso di "non restare a guardare mentre Putin tenta fraudolentemente di annettere parti dell'Ucraina". Nuove sanzioni estese contro individui ed entità russe sono state rapidamente annunciate...

"Oggi, l'Office of Foreign Assets Control (OFAC) del Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti ha designato 14 persone nel complesso militare-industriale russo, inclusi due fornitori internazionali, tre leader chiave dell'infrastruttura finanziaria russa, i parenti stretti di alcuni alti funzionari russi, e 278 membri della legislatura russa per aver consentito i falsi referendum della Russia e il tentativo di annettere il territorio sovrano ucraino.Inoltre, l'OFAC ha emesso nuove linee guida che avvertono dell'aumento del rischio di sanzioni che gli attori internazionali al di fuori della Russia dovrebbero affrontare per fornire supporto politico o economico alla Russia in quanto risultato dei suoi tentativi illegali di cambiare lo status del territorio ucraino".

* * *

Poco prima della cerimonia del venerdì di proclamazione delle annessioni ufficiali delle quattro regioni ucraine occupate che hanno tenuto controversi referendum, giovedì il presidente russo Vladimir Putin ha firmato due decreti che riconoscevano "l'indipendenza" delle regioni di Kherson e Zaporozhye.

"Riconoscere la sovranità statale e l'indipendenza" delle regioni di Kherson e Zaporozhye "in vigore dal giorno della firma", affermavano i due decreti. Questo ha aperto la strada alla cerimonia di venerdì in cui dovrebbe tenere un importante discorso che incorporerà quei due territori più Donetsk e Luhansk. GUARDA il discorso di Putin che dichiara l'annessione in diretta:

Secondo i media statali russi , "Nei documenti Putin fa riferimento ai principi e alle norme universalmente riconosciuti del diritto internazionale e al principio della parità di diritti e dell'autodeterminazione dei popoli, sancito dalla Carta delle Nazioni Unite".

In contrasto con questa prospettiva del Cremlino, i funzionari occidentali e le fonti dei media stanno criticando il grande "accaparramento di terre" - che arriva in un momento in cui la totalità di questi territori non è ancora sotto il controllo militare russo. Una dichiarazione della Casa Bianca ha affermato in risposta ai referendum "falsificati": " Gli Stati Uniti non riconosceranno mai il territorio ucraino come nient'altro che parte dell'Ucraina . I referendum della Russia sono una farsa, un falso pretesto per cercare di annettere parti dell'Ucraina con la forza in flagrante violazione del diritto internazionale, inclusa la Carta delle Nazioni Unite".

Putin ha detto martedì in un incontro televisivo con i funzionari a votazione chiusa nelle quattro regioni: " Salvare le persone nei territori in cui si sta svolgendo questo referendum ... è al centro dell'attenzione dell'intera nostra società e dell'intero Paese ".

Ma secondo l'ultimo aggiornamento sul campo di battaglia di Reuters , che cita i funzionari filo-russi nelle repubbliche separatiste dell'est, le cose non stanno andando bene a Donetsk nel mezzo della grande controffensiva ucraina in corso :

Le forze russe in Ucraina erano sull'orlo di una delle loro peggiori sconfitte della guerra , anche se il presidente Vladimir Putin avrebbe dovuto proclamare l'annessione del territorio conquistato durante la sua invasione.

Il leader filorusso delle aree occupate nella provincia ucraina di Donetsk ha riconosciuto che le sue forze avevano perso il pieno controllo dei villaggi di Dobryshev e Yampil, lasciando la principale guarnigione di Mosca nel nord di Donetsk semicircondata nella città di Lyman .

In risposta alla dichiarata annessione dei quattro territori al Cremlino, il presidente ucraino Volodymyr Zelenskiy ha convocato venerdì una riunione di emergenza degli alti funzionari in cui verranno prese "decisioni fondamentali", secondo un funzionario ucraino citato da Reuters.


Prevenendo la probabile escalation ucraina contro i territori appena assorbiti, il Cremlino ha ribadito ancora una volta che "Qualsiasi attacco contro le nuove aree dopo la loro adesione alla Russia sarà considerato un'aggressione contro di noi", in una nuova dichiarazione di venerdì. Il discorso di Putin viene pronunciato davanti a un vasto pubblico di alti funzionari nella Sala di San Giorgio al Gran Palazzo del Cremlino.

Nessun commento:

Posta un commento