L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

venerdì 23 maggio 2014

Boko Haram è la chiave per invadere umanamente la Nigeria

Nigeria, gli Usa inviano 80 militari in Ciad per ricerche ragazze

Il presidente Barack Obama ha inviato circa 80 militari americani in Ciad per contribuire alle ricerche delle liceali nigeriane rapite dai guerriglieri radicali di Boko Haram. Lo ha reso noto la Casa Bianca.
In particolare lo ha annunciato il presidente americano, Barack Obama, in una lettera inviata al Congresso. «Il personale sosterrà l'operazione di intelligence, sorveglianza e perlustrazione aerea nel nord della Nigeria e nelle aree circostanti», ha sottolineato Obama. Sono oltre 200 le ragazze rapite lo scorso 14 aprile in Nigeria dal gruppo terroristico islamico Boko Haram. Nelle settimane scorse il governo nigeriano aveva chiesto aiuto alla comunità internazionale per ritrovare le giovani.
Nel frattempo le forze speciali nigeriane hanno ristretto l'aerea di ricerca. Le giovani, secondo quanto riferito da fonti locali, si troverebbero in tre campi controllati dall'organizzazione islamica, a nord di Kukawa, verso il lago Ciad. Ufficiali dell'esercito nigeriano che coordinano le ricerche hanno riferito che i miliziani hanno diviso le ragazze in gruppi e le trattengono nei campi di Madayi, Dogon Chuku e Meri. Secondo un'altra fonte, altre ragazze si troverebbero in un altro accampamento degli estremisti a Kangarwa

Nessun commento:

Posta un commento