L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

venerdì 21 ottobre 2022

Il valore del dollaro USA è aumentato perché la Federal Reserve ha alzato i tassi di interesse. Quando il valore del dollaro sale, i paesi poveri devono pagare molto di più per il cibo nelle proprie valute locali. Quindi la Federal Reserve sta effettivamente peggiorando la crisi alimentare globale aumentando i tassi. Ma continueranno a farlo comunque.

La crisi alimentare del 2023 sarà molto peggiore di quanto la maggior parte delle persone oserebbe immaginare

DI TYLER DURDEN
GIOVEDÌ 20 OTTOBRE 2022 - 13:20


Sto cercando di far suonare l'allarme il più forte possibile. La crisi alimentare globale continua a intensificarsi e le cose andranno davvero male nel 2023. Come vedrai di seguito, due terzi della produzione europea di fertilizzanti è già stata interrotta, i problemi valutari stanno causando enormi grattacapi alle nazioni povere che hanno bisogno per importare cibo, i modelli meteorologici globali continuano a essere completamente folli e l'influenza aviaria sta uccidendo milioni e milioni di polli e tacchini in tutto il pianeta. Oltre a tutto il resto, la guerra in Ucraina limiterà per molto tempo il flusso delle esportazioni di prodotti agricoli e fertilizzanti da quella parte del mondo, perché non c'è fine alla guerra in vista. In sostanza,stiamo affrontando una "tempesta perfetta" per la produzione alimentare globale e quella "tempesta perfetta" peggiorerà solo nei prossimi mesi.


La fame nel mondo è in aumento da anni e il Programma alimentare mondiale delle Nazioni Unite avverte che ci stiamo dirigendo verso "un altro anno di fame record" ...

Il mondo è a rischio di un altro anno di fame record poiché la crisi alimentare globale continua a spingere ancora più persone verso un peggioramento dei livelli di fame grave, avverte il Programma alimentare mondiale delle Nazioni Unite (WFP) in un appello a un'azione urgente per affrontare la radice cause della crisi odierna in vista della Giornata mondiale dell'alimentazione il 16 ottobre.

La crisi alimentare globale è una confluenza di crisi concorrenti – causate da shock climatici, conflitti e pressioni economiche – che ha spinto il numero di persone gravemente affamate in tutto il mondo da 282 milioni a 345 milioni solo nei primi mesi del 2022. The UN World Il programma alimentare ha aumentato gli obiettivi di assistenza alimentare fino a raggiungere un record di 153 milioni di persone nel 2022 ea metà anno aveva già fornito assistenza a 111,2 milioni di persone.

Ma come ho sempre avvertito , questo è solo l'inizio.

Alla fine, ci saranno miliardi di persone che non avranno abbastanza da mangiare regolarmente.

In tutti i miei anni, non ho mai visto la fame diffondersi così rapidamente. In effetti, ci sono un gran numero di persone che ora stanno affrontando la fame nel cortile di casa degli Stati Uniti ...

Le Nazioni Unite avvertono che la fame in uno dei più grandi slum di Haiti è a livelli catastrofici, poiché la violenza delle bande e le crisi economiche spingono il paese al "punto di rottura".

Quasi 20.000 persone nella zona povera di Cité Soleil della capitale hanno un accesso pericolosamente limitato al cibo e potrebbero morire di fame, afferma l'ONU,

In tutta Haiti, quasi cinque milioni stanno lottando contro la malnutrizione.

"Haiti sta affrontando una catastrofe umanitaria", ha detto un alto funzionario delle Nazioni Unite.

Ma la maggior parte delle persone nel mondo occidentale non si preoccuperà finché non avrà fame.

Sfortunatamente, quel giorno potrebbe essere molto più vicino di quanto molte persone abbiano mai immaginato.

In questo momento, ben due terzi di tutta la capacità di produzione di fertilizzanti in Europa è già stata interrotta a causa del prezzo alle stelle del gas naturale...

La crisi dei fertilizzanti in Europa si sta aggravando con oltre due terzi della capacità di produzione bloccata dall'aumento dei costi del gas, minacciando agricoltori e consumatori ben oltre i confini della regione.

La pressione della Russia sulle spedizioni di gas sulla scia dell'invasione dell'Ucraina da parte di Mosca sta danneggiando le industrie in tutta Europa. Ma le aziende di fertilizzanti sono particolarmente colpite perché il gas è sia una materia prima chiave che una fonte di energia per il settore.

Semplicemente non ci sarà abbastanza fertilizzante per gli agricoltori europei nel 2023.

