L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

mercoledì 12 ottobre 2022

Notare i self che si fanno gli imbecilli sull'attacco terroristico al ponte di Kerch

Putin denuncia "atto di terrorismo" sul ponte di Crimea, identifica i servizi segreti ucraini come colpevoli

Tyler Durden's Photo
DI TYLER DURDEN
DOMENICA 9 OTT 2022 - 20:10

Aggiornamento (domenica): A seguito di incontri con i suoi alti funzionari della sicurezza, il presidente russo Vladimir Putin ha detto domenica che l'intelligence ucraina è dietro l'attacco mortale al ponte di Crimea.

Secondo il capo del Comitato investigativo nazionale, Aleksandr Bastrykin, l'attacco è stato organizzato dai servizi di sicurezza ucraini, che sono stati "aiutati" da alcuni cittadini russi e stranieri.

"Gli autori, gli autori e gli sponsor sono i servizi segreti ucraini", ha detto Putin durante un incontro con il capo della commissione d'inchiesta, secondo un video condiviso dal Cremlino.

"Non c'è dubbio che si tratti di un atto terroristico volto a distruggere le infrastrutture civili russe critiche". Putin ha aggiunto.

Il capo del comitato investigativo ha anche detto che il Servizio di sicurezza federale (FSB) aveva identificato i sospetti coinvolti nell'attacco.

"Questo incidente probabilmente toccherà da vicino il presidente Putin; è arrivato ore dopo il suo 70 ° compleanno, ha sponsorizzato e aperto personalmente il ponte, e il suo appaltatore di costruzione era il suo amico d'infanzia ", ha detto il Ministero della Difesa del Regno Unito in un aggiornamento quotidiano su Twitter.

In particolare il ponte è già in parte operativo:

"L'esplosione non interromperà in modo permanente le linee critiche russe verso la Crimea, ma probabilmente aumenterà l'attrito nella logistica russa", hanno detto gli analisti dell'Institute for the Study of War, un think tank con sede negli Stati Uniti.

Kiev non si è ufficialmente assunta la responsabilità dell'incidente di Kerch, anche se ha commemorato l'esplosione in poche ore con un nuovo francobollo...

Le persone posano per le foto e scattano selfie di fronte al grande poster di un francobollo raffigurante il ponte di Kerch in Crimea in fiamme a Kiev, in Ucraina, l'8 ottobre 2022

... e l'aiutante di Zelensky, Mikhail Podoliak, ha pubblicato su Twitter dicendo che l'esplosione è "l'inizio".

"La Crimea, il ponte, l'inizio. Tutto ciò che è illegale deve essere distrutto, tutto ciò che è stato rubato deve essere restituito all'Ucraina, tutto ciò che è occupato dalla Russia deve essere espulso", ha scritto in inglese.

Quanto tempo ci vorrà prima che i media occidentali inizino a gasare il mondo per incolpare in qualche modo Putin per aver fatto saltare in aria la sua principale catena di approvvigionamento?

*  *  *

Aggiornamento (1435ET): Il Comitato investigativo statale russo ha rilasciato una dichiarazione in cui afferma che almeno tre civili sono morti a seguito dell'attacco al ponte di Crimea, che probabilmente era un bombardamento di camion carico di fertilizzanti"Secondo i dati preliminari, tre persone sono morte a causa dell'incidente. Erano presumibilmente passeggeri di un'auto, che si trovava vicino alla pista esplosa. A partire da ora, i corpi di un uomo e di una donna sono stati recuperati dall'acqua, le loro identità sono state stabilite ", ha detto il comitato. La portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova allo stesso tempo ha fatto esplodere quella che ha definito la "logica criminale" di alcuni funzionari della NATO che stanno applaudendo positivamente l'attacco.

Fonti del governo ucraino hanno accettato l'attacco, ma questa rivendicazione di responsabilità si è fermata prima di essere resa pubblicamente o ufficialmente: "Un funzionario del governo ucraino ha detto al Washington Post che i servizi speciali del paese erano dietro l'attacco, anche se Kiev ha smesso di dire che era responsabile – anche se alti funzionari hanno schernito Mosca". Per quanto riguarda lo scherno e il trolling, anche l'account Twitter ufficiale del governo ucraino ha twittato:

Un incendio che aveva imperversato per ore sulla scena, in particolare merci che erano state sulla parte ferroviaria del ponte che era bruciata fuori controllo, ora sembra essere fuori - consentendo agli investigatori russi di vedere l'intera entità del danno.

