L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

venerdì 14 ottobre 2022

Putin “Il mondo sta diventando un vero e proprio sistema multipolare. L’Asia è il luogo dove i nuovi centri di potere stanno diventando più forti. Gioca un ruolo abbastanza evidente, se non decisivo, in tutto questo“. Le scelte strategiche di Mosca risultano vincenti

Putin al Summit CICA: “Sosteniamo lo sviluppo dei paesi dell’Asia”

Quest'organizzazione ha come scopo quello di rafforzare la cooperazione dei paesi dell'Asia
13 OTTOBRE 2022

Photo Credit: Wikipedia

L’Asia, luogo nel quale i nuovi centri di potere si stanno rafforzando, gioca un ruolo importante nella transizione verso un mondo multipolare, ha affermato giovedì il presidente russo Vladimir Putin in un vertice della Conferenza sulle misure di interazione e rafforzamento della fiducia in Asia (CICA).

“Il mondo sta diventando un vero e proprio sistema multipolare. L’Asia è il luogo dove i nuovi centri di potere stanno diventando più forti. Gioca un ruolo abbastanza evidente, se non decisivo, in tutto questo“, ha affermato il leader russo.

I paesi asiatici sono i motori della crescita economica dell’intero mondo, ha sottolineato Putin.

“Associazioni come l’Organizzazione per la cooperazione di Shanghai, l’Associazione delle nazioni del sud-est asiatico e l’Unione economica eurasiatica agiscono in modo dinamico ed efficiente“, ha affermato il presidente russo.

“Sosteniamo lo sviluppo e la prosperità dell’Asia, per creare un ampio spazio aperto di cooperazione commerciale e di investimento e per ampliare e approfondire i legami di cooperazione in vari settori dell’economia“, ha assicurato il presidente russo.

“È stata Mosca che ha favorito la creazione del CICA Business Council. Negli ultimi anni ci sono state molte conferenze e seminari di successo sull’intera agenda economica“, ha affermato Putin al termine del suo discorso.

Nessun commento:

Posta un commento