E non ce ne sarà abbastanza per tutti gli altri che dipendono dalla produzione di fertilizzanti dall'Europa.

Questo è davvero un grosso problema, perché senza fertilizzanti saremmo in grado di sfamare solo circa la metà del pianeta.

Vuoi fare volontariato per essere tra coloro che non hanno cibo a sufficienza?

Nel frattempo, l'aumento del dollaro USA sta causando immensi mal di testa agli importatori alimentari di tutto il mondo...

In Ghana, gli importatori avvertono di carenze nel periodo che precede il Natale. Migliaia di container carichi di cibo si sono recentemente accumulati nei porti del Pakistan, mentre i fornai privati ​​in Egitto hanno aumentato i prezzi del pane dopo che alcuni mulini hanno finito il grano perché era bloccato alla dogana.

In tutto il mondo, i paesi che fanno affidamento sulle importazioni di cibo sono alle prese con una combinazione distruttiva di alti tassi di interesse, dollaro in rialzo e prezzi elevati delle materie prime, erodendo il loro potere di pagare per beni che in genere hanno un prezzo del biglietto verde. La diminuzione delle riserve in valuta estera in molti casi ha ridotto l'accesso ai dollari e le banche sono lente nel rilasciare i pagamenti.

Il valore del dollaro USA è aumentato perché la Federal Reserve ha alzato i tassi di interesse.

Quando il valore del dollaro sale, i paesi poveri devono pagare molto di più per il cibo nelle proprie valute locali.

Quindi la Federal Reserve sta effettivamente peggiorando la crisi alimentare globale aumentando i tassi.

Ma continueranno a farlo comunque.

Allo stesso tempo, i modelli meteorologici globali continuano ad andare completamente in tilt.

Quest'estate abbiamo assistito alla peggiore siccità della storia cinese, l'Europa ha subito la peggiore siccità degli ultimi 500 anni e gli Stati Uniti occidentali hanno continuato a soffrire per la peggiore mega siccità pluriennale in almeno 1.200 anni.

Inutile dire che tutta questa siccità sta devastando la produzione agricola.

Secondo il Washington Post , "più dell'80% degli Stati Uniti si trova ad affrontare condizioni di siccità preoccupanti" in questo momento. Nel mezzo del paese, questo ha causato una terribile crisi per il traffico di chiatte lungo il fiume Mississippi...

L'industria delle chiatte è piuttosto importante. È fondamentale per lo spostamento di alluminio, petrolio, fertilizzanti e carbone, in particolare sul fiume Mississippi e sui suoi affluenti. Circa il 60% del grano e il 54% della soia per l'esportazione dagli Stati Uniti vengono spostati tramite la chiatta nobile. Le chiatte toccano anche più di un terzo del nostro carbone esportato.

In questo momento l'industria delle chiatte - e tutti noi che dipendiamo dalle sue merci - è impantanata in una crisi. I livelli dell'acqua nel bacino del fiume Mississippi sono al punto più basso da oltre un decennio.

La scorsa settimana, circa 2.000 chiatte sono state colpite in un punto.

Purtroppo, sono previste condizioni molto secche "nelle prossime settimane" , quindi è improbabile che le cose migliorino presto...

La scorsa settimana, il basso livello dell'acqua e il dragaggio del traffico di chiatte chiuse in direzione nord e sud sul Mississippi. A un certo punto, più di 100 rimorchiatori e 2.000 chiatte erano bloccati in attesa. La sezione chiusa del fiume, tra Louisiana e Mississippi, ha riaperto lunedì. Il traffico è limitato a un modo, secondo il sottufficiale Jose Hernandez della guardia costiera degli Stati Uniti.

È certamente meglio del traffico a senso zero, ma si prevede che il Mississippi diventi ancora più arido. Lisa Parker, un rappresentante del Corpo degli ingegneri dell'esercito degli Stati Uniti, ha detto a FreightWaves che nelle prossime settimane sono previste condizioni più asciutte. Il fiume sta assorbendo riserve d'acqua in questo momento, ha aggiunto Parker, ma queste riserve alla fine si esauriranno.

Come risultato di questa crisi, le tariffe per spostare le merci su chiatta sono salite alle stelle e alla fine potremmo vedere enormi quantità di prodotti agricoli marcire prima che possano arrivare ai consumatori ...

Poiché molte chiatte sono bloccate e non possono muoversi affatto, i prezzi delle chiatte sarebbero ipergonfiati. Al momento della stesura di questo articolo, il prezzo più alto in USD per tonnellata mostrato è di $ 90,44. Prima dell'enorme picco, era inferiore a $ 10 per spostare una tonnellata di merci.