Una grande sezione di ponte che è stata vitale per le linee di rifornimento militari russe è stata completamente crollata, con intere sezioni di carreggiata cadute nell'acqua sottostante.

Una o due corsie del ponte non sono state direttamente colpite, con rapporti che questa sezione del ponte ha già ripreso il traffico, con il Cremlino che dice che il traffico dei traghetti è per aiutare a trasportare di più.

All'indomani del grande attacco alle infrastrutture russe, c'è una crescente speculazione sul fatto che il presidente Vladimir Putin potrebbe essere pronto a dichiarare piena guerra all'Ucraina, intensificando ben oltre l'attualmente soprannominata "operazione speciale". Alcuni importanti politici russi chiedono a gran voce una risposta equa alla "dichiarazione di guerra" dell'Ucraina nell'attacco, secondo fonti dei media statali:

"L'attacco terroristico al ponte di Crimea non è più solo una sfida, ma una dichiarazione di guerra senza regole", ha detto la Duma di Stato russa l'8 ottobre dopo che un'esplosione ha scosso l'attraversamento dello stretto di Kerch all'inizio di questa mattina.

Parlando con RIA Novosti, il deputato Oleg Morozov ha detto che l'esplosione è stata "una palese guerra terroristica contro di noi".

... se non c'è una risposta "adeguata", tali atti di aggressione sarebbero più probabili che si verifichino. "Se rimaniamo in silenzio in risposta e non diamo una risposta adeguata, tali attacchi terroristici si moltiplicheranno", ha detto.

Allo stesso tempo, molti osservatori di guerra si chiedono, è questo l'inizio dell'intento dichiarato di Zelensky di riprendersi la Crimea?

A quanto pare, Putin si sta preparando per una maggiore escalation nell'invasione in corso dell'Ucraina, e dopo settimane di rapporti e indicatori che le linee russe vengono rapidamente respinte a est e a sud in mezzo alla principale controffensiva ucraina. Sabato è stato annunciato un nuovo comandante generale per le forze russe in Ucraina"La Russia ha nominato un famigerato generale che ha aperto il fuoco sui manifestanti pro-democrazia nel 1990 come suo primo comandante generale per la guerra in Ucraina, mentre il Cremlino lotta per fermare una controffensiva ucraina che ha lasciato le sue forze nel caos", scrive The Guardian.

"La nomina del generale Sergei Surovikin è arrivata lo stesso giorno in cui Vladimir Putin ha ricevuto un colpo umiliante dopo che un'esplosione sul ponte di Kerch ha affondato una sezione dell'autostrada nello stretto di Kerch e ha causato un grave incendio sulla ferrovia ", ha confermato la pubblicazione. "Surovikin è un comandante veterano che ha guidato la spedizione militare russa in Siria nel 2017, dove è stato accusato di usare tattiche 'controverse' tra cui bombardamenti indiscriminati contro combattenti antigovernativi".

* * *

Le autorità russe hanno detto che un'esplosione che ha coinvolto un camion sabato ha causato un incendio e distrutto una sezione di un ponte che collega la Russia e la CrimeaIl ponte è considerato una via di rifornimento chiave per le truppe russe nel sud dell'Ucraina.

Il ponte di Crimea - chiamato anche ponte dello stretto di Kerch o ponte di Kerch - è una struttura di 19 chilometri (12 miglia) di lunghezza che attraversa lo stretto di Kerch e collega la Russia meridionale alla penisola di CrimeaLo stretto di Kerch collega il Mar Nero e il Mar d'Azov.

Mimi Nguyen di Epoch Times riferisce che un camion è esploso sul ponte intorno alle 6 del mattino ora locale. Il Comitato nazionale antiterrorismo russo ha annunciato che l'esplosione ha causato un incendio sulla sezione ferroviaria parallela, dove sette vagoni ferroviari che trasportavano carburante hanno preso fuoco. L'esplosione ha anche causato un "crollo parziale di due sezioni del ponte".

Un portavoce della Russian Highways State Company (Avtodor) ha dichiarato all'agenzia di stampa TASS che il movimento dei veicoli attraverso il ponte di Crimea è stato temporaneamente sospeso, aggiungendo al momento che "il personale del ministero delle emergenze russo e il servizio stradale stanno lavorando sul sito per contenere l'incendio". Da allora l'incendio è stato spento.

Il presidente russo Vladimir Putin è stato informato dell'esplosione e ha ordinato la creazione di un gruppo governativo per affrontare l'emergenza.

Mentre il ponte viene riparato, un servizio di traghetto sarà fornito più tardi sabato. Il capo della Crimea Sergey Aksyonov ha dichiarato su Telegram, per TASS"Un servizio di traghetti è pronto per essere lanciato, inizierà a funzionare più tardi oggi. Annunceremo un calendario più tardi".

La penisola di Crimea è la chiave per sostenere le operazioni militari della Russia nel sud. Se il ponte fosse reso inutilizzabile, renderebbe significativamente più difficile traghettare i rifornimenti verso la penisola. Mentre la Russia ha conquistato le aree a nord della Crimea all'inizio dell'invasione e ha costruito un corridoio terrestre lungo il Mar d'Azov, l'Ucraina sta premendo una controffensiva per reclamarle.

L'esplosione sul ponte di Crimea è avvenuta ore dopo che diverse esplosioni all'inizio di sabato hanno colpito la città ucraina orientale di Kharkiv, che ha innescato una serie di esplosioni secondarie. Il sindaco della città, Ihor Terekhov, ha detto che la serie di esplosioni era dovuta a attacchi missilistici mirati al centro della città, che hanno causato incendi in una delle istituzioni mediche di Kharkiv, così come in un edificio non residenziale. Non sono state segnalate vittime.

L'esplosione del ponte è l'"inizio": l'Ucraina ufficiale

Mentre nessuno deve ancora rivendicare esplicitamente la responsabilità pubblica per l'attacco, l'assistente del presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy, Mikhail Podoliak, ha pubblicato su Twitter dicendo che l'esplosione è "l'inizio".

"La Crimea, il ponte, l'inizio. Tutto ciò che è illegale deve essere distrutto, tutto ciò che è stato rubato deve essere restituito all'Ucraina, tutto ciò che è occupato dalla Russia deve essere espulso", ha scritto in inglese.

Podoliak in precedenza ad agosto ha minacciato il ponte, dicendo al Guardian che il ponte è "una costruzione illegale e la porta principale per rifornire l'esercito russo in Crimea" e che "tali oggetti dovrebbero essere distrutti".

Zelenskyy e altri funzionari ucraini hanno anche precedentemente dichiarato che l'Ucraina userà la forza per riconquistare la Crimea.

La Russia ha annesso la Crimea dall'Ucraina nel 2014 dopo che la stragrande maggioranza delle persone in Crimea aveva votato in un referendum nel marzo 2014 per riunirsi con la Russia e separarsi dall'Ucraina. Il voto si è svolto dopo che anti-Russia, pro-UE. le fazioni hanno rovesciato il governo dell'allora presidente ucraino Viktor Yanukovych, che non era contro la Russia, con un colpo di stato armato nel febbraio 2014.

Il referendum è stato condannato dagli Stati Uniti e dall'Unione Europea, con quest'ultima che ha dichiarato in una dichiarazione (pdf) che il sondaggio era "illegale e illegittimo". Sia gli Stati Uniti che l'UE hanno emesso sanzioni in risposta al voto.

Il ponte di Crimea, un progetto da 3,69 miliardi di dollari (230 miliardi di rubli), è stato costruito in seguito all'annessione della Crimea. La Russia ha aperto la prima parte dell'intervallo al traffico automobilistico nel maggio 2018. Il ponte parallelo per il traffico ferroviario aprì l'anno successivo. Prima dell'esistenza del ponte, la penisola di Crimea poteva essere raggiunta dalla Russia solo via mare o via aerea.

È stato l'unico collegamento terrestre della Russia con la penisola fino a quando le forze russe in seguito hanno conquistato più territorio ucraino all'estremità settentrionale del Mar d'Azov in pesanti combattimenti, in particolare intorno alla città di Mariupol, all'inizio del 2022.

https://www.zerohedge.com/geopolitical/large-explosion-destroys-part-key-bridge-linking-russia-crimea-zelensky-aide-says?utm_source=&utm_medium=email&utm_campaign=985

Nessun commento:

Posta un commento