La stragrande maggioranza dei mucchi di fagioli e altri prodotti agricoli ora bloccati erano destinati ai principali terminali di esportazione nel Golfo del Messico. Mentre almeno alcuni di loro sembrano essere coperti e ventilati, quanto tempo dureranno davvero prima di rovinarsi?

In un'altra nota, continuiamo a vedere i granchi che muoiono a un ritmo sbalorditivo.

In effetti, ora viene riferito che la raccolta invernale della grancevola in Alaska è stata sospesa perché la popolazione di granchi ha subito un declino catastrofico ...

I funzionari dell'Alaska hanno annullato diversi raccolti di granchi in uno sforzo di conservazione che ha inviato onde d'urto attraverso l'industria dei granchi nella regione.

I funzionari hanno annullato la raccolta autunnale del granchio reale rosso della baia di Bristol e, per la prima volta mai registrata, stanno anche trattenendo il raccolto invernale della grancevola, secondo più rapporti.

La decisione arriva dopo il recente drastico calo della popolazione degli animali. I dati di un'indagine NOAA nel Mare di Bering orientale mostrano un calo del 92% dell'abbondanza complessiva di grancevole delle nevi dal 2018 al 2021, ha confermato a USA TODAY il Dipartimento della pesca e della selvaggina dell'Alaska. Un calo dell'83% si è verificato dal 2018 al 2022, poiché alcuni piccoli granchi sono entrati nella popolazione nel 2022, secondo la Divisione della pesca commerciale del dipartimento.

E grazie alla pandemia globale di influenza aviaria, anche gli uccelli continuano a morire in numero impressionante.

Se puoi crederci, quasi 100 milioni di polli e tacchini sono già stati spazzati via durante questa pandemia solo negli Stati Uniti e in Europa, e gli esperti avvertono che questa pandemia si intensificherà solo ora che sta arrivando il freddo.

Quelli di voi che sono stati al supermercato ultimamente sanno già che i prezzi delle uova, del pollo e del tacchino sono saliti a livelli assolutamente folli. A questo punto, i prezzi sono così alti che un recente sondaggio ha rilevato che un americano su quattro prevede di saltare il Ringraziamento quest'anno per risparmiare denaro ...

Un recente sondaggio sul capitale personale ha rilevato che un americano su cinque non è sicuro di poter coprire i costi del Ringraziamento quest'anno e uno su quattro ha intenzione di saltarlo per risparmiare denaro.

Lo stato degli affari economici nell'America del presidente Joe Biden sta influenzando i piani delle vacanze degli americani. Secondo il sondaggio, un quarto degli americani ha intenzione di saltare il Ringraziamento quest'anno per risparmiare denaro, e uno su cinque "dubitava di avere abbastanza soldi per coprire i costi del Ringraziamento quest'anno".

Più specificamente, un terzo si aspetta che la cena del Ringraziamento del 2022 sia "più piccola" e il 45%, nel complesso, ha affermato di essere "finalmente stressato" dal Ringraziamento.

Sì, le cose sono già così male.

Ma secondo Joe Biden, va tutto bene. Dice infatti che “la nostra economia è forte da morire” ...

Il commento è arrivato durante una conversazione con un giornalista a Baskin Robbins a Portland, Oregon, che ha chiesto al presidente se avesse qualche preoccupazione per la forza del dollaro USA in mezzo all'aumento dell'inflazione.

Con un cono gelato con gocce di cioccolato in mano, Biden ha risposto: “Non sono preoccupato per la forza del dollaro. Sono preoccupato per il resto del mondo. La nostra economia è forte da morire".

Gli credi, vero?

I nostri leader vorrebbero farci credere che tutti i problemi che stiamo affrontando in questo momento sono solo temporanei e che una nuova età d'oro di pace e prosperità è proprio dietro l'angolo.

Ma se è vero, perché sono così ansiosi di farci mangiare gli insetti?

Un'enorme quantità di tempo, energia e risorse viene dedicata a una campagna per promuovere gli insetti come una delle soluzioni alla crisi alimentare globale in rapida crescita.

Ma non ho intenzione di mangiare insetti, e sono sicuro che nemmeno tu.

Sfortunatamente, nel 2023 non ci sarà abbastanza cibo per tutti sul pianeta e milioni e milioni di persone che soffrono profondamente saranno presto disperatamente affamate.

Possono spingere a mangiare tutto ciò che vogliono, ma questo non risolverà i nostri problemi. In questo momento, non hanno assolutamente soluzioni che impediscano a un gran numero di persone di morire di fame durante gli anni difficili che ci attendono.

Nessun commento:

Posta un